Una mattina d'inverno attorno a Brinzio...


Publiziert von morgan , 24. Dezember 2016 um 08:16.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:17 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:00
Aufstieg: 920 m
Abstieg: 920 m

Nel poco tempo libero che ho di questi tempi cerco comunque di ritagliarmi uno spazio per la montagna. Fortunatamente vivo vicino ai monti che, pur di modeste quote, regalano buone soddisfazioni e riservano sempre sorprese anche in posti che ti sembra di conoscere a memoria. Cambia la vegetazione, si fanno incontri inaspettati, si notano particolari e visuali che non ricordavi. Andare in montagna comporta esercizio fisico al contatto con la natura che non può che far bene al corpo e all'anima.
Parto da casa con alcune idee da valutare sul posto. La prima idea la scarto per la presenza di cacciatori nel punto dove avevo previsto la partenza. In questo periodo dell'anno sono in corso battute di caccia al cinghiale con squadre che arrivano anche a 50- 60 cacciatori ed è meglio evitare fastidi e rischi. Poco tempo fa mi ero anche imbattuto anche in una battaglia di softair. Fatta qualche considerazione su passioni che comprendo ma non condivido proseguo il mio vagare fino ad arrivare a Brinzio (505).
Lasciata l'auto nel posteggio inizio il mio cammino. Esco dal borgo su un acciottolato che coincide col sentiero 14 del Parco Campo dei Fiori. Seguo fedelmente la via segnata e raggiungo la cima boscata del Monte Martica (1032), caratterizzata dalla presenza di un forte in barbetta della Linea Cadorna che, in realtà, è costituito da un ampio piazzale e da un unico muro su un lato in cui sono inserite delle nicchie per il ricovero di munizioni. Proseguo sulla pianeggiante strada militare (sempre sentiero 14) che scende a Bregazzana. Al primo tornante lascio la via principale proseguendo dritto su un tratto pianeggiante che conduce ad un altro forte in barbetta. Devio momentaneamente a destra, seguendo il cartello "punto panoramico" salendo ad una cima panoramica (1028) segnata dalla presenza di una croce. Procedo ora su evidente sentiero non segnato che scende sulla costa e si reimmette sulla via militare. Superata la forcella, lascio la strada militare salendo a destra sulla sommità spoglia del Monte Chiusarella (913) che, nonostante la quota modesta offre una visuale a 360 gradi. Proseguo sulla costa erbosa che scende nuovamente sulla via militare. Giunto ad un tornante lascio la strada deviando a destra sul sentiero della Valle del Des. Seguo questo percorso che scende lungo la valle e mi porta all'abitato di Rasa immettendomi sul sentiero 10C. Prendo la direzione di Brinzio quindi svolto a sinistra e, attraversata la strada, entro dal cancello del Villaggio Cagnola (557). Seguendo le varie vie del villaggio, un po' seguendo indicazioni, un po' su scorciatoie, salgo al cosiddetto "rifugio" del villaggio Cagnola che, in realtà, è una costruzione vuota con terrazza sul tetto. Procedo ora su sentiero che mi porta alla cima del Monte Legnone (867). Seguo il costone del monte che scende al Passo Varrò (733). Sul sentiero 5 faccio ritorno a Brinzio (505) chiudendo così l'anello.
Tempi di percorrenza: 46' alla Martica, 1h20' alla Chiusarella, 2h26' al Legnone, 3h00' tutto il giro.
Lunghezza del percorso: 11,6km.
Meteo: Bello, limpido, fresco.
Bella sgambata nei boschi con vari spunti panoramici interessanti.

Tourengänger: morgan


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»