Pizzo di Claro (da Maruso) con giro ad anello


Publiziert von m323 , 21. Oktober 2017 um 17:58.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:24 September 2017
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo di Claro   CH-GR   CH-TI 
Zeitbedarf: 7:30
Aufstieg: 2029 m
Abstieg: 2068 m
Strecke:21.00 km
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2 uscita Bellinzona Nord - strada cantonale verso Claro - indicazioni per il Monastero - proseguire in direzione dei Monti di Maruso (la strada finisce).
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Brogoldone.

Sveglia alle 05.15 e partenza alla 06.00 da Malvaglia in auto verso il parcheggio di Maruso.

Inizio dell'escursione a Maruso: 06.50
Orario in cima al Pizzo di Claro: 11.20 (pause comprese)
Totale km: 21.00
Sforzo km: 48.14

Io, Alo e Alfonso ci troviamo alle 06.00 a Malvaglia. Ci fermiamo a Biasca a prendere Marco e ci dirigiamo con l'auto fino a Claro per poi salire verso i Monti di Maruso seguendo le indicazioni per il Monastero (un po' caruccio il bliglietto di CHF 10.00 per l'apertura della barriera, ma pazienza). Il tempo non è male e durante la giornata è previsto un netto miglioramento. Ottimo.
Alle 06.50 siamo pronti a partire e la nostra escursione ha quindi inizio.
Di comune accordo decidiamo di salire dalla parte del Lago di Canee e valutare poi da che parte scendere a dipendenza delle condizioni meteo e della neve che c'è in quota.

Seguendo il sentiero ufficiale e con un buon ritmo raggiungiamo in poco tempo l'Alpe di Pèu, crocevia con il sentiero che giunge da Moncrino e punto di passaggio della famosa corsa in salita. Sul sentiero Alfonso ha anche la fortuna (o la classe visto la sua fama) di trovare uno splendido fungo porcino fresco e sano.
Da qui al Lago di Canee il sentiero non concede più un attimo di respiro. Noi saliamo di buon passo, ma di tanto in tanto veniamo superati da alcuni escursionisti al passo di corsa che stanno provando la gara.
Il Lago di Canee è incantevole, ma non abbiamo voglia di fermarci ad ammirarlo più di tanto in quanto vogliamo arrivare in cima e sta arrivando un brutto cliente: una bufera di neve!
Il vento è piuttosto forte ed i punti marcati verso la cima si imbiancano velocemente; c'è inoltre da tener conto della neve scesa nella notte che rende ancora più difficile e scivoloso il cammino verso la vetta.
A noi ciò non importa e continuiamo a salire sempre di più incontrando anche un uomo anziano solitario che sta scendendo e che da diversi giorni è in pellegrinaggio per le montagne del Ticino.
Il culmine è sempre più vicino e, alle 11.20, eccoci: il Pizzo di Claro è raggiunto!
Nel frattempo la nebbia si dirada sempre più, il vento cessa e c'è una vista fantastica su tutto il piano sottostante. Insomma ne è davvero valsa la pena!
Firmiamo il libro di vetta, ci godiamo il panorama con un po' di foto e poi ci fermiamo anche a mangiare in compagnia, ridendo e scherzando, con altri turisti giunti in vetta dalla Valle Calanca.
Durante il pranzo ci consultiamo e decidiamo di scendere dall'altro versante della montagna, quello grigionese, maggiormente solivo e che quindi non presenta neve sul percorso che poteva crearci dei problemi di scivolamento. Scendiamo pertanto dal sentiero bianco-blu-bianco che arriva dalla Valle Calanca fino a circa all'altezza del Passo di Mem, che raggiungiamo attraversando il versante della montagna su prati, su resti di frane o su grossi massi rocciosi che compongono lo splendido paesaggio.
Una volta raggiunti il Passo di Mem prendiamo il sentiero ufficiale che, attraverso l'Alpe di Gagèrn e passando per l'Alpe di Motto, ci riconduce all'Alpe Domàs per poi ridiscendere fino all'auto lasciata al mattino al parcheggio di Maruso.
E' stata una bella escursione di cui ringrazio Alo, Alfonso e Marco per l'ottima compagnia.

Arrivederci alla prossima con un'altra vetta da raggiungere!

Tourengänger: m323


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (3)


Kommentar hinzufügen

igor hat gesagt:
Gesendet am 21. Oktober 2017 um 18:26
Bravi ! Bel colpo ciao

m323 hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Oktober 2017 um 19:06
Ciao Igor, grazie per i complimenti. Sono stato quasi più lento a fare il rapporto che la salita...
Saluti M323

saimon hat gesagt:
Gesendet am 22. Oktober 2017 um 17:45
bravo fredy, sei un grande. a presto saimon


Kommentar hinzufügen»