COVID-19: Current situation

Tre camosci per tre cime: Morissolo, Morissolino e Spalavera


Published by micaela , 4 January 2015, 23h17. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike: 3 January 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 8:30
Height gain: 1560 m 5117 ft.
Height loss: 1520 m 4986 ft.
Route:Come Waypoints
Access to start point:Luino----"navigazione"----Cannero
Maps:Kompass 90 1:50000

Quando si prova a tornare camosci...
Quando il ravanare diventa Arte...

La mia giornata inizia molto presto: oggi sono io a regalarmi una gita a (quasi) chilometro zero!
Rinunciato a fare il giro da Domodossola per raggiungere Cannero (!), per causa frana sulla litoranea, e consultato l' orario della Navigazione Lago Maggiore, vedo subito che mi sarà possibile, dopo una doppia  traversata del lago, ritrovarmi insieme ai miei compagni al punto di partenza della gita di oggi!
Se quest' ultima fosse solo consistita nel percorso in battello, già la mia giornata l' avrei considerata una sublime riuscita...
L' alba dalle dita rosee è ancora addormentata quando arrivo sul bellissimo lungolago di Cannobio. Sono molto in anticipo: l' orario della corsa in battello va rispettato, non ho voluto correre il rischio del minimo ritardo.
Non c' è un anima in giro, mi gusto questo silenzio, questa solitudine, ammirando emozionata i paesaggi che mi abbracciano a 360 gradi.
Arriva, elegante, il "Cerbiatto": poteva portare nome più azzeccato il mio battello?
Intabarrata nei miei numerosi strati di abiti, rimango all' aperto, sul ponte anteriore.
Ogni secondo del viaggio è un incanto.
Taccio. Racconteranno le foto quest' incanto.

Mi sbraccio felice arrivando al debarcadero di Luino: Ale, Emiliano, ciao! che bello rivedersi! finalmente, oggi, il nostro Tris, atteso da settimane!
Seduti fuori, già ci balza il cuore in gola vedendo la nostra prima cima, il Morissolo, ardita guglia se vista dal lago!
"Eccoli,  i miei tre matti! Glielo faccio vedere io, il mio lato più barbaro!"
Cannero. Dopo pochi passi sulla bellissima mulattiera che sale a Oggiogno, aria di primavera: via giacca,  maglietta numero due e berretta!
Sembra essere passato solo un attimo, già siamo a Oggiogno, stupendo balcone sul lago. Eccoci già all'  Alpe Ronno. Non è che corriamo: le nostre sei gambe vanno da sole, felici della prossima trasformazione in dodici zampe di camosci! I nostri sei piedi pure, presto dodici zoccoli!

Quando il ravanare diventa Arte, perchè si prova a tornare camosci...

Sulla nostra guglia, ci arrampichiamo proprio come piace a noi tre, "alla camoscio"!
Scegliamo, prendendoci tutto il tempo necessario, i passaggi più ripidi, le rocce più solide, gli ontani più robusti, le prese più stravaganti, gli strapiombi più impressionanti...
"Ragazzi, cosa succede se scivolo giù?"
"Tranquilla, ti aggrappi a un ontano!"
Arrampichiamo sul tipo di terreno che tutti e tre prediligiamo: bello in piedi! Bello vario, passando da rocce a terriccio, da paglia a fogliame, da sassolini a arbusti!
"Mi sto facendo le cosce per il temibile Rondadura con le ciaspole!" Ridiamo come matti!

Emiliano ricorda come fosse ieri la sua terribile salita solitaria in invernale, dentro alla neve fino alla pancia, proprio come un ungulato...Il racconto ci impressiona molto, Ale ed io: camosci per ridere finchè si vuole, ma pur semplici esseri umani...
"Cosa faccio se si sgretola la roccia sotto lo zoccolo?"
"Ti fermi sulla tacca appena sotto!"
Vorremmo questo arrampicare non finisse mai: invece eccoci in vetta!
Dopo una breve pausa si riparte, Morissolino in punto di mira, su dolci pendenze.
Panini di Vetta: quello di Ale, mezzo metro di lunghezza...io che devo sempre forzarmi a mangiare, e che spesso spezzetto mezzo panino per lasciarlo alle bestie! Teoria di Ale: "Panino deglutito, subito digerito e metabolizzato, a beneficio delle energie bruciate e di quelle a venire! Garantito: non un grammo di grasso!"
Effettivamente Ale non porta un solo grammo di grasso superfluo!
Mah...io intanto faccio il mio panino a tocchetti che lancio nel prato.

