Cresta GG OSA al Moregallo


Published by Barbacan , 27 August 2015, 22h14.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:26 August 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Climbing grading: IV (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:30
Height gain: 986 m 3234 ft.
Height loss: 986 m 3234 ft.
Route:Valmadrera - Sentieri 7/6 - Cresta GG Osa - Moregallo - Sentiero 6
Access to start point:Da Milano seguire la SS36 per Lecco e Valsassina. Prendere l'uscita per Valmadrera e raggiungere il belvedere (via Belvedere o via San Carlo Borromeo). Dal parcheggio risalire la via Belvedere fino a raggiungere la palina con le indicazioni.
Maps:Kompass n°105 "Lecco-Valbrembana"

La cresta O.S.A. (Organizzazione Sportiva Alpinisti) del Moregallo, una classica del Triangolo Lariano, si sviluppa su splendida roccia solida e lavorata, ricca di buchi, scagliette e clessidre che garantiscono un' arrampicata divertente sebbene discontinua, con ottime possibilità di utilizzare protezioni veloci poiché in via si trovano pochissimi chiodi, ed anche le soste sono generalmente da attrezzare. Queste caratteristiche la rendono propedeutica per chi si approccia alle scalate ed un ottimo ripiego per le mezze giornate.

Quest'anno ho dedicato poco tempo alla montagna, vuoi per gli impegni lavorativi, quelli familiari e quelli di salute dei miei, sono riuscito a combinare davvero poco in questa estate calda e lunga. Oggi riesco a ritagliarmi qualche ora e su proposta dell'amico Andrea, che non vedevo da mesi, ci portiamo al Moregallo per salire questa cresta che da tempo mi stuzzicava.

Arriviamo a Valmadrera verso le nove, saliamo lungo il sentiero 7 che si fionda subito in un fresco bosco che ci ripara dal sole (oggi fa davvero caldo!). La salita però si fa sentire, sudiamo come matti, perdiamo un sacco di liquidi e arriviamo all'attacco bagnati fradici. Dopo qualche sorsata di acqua, ci riprendiamo, ci imbraghiamo e si parte. Il primo tiro lo faccio io e salgo bene anche senza le scarpette, tanto la roccia è lavoratissima! Faccio una sosta dopo circa 25-30m prima di aggirare il primo torrioncino, giusto per evitare attriti. Poi via di nuovo e concateno i due tiri successivi. Arriviamo alla base di una parete dove c'è il tiro dell'aquila che, a veder le foto delle relazioni, pareva davvero verticale e lungo ed invece così non è; è proprio vero che spesso le foto danno una prospettiva diversa e falsificano un po' la realtà.

Salgo tranquillamente piazzando protezioni veloci e clessidre in mezzo a questo calcare superbo. Recupero Andrea e va lui da primo per il tiro successivo, quello di IV, dove c'è il cavetto metallico e l'unico chiodo. Saliamo il diedrino e aggiriamo lo spigolo a sinistra in forte esposizione. Passato questo ci aspetta il camino, unto stile frittella del luna park, ma anche qui con un po' di tecnica si supera.

I tiri successivi, prevalentemente sul filo di cresta piuttosto abbattuto, scorrono un po' lenti... ci sarebbe da far conserva per progredire rapidamente, ma stavolta preferiamo continuare così... fino a che giunti in cima ci accorgiamo che è tarduccio (devo essere a casa alle 16). Come missili, recuperiamo la corda e ci fiondiamo giù lungo il sentiero 6; abbiamo una fame e una sete da non dire, sostiamo a Sambrosera per reidratarci poi giù di nuovo alla macchina e a casa.
Cresta davvero bella e divertente, da fare sicuramente con temperature più miti, magari in autunno.

Alla prossima!

Hike partners: Barbacan


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3 IV
27 Dec 19
Cresta OSA al Moregallo · mattia
T3
11 Oct 19
Anello al monte Moregallo · mattia
T4 II PD-
T3
11 Apr 15
Moregallo · Angelo63
T4 II F

Comments (1)


Post a comment

Sent 31 August 2015, 20h50
Bella cresta!!! Mi piacerebbe farla qualche giorno.....Chissà... Complimenti e ciao. ALE


Post a comment»