COVID-19: Current situation

Cima Gallina - Punta Rossotti - Monte Vasera - Monte Legnone


Published by antonios59 , 10 April 2021, 22h04.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:10 April 2021
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 881 m 2890 ft.
Height loss: 881 m 2890 ft.
Route:12,3 km Sentieri e tracce
Access to start point:Dal centro di Varese verso nord in 10 km alla frazione Rasa
Maps:Carta Parco Campo dei Fiori

Giro prima della pioggia imminente. Partito da Villa Cagnola, andato alla Motta Rossa . Oltre il ristorante piegato a destra a costeggiare la proprietà e seguendo ometti e segni di vernice rossa salito lungo il sentiero degli ometti su Costa Gallina. Arrivato al culmine su Cima Gallina 903m, proseguito di cresta verso sinistra fino a confluire sulla Strada Militare, e arrivare alla Forcella della Martica-Passo del Baracun. Qui lasciando la Militare salito dritto tra centinaia di alberi abbattuti fino a pervenire al Forte Occidentale 1000m, a destra salito alla crocetta della Punta Rossotti e senza scendere sulla sottostante Militare seguito la costa verso nord-est fino al tabellone delle trasmissioni posto sul Monte Vasera 1030 m ( antico toponimo locale riportato sulle carte dell'800 e diffuso anche a Rasa  comprendente anche la Rossotti, la miniera Valvassera deriva da questo,  mentre oltre la Sella 1002 era designata come Martica ). Sulle rocce vicino al tabellone cresce un ometto di vetta nel frattempo. Proseguito lungo la costa fino al punto più basso verso la Martica dove la Militare lambisce la costa, qui sceso wild a sinistra ad agganciare in breve mulattiera sottostante, a destra su questa e dopo una corta discesa a un trivio svoltato in discesa a sinistra che  dolcemente scende a confluire sulla traccia Forte Occidentale / Brinzio, che percorro per poco a destra in discesa per svoltare poi a destra e arrivare alla catena di ingresso del Pregambaritt 823 e andare alle sue baite. Sceso sotto le baite per bellissima scalinata e arrivato alla bella sorgente proseguito in discese per arrivare a Pian di Sciucch 765 dove si incontra il segnavia 314 via normale da Brinzio alla Martica, A sinistra su questo fino a scendere a Brinzio 505 m. Vicino alla chiesa attraversato la provinciale preso l'opposta Via Piave in fondo alla quale lasciato il 304 per deviare a sinistra prima dell'ultimo fabbricato del paese ( una fattoria ) località Vigozzo. Si passa da un ponticello in pietra sul Rio Intrino e salgo per la larga mulattiera già mappata in precedenza e che sale ben più a est del 304 e separata da questa dal solco della Valle Intrino. In salita la mulattiera a tratti umidi e incassati e passa da belle faggete. Fortunatamente i faggi collassati con la recente tempesta sono stati tagliati. A un bivio decido di stare a destra mappando un altro pezzo che riconfluisce più in alto e arrivo finalmente al punto chiave, in un tratto piano sui 750 m a sinistra salgono 2 mulattiere parallele e bananiforme ( cioè che curvano come una banana ). Siccome faccio preferenza prendo quella più a destra che in salita sale a un ripiano e viaggia in piano sotto il Legnone verso Nord-Est. Poco prima della  sua fine a destra sale una traccia con bolli rossi e omettini che porta al bel canale a nord del Legnone che con un ultima serpentina porta nella zona sommitale poco est della vetta. Arrivato in cima al Legnone, sceso poi tutta la via normale per Villa o Villaggio Cagnola che passa anche da un altro bel Dosso e arriva al caseggiato chiuso ormai indicato come Rifugio 740 circa. Sotto sempre con le scorciatoie evitando il più possibile la sterrata si passa dal guerriero in bronzo  per scendere con un ultima scaletta alla zona bassa, e passare al lato del cancello principale ( tra il cancello e la colonna,  solo per gente magra o comprimibile ).

Hike partners: antonios59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»