Perdiamo una mezzoretta a cercare il percorso più veloce per raggiungere Colle, su e giù, giù e su, nel bosco, nei prati, ravanando in mezzo a ontani e rododendri già carichi di gemme primaverili. "Ravanare!", il verbo ci piace da matti!
Si corre, ragazzi! Non manchiamo l' appuntamento con lo Spalavera, ultima cima del Tris!
Gran consultare di cartina, orologi, dislivelli, numero di chilometri.
Colle: su di corsa allo Spalavera, malgrado un poco di affanno, entusiasti, allegri!
Breve fermata sulla cima: "Ragazzi, quanti minuti di pausa? faccio in tempo a bere un sorso di tè, a svestirmi?" Rimango in calzamaglia e magliettina, che caldo!
(...E pensare che ho nello zaino (otto chili di peso) ramponi, gamasce, scorta di abiti caldi!!! "Sono appena tornata dal Cristallina, come faccio a sapere che sul lago è arrivata la primavera, perchè non me l' avete detto?!") 
Scendiamo correndo, sui prati secchissimi perciò scivolosi, ridendo e lanciando grida come bambini! Che bello, sentirsi camosci per un momento!
"Le mie cosce da Rondadura! Che progressi, oggi!"

Lunga è ancora la discesa da Colle, nel bel bosco; a momenti nuotiamo in un mare di foglie di faggio: "Aiuto, è scomparso Ale sotto una valanga!" Arriva anche l' attraversamento di un rio ghiacciato: ma i ragazzi, dopo il loro Scrigno di Poltrinone di ieri, non temono nessuna lastra gelata, anzi! se la ridono felici! Io sono tranquilla: basta estrarre i ramponi dallo zaino ah ah!
Ritroviamo Oggiogno e la mulattiera veloce per Cannero. Il calar della sera su lago e borgo è uno splendore di fuoco, centinaia di gradazioni di colore che pochi pittori hanno sulla loro tavolozza...
I tre camosci contemplano, commossi...
Cannero, abbiamo quasi un ora prima del battello. Pasticceria, golosità squisite, le bocche piene di delizie di zucchero!
Ricordate? Non un grammo di grasso! Già tutto metabolizzato e pronto all' uso!
Facciamo la traversata fuori sul ponte anteriore del traghetto, unici tra decine di passeggeri: ci protegge il nostro bruno pelo invernale!
Ancora, ammirare! Ancora, contemplare! Ancora, occhi sgranati! Ancora! Non c'è un secondo da perdere, davanti a tale splendore...
Luino, debarcadero. Emiliano, Ale: bello! il ravanare  a dodici zampe, bello! lo sgranare tre paia di occhi sullo Splendore!

froloccone

Micaela ha descritto ,sia il percorso che le emozioni ,in maniera perfetta!!!!!!Si, perchè è proprio di emozioni, che si parla quando si va in montagna,alta,bassa difficile o facile che sia..........E quando questo avviene, con persone con cui si possono condividere risate e semplicità,si torna a casa con il cuore più "grosso"!!!!Giro spettacolare per panorami,con una stupenda direttissima al Morissolo(unico tratto T3).Grazie  a Micaela e Emiliano per la splendida giornata passata assieme.

Poncione
Bellissima giornata, in splendida compagnia di Micaela e Ale.
Per me ci voleva proprio questo "bis" del Morissolo perchè ero curioso come un gatto di rivedere il luogo senza trovarmi sepolto nella neve come più d'un anno fa': diversa la giornata, diverse le difficoltà affrontate, ma identiche le emozioni oggi come allora.
Veramente incantevoli anche le altre due cime del Morissolino e dello Spalavera, da dove ti sembra di poter toccare lo Zeda e il Marona con un dito.
Il piacere poi di organizzare il tutto col solo ausilio dei trasporti pubblici, che ci hanno "costretti" a comprimere dunque in un determinato spazio orario la nostra bellissima giornata di montagna, va ad aggiungere valore al tutto.



Hike partners: Poncione, froloccone, micaela


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (26)


Post a comment

veget says:
Sent 5 January 2015, 09h26
Cari Amici
Ecco scoperta la scorribanda....dei tre ungulati))))) Straordinaria cavalcata.......Aver concatenato le altre cime fino al Carza,avreste stabilito un record da "Runner".... sempre possibile in altre stagioni. Me l'aspetto eh!!!
Certo che, la "gazzella",(o camoscio???) ormai è imprendibile per molti.....,soprattutto per un sonnolento vecchio leone.....(un po' d'ironia non guasta, spero....) Le innumerevoli foto testimoniano la vostra fantastica giornata trascorsa in lieta compagnia
Bravissimi !!! In attesa del Rondadura
da
Eugenio
Un caro Saluto a Tutti voi

P,S. Nelle diverse occasioni , in cui sono salito, una volta sono tornato a Ronno, passando dall'alpe Morissolo. In altre tre occasioni,dal Colle sono sceso direttamente a Trarego transitando dal luogo dell' "eccidio". dei Martiri .....e scendendo a Cannero da Piancassone.... Bei ricordi!!! l'avevo in "memoria" per l'autunno scorso , ma le numerose giornate di pioggia, mi hanno tagliato "i viveri".
Chissà se mi verrà concesso ancora....
Perdonatemi!!! Ciao


micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 09h31
Ah ah! con sonora risata ti rispondo, caro Eugenio!
Si sono mai viste gazzelle sfuggire agli artigli dei leoni, anche sonnolenti?
Mi lascerò volentieri acchiappare per un giro insieme!
Ciao, grazie per l' allegro commento.
Micaela

froloccone says: RE:
Sent 5 January 2015, 10h39
Grazie Eugenio!!!!Sempre gentilissimo!!!!!!Montagne e zone stupende le vostre!!!!!!Ciao ALE

