COVID-19: Current situation

Pizzo di Redorta 3039 m. : da Vedello per la Vedretta di Scais Skt.


Published by pm1996 , 9 March 2015, 16h58.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 7 March 2015
Ski grading: AD-
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 8:15
Height gain: 2060 m 6757 ft.
Height loss: 2060 m 6757 ft.
Route:Centrale di Vedello (m 1030) - Agneda (m 1228) - Diga di Scais (m 1510) - Pizzo Redorta (m 3038).
Access to start point:alla fine della tangenziale di Sondrio (direzione Tirano), prima del passaggio a livello si svolta a dx e si segue la strada provinciale fino a Busteggia. 100 metri oltre l'ex canile (semaforo) si prende la stradina sulla dx che sale a Pam per poi ricongiungersi all'arteria principale per Piateda Alta. Dopo circa 7 km da Sondrio si è al bivio in località Mon. Si segue sulla dx la carrozzabile che si inoltra in val Vedello fino alla centrale di Vedello m,
Accommodation: Rif. Mambretti (chiavi presso il guardiano della diga di Scais).
Maps:Kompass 93 Bernina Sondrio

Parcheggiamo l'auto alla Centrale Vedello con cielo sereno, sci ai piedi risaliamo  una strada che ci porta ad Agneda, verso il fondovalle pianeggiante.
La giornata promette bene ... ad Agneda ho davanti a me un bel quadretto montano che parte dalla Cima Soliva 2710 al Pizzo Cavrin est 2647 m al P. Cavrin 2547 m. al Pizzo Gro 2653 m., pura libidine per i miei occhi ...
Risaliamo alla diga di Scais 1510 m. abbandonando la strada e seguendo il sentiero estivo direzione Caronno e Rifugio Mambretti senza passarci .
Da qui costeggiando parte della diga ci addentriamo nel bosco di larici sbucando a Caronno 1612 m.
... man mano con pendenze sostenute e con neve dura al limite guadagnamo la Vedretta di Scais (uno dei ghiacciai Orobici al confine tra l' alta Val Seriana e la val Caronno) puntando al canale N a 2930 m. dove tirando le ultime forze depositiamo gli sci .
Calziamo i ramponi e risaliamo il breve canale con passaggio obbligato di roccette e neve guadagnando la linea cresta arrivando alla croce .
Ci saranno circa un metro e mezzo di neve, spunta solamente 
la croce ... tanto sole e a tratti un venticello non fastidioso .
Ripresa a 360° sulle bellissime montagne Orobiche che la vetta offre dal Pizzo Diavolo di Tenda al Pizzo di Coca alla Punta di Scais ecc. per passare poi sul versante valtellinese, dove inconfondibile spunta in lontananza la Vetta di Ron .
Dopo una lunga salita una lunga discesa  ....
Partiamo su neve dura ma non ghiacciata con buona tenuta, regalandoci una bella sciata, poi in alcuni tratti cedevole ma sempre accettabile, alla ricerca della condizione migliore pur essendo già buona ... . Nella parte bassa a volte crosta ma sciabile, poi remollo, ed infine bosco, bosco, bosco dove non si possono compiere errori ... qualche spintarella e di nuovo discesa ... interminabile per le gambe ma bella ...
Gran gita con un buon impegno fisico .
... poi il boccale di birra non poteva mancare !  
 

Hike partners: pm1996


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

F I AD
17 Feb 21
Pizzo Redorta - 3038 m · irgi99
I AD+
25 Mar 16
Cima Cavrin Est · Andrea!
AD
15 Mar 14
Pizzo del Salto · Andrea!
AD
29 Mar 15
Pizzo Porola · Andrea!
T3

Comments (6)


Post a comment

beppe says: BRAVISSIMO
Sent 9 March 2015, 17h25
Ti abbiamo visto dal Pizzo Meriggio
Ciao
Beppe

Andrea! says:
Sent 9 March 2015, 17h37
Gran bel Gitone.

Me la ricordo come una gita di grande soddisfazione, tra l'ambiente, il dislivello, l'impegno generale e ... salire il Redorta!

Complimenti.
Andrea

numbers says:
Sent 9 March 2015, 18h42
Bella Paolino!
E che giornata.....
A saperlo che offrivi la birra ti venivamo a cercare.....

Ciao

ivanbutti says:
Sent 10 March 2015, 07h52
Come diceva papà Maldini "Vai Vai Paolino".

Ciao, Ivan

pm1996 says:
Sent 14 March 2015, 19h36
Grazie ... a tutti ...
Ciaooo
Paolo

gebre says:
Sent 17 March 2015, 23h21
Complimenti, il Redorta in giornata non è da tutti...grande Paolino!!!!
Ciao
Alberto


Post a comment»