Q. 2469m, Piz Quattervals (3164m).


Publiziert von micaela , 23. August 2017 um 23:46.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Unterengadin
Tour Datum:17 August 2017
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 745 m
Abstieg: 745 m

Notte di Walpurgis.
E' il capitolo centrale, e come poteva essere altrimenti?, del romanzo di Thomas Mann, opera summa della letteratura tedesca.
Quante volte, letto? In italiano. In francese. Persino iniziato nell' originale tedesco, o folle! rinunciando dopo nemmeno una pagina.
Un Bildungsroman.
Una lettura indispensabile, almeno per me.

"Notte di Walpurgis": già attraversata da Faust e Mefistofele nel dramma di Goethe, grandiose scene! Paurosi abissi! Streghe sghignazzanti!
Sghignazzavano loro, ieri, trasformate in guglie acuminate, in Val Sassa? Pronte all' abbraccio mortale?

Romanzo di formazione, dice il termine tedesco.
Per questo, non occorre essere giovani come il suo protagonista, Hans Castorp.
Può succedere a tutti noi, a qualsiasi età, basta essere aperti a tutto ciò che ci porge la vita.
Come è successo a me ieri in Val Sassa...

Avevo ieri notte, alla luce della frontale, terminato il capitolo "Notte di Walpurgis", con partecipazione, emozione.
Ero come entrata nel romanzo, esistevo anch' io in quelle sublimi pagine.
Ero io ad ascoltare la particolarissima dichiarazione d' amore che Castorp rivolge a Clawdia Chauchat; a me diceva, durante una notte di carnevale fuori dal tempo, quelle stupefacenti, bellissime parole.
Sono stata, lo spazio di una lettura, Clawdia Chauchat, dai meravigliosi occhi felini, fenditure lucenti. Portavo il suo abito di seta nera, s' indovinavano i miei omeri delicati sotto alla sottile stoffa preziosa...

                                                          --------------------------------------------

La giornata di oggi, dopo la colazione, comincia, partiti tutti, ma cos' avranno tutti da partire così veloci dopo la colazione? con lo scrivere una montagna di cartoline.
Amo molto scrivere cartoline, anche se sembra essere diventata un attività obsoleta, in questo mondo di tecnologia e di contatti virtuali.
A proposito, Menek! e l' indirizzo?
La tua cartolina è li sul tavolo che tristemente aspetta di essere imbucata, ha già su il francobollo di prima classe!

Dopo le cartoline, parto. Vorrei oggi avvicinarmi ai piedi del Piz Quattervals, osservarlo un po' più da vicino, percepirne il palpitio, odorarne il profumo.
Perché è una cima fuori dalla mia portata, dalle mie possibilità alpinistiche.
Jürg, il guardiano della capanna, che è anche guida alpina, ci porterà su tre persone sabato, e mi ha invitata a unirmi a loro...ma la meteo promette una giornata molto piovosa...chissà...
Dalla capanna, i soliti 80 metri di discesa sino al torrente, un ponticello, poi si seguono i segni bianco-blu.
Si entra nella Valletta, se ne attraversa il torrente dopo poche centinaia di metri...
...e si entra in un mondo grigio, tutto sassi e sassolini, e grandi pareti rocciose ai lati.
Vorrei salire sino al secondo largo pianoro erboso, lassù, già osservato dalla capanna.
Rotolano i sassi e i sassolini a valle, tutto questo grigio rotola incessantemente sotto agli scarponi.
Un qualche masso più grandicello, lo faccio rotolare io a valle con un calcio.
Me la prendo comoda, anche se partita tardi: ehi! ricordate! avevo decine di cartoline da scrivere (e a proposito, Menek! bla bla bla...), eh!
Come in Val Sassa, osservo con stupore e amore il minuscolo e il grandioso. Non mi stanco di ammirare tutte le forme di vita che mi offre a profusione questo mondo di sassi e sassolini franosi...
Un bell' allenamento per polpacci, caviglie, piedi, domare tutto questo rotolare incessante!
Il T4 primo grado è per la rampa rocciosa che permette di accedere al secondo pianoro erboso: non ci sono più ne ometti ne segni di pittura bianco-blu da tempo, e bisogna scegliersi i passaggi migliori nella ripidità e la franosità di sassi, sassolini, roccette. Si e no un ottantina di metri, da fare però con molta attenzione.
Non ci sono in giro cattive streghe trasformatesi in grigie guglie acuminate, come ieri, ma non sarebbe comunque una buona idea scivolare a valle...
Sul secondo pianoro, lunga pausa in una soffice poltrona di erba, quasi un sofà.
Come da un palco della Scala, la vista spazia su un vasto mondo di meraviglie...
Che ne dite di ammirarle anche voi nelle foto?



Tourengänger: micaela


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
T4+ I
T3+
T2
7 Okt 16
Chamanna Cluozza · carpintero
T2
11 Sep 15
Chamanna Cluozza · carpintero

Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

jkuks hat gesagt:
Gesendet am 24. August 2017 um 08:20
Deve esserci un nesso tra streghe, sabba e montagne... non a caso il mio Macbeth portato sul Pizzo Ton mi vedeva impegnato nel capitolo delle streghe e di Ecate (il demone)... straniante...

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2017 um 08:37
Ah, era quello il capitolo che stavi leggendo...
Penso che la montagna, certi tipi di territorio montano, possano incuterci gli stessi timori primordiali come era per le genti dei posti che ci dovevano convivere nei secoli passati, prima che la montagna diventasse, prima, degli esploratori, poi del turismo sotto le sue molteplici forme.
Comunque, son felice di vedere un amico lettore (di sommi testi!) col libro in mano seduto su una roccia, attorniato da guglie acuminate!
Letto la "Montagna magica", Gianluca?
Ciao, bentornato nel mondo delle montagne.
Micaela.

jkuks hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2017 um 10:38
ciao, questa lettura mi manca... non mancherò. devo però ammettere che ho un elenco lungo lungo da soddisfare :)
a presto

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2017 um 10:51
...non hai idea del mio, di elenco...
Libri dappertutto, sopra sotto il letto, in cucina, sul tavolo, nelle stanze, alte pile pericolanti come massi. L' unico posto libero da libri è la cantina!!!

Menek hat gesagt:
Gesendet am 24. August 2017 um 12:34
Sempre più in alto Mic...e streghe al seguito. W le streghe!
Menek

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2017 um 12:54
Ti quoto, amigo!
Streghe for ever!
Beh, noi due ne siamo esemplari notevoli!!!
Mi sono fermata sotto il Piz: per fortuna, perché chissà che diavoli, mefistofeli, luciferi, zeus saettanti, lassù!
Ciao, Micaela

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 25. August 2017 um 12:04
Più che una relazione sia lo scritto che le immagini sono un autentica poesia di emozioni !

ciao Giorgio

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. August 2017 um 22:03
Grazie, Giorgio: sempre cari, i tuoi commenti!
Ciao, Mic.

micaela hat gesagt:
Gesendet am 25. August 2017 um 22:15
COMMENTO DI MATTEO:
Ciao Micaela oggi ho letto i tuoi riassunti molto belli.
Da Matteo

micaela hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. August 2017 um 22:18
Grazie Matteo caro!
Ti racconterò tutti i dettagli, anche cose speciali e segrete di cui non ho parlato quando ci vediamo in cascina!
Ciao, a presto! Ci vediamo al mio ritorno!
Tu, intanto, mi raccomando, continua la caccia ai topi!
Micaela.


Kommentar hinzufügen»