Menek says:
Sent 5 January 2015, 09h57
A parte la bella relazione di Micaela, voi tre assieme siete ASSOLUTAMENTE da evitare con cura! Almeno che non abbiate la resistenza di Gelindo Bordin!
Un saluto gente.
Menek

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 10h11
Ti sbagli, Domenico! Con te faremmo magari ben poco, per il troppo ridere alle tue battute che ci ruberebbe fiato...
Ciao, Micaela

Menek says: RE:
Sent 5 January 2015, 11h14
Il problema è: chi riesce a trovare il fiato per fare le battute? Se le salite sono come da foto, mi serve la camera iperbarica per camminare con voi! E' meglio stare zitto e mosca sino alla vetta...

froloccone says: RE:
Sent 5 January 2015, 10h40
Eheheheheh preparati!!!!!!

Menek says: RE:
Sent 5 January 2015, 10h43
Sto facendo le pulizie di casa con gli scarponi ai piedi... sono nato pronto! :)))

froloccone says: RE:
Sent 5 January 2015, 10h53
aahahhahaahhaahahaa!!!!!

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 21h15
Non temere, Domenico! Ce la stiamo mettendo tutta per trovare un itinerario che coniughi ravano, dislivello, sviluppo, col tuo fiato anche al minimo storico, e le tue battute a raffica!!!

Menek says: RE:
Sent 5 January 2015, 22h06
Non so neanche se è il caso che mi fidi di te Mic, visto le escursioni galattiche che metti giù...
Prima di venire con voi passerò dai frati per anticipare l'estrema unzione! A riciao...

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 22h09
Menek! Menek!...ma è tutta scena, la mia...è solo che adoro scrivere e mettere giù racconti come Gialli Mondadori e Alexandre Dumas messi insieme!!!

Menek says: RE:
Sent 5 January 2015, 22h12
Capito! Ma io son capace a leggere! Dislivelli + chilometri + ravano= Micaela.

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 22h16
...E rileggi piuttosto i Tre Moschettieri! Lì, eccome si ravana e si cavalca per chilometri, valli e montagne!
E tacchete! arriva pure la perfida Milady: tu, attento a non bere dal bicchiere che la sua bella mano ti porge, Menek!

Menek says: RE:
Sent 5 January 2015, 22h17
Figurati... divento astemio piuttosto!

Andrea! says:
Sent 5 January 2015, 11h05
BELLO.

Scusa ma cosa sono le "gamasce"?
Andrea

gbal says: RE:
Sent 5 January 2015, 18h54
Sai.....questi Svizzeri....

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 20h37
Maleducato di un Giulio!...Guarda che ho anche il passaporto italiano, e che il nonno veniva dalla Calabria! Più Italiana di così...

gbal says: RE:
Sent 5 January 2015, 21h02
Sai....questi col doppio passaporto.......

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 21h06
...E doppiamente maleducato!

Sent 5 January 2015, 11h18
Le ghette!!

gbal says:
Sent 5 January 2015, 19h01
Bravi per cominciare, è dovuto e sacrosanto!
Qui, tralasciando i maschietti per un attimo e parlando della Signora (che però mostra spirito birichino, proprio da maschietto) devo dire che dopo aver coniugato Poesia e Audacia al Generoso e dolci sentimenti di fine d'anno al Cristallina qui non esita a mettersi non su sei ma su ben dodici zampe per sfidare questo Trittico e metterselo nello zaino.
Non resta che ripetersi: BRAVI

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 20h58
Lo spirito birichino da maschietto è indispensabile, con i miei due ragazzacci: infelici senza ravano, senza dislivello, senza risate, senza panini di mezzo metro!!!
Grazie per i complimenti, ciao!
Micaela

tapio says:
Sent 5 January 2015, 20h20
Non dovrei parlare di queste terre, perchè, come si dice, "chi si loda, si imbroda". Ma adesso che è caduto (giusto un quarto d'ora fa) il muro della vergogna della strada più scalcinata d'Europa posso finalmente essere libero da condizionamenti nell'esprimere i complimenti a voi per aver reso visita ad una zona che tutto sommato, a grandi linee, è poi la mia, e tutto sommato, non è male...

Ciao, Fabio

micaela says: RE:
Sent 5 January 2015, 21h04
Invece, io della disgraziata frana ho "beneficiato", con quella meravigliosa oretta sul lungolago di Cannobio, poi, unica passeggera felice sul battello, ad abbracciare lago e montagne. Parlino le foto!
"Non è male...", quanto mi trovi d' accordo, Fabio!
Ciao, Micaela

Poncione says: RE:
Sent 6 January 2015, 01h11
"Non è male"???
Il Morissolo mi piace così tanto (ma con la neve era davvero fantastico) che potrebbe diventare uno dei miei "must" annuali. Poche montagne, aldilà delle mie "solite" delle valli varesine + Tamaro, Gradiccioli e compagnia bella hanno questo "privilegio". :)))


Post a comment»