Sorpresone....il Mottarone 1492 m


Published by cristina , 17 December 2014, 14h44. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:14 December 2014
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1 days
Route:Omegna-sentiero degli gnomi-Alpe Mastrolini-Mottarone-Rifugio Cai Omegna-Alpe Bertogna-Omegna
Access to start point:Milano-Gallarate-Gravellona Toce-Omegna
Maps:Kompass N. 97 1:50.000 Omegna-Lago d'Orta

Previsioni cambiate, sembra meglio a ovest, peccato avere poche conoscenze in zona per cui decidiamo per un giro visto tanti anni fa e sempre rimasto nel cassetto.

La Kompass non ci aiuta per nulla, i sentieri che dovremmo fare non ci sono. A questo punto scarichiamo una traccia e andiamo a vedere!

Partenza da Omegna, posteggiamo nei pressi di una chiesa, davanti ad un’ex scuola elementare chiusa perché costruita con l’amianto, questo ci sarà detta da un gruppo con cui condivideremo la discesa.

Il sentiero parte lì vicino. Sentiero P2, per esperti. Siamo esperti ci chiediamo, certo che lo siamo, ma lo saremo abbastanza, speriamo!!!!

Partiamo con il sentiero degli gnomi, esperienza sugli gnomi pochissima a parte una vaga idea sulla pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno che naturalmente oggi non vedremo! Le statuine ci accompagnano fino all’Alpe Mastrolini. Nonostante la giornata bigia è proprio un bel posto e c’è anche un bivacco sempre aperto.

L’indicazione per il Mottarone è chiarissima per cui proseguiamo senza indugi. Il sentiero ben segnato offre dei bellissimi scorci panoramici, particolari le conformazioni rocciose che affiorano dal crinale, una vera sorpresa questo Mottarone.

Raggiungiamo la parte EE del sentiero, un canalino attrezzato molto semplice da risalire. Poi le catene proseguono e raggiungono un punto forse un pochino più delicato, più che altro perché viscido e bagnato.

Appena terminano le catene comincia a piovigginare, nella sfortuna…almeno la parte EE l’abbiamo superata all’asciutto!!!

Fuori gli ombrelli! Ancora un poco di salita e arriviamo a vista della cima…uno schifo!!! Peccato! Un’enorme antenna e varia impianti di risalita non so se ancora tutta in funzione!

Raggiungiamo la cima mentre comincia a nevischiare, nessuna sosta in cima e quindi vista la giornata decidiamo di infilarci nel rifugio Cai.

L’accoglienza non è delle migliori, ci fanno accomodare in uno dei due tavoli non apparecchiati, sembra stiano aspettando una folla dai coperti che vediamo…

Anche se presto ordiniamo qualcosa da bere e tiriamo fuori le nostre cibarie, ammesso che volessimo mangiare del loro, con questa temperatura molto simile a quella esterna non penso che lo faremmo!

Poco dopo arrivano un gruppetto di amici che si accomoda nell’altro tavolo libero, anche loro come noi ordinano solo da bere.

Purtroppo nonostante sia presto, leviamo le tende, tra l’altro ha smesso sia di piovere sia di nevicare e fuori si sta notevolmente meglio, se non altro ci muoviamo. Anche l’altro gruppetto esce e ci confidano che lì spesso e volentieri è così, del resto due miseri caloriferi non penso possano riscaldare l’intera stanza, magari quando è piena si crea un microclima migliore!

Scendiamo in compagnia, ogni tanto scappa qualche gocciolina. Il sentiero di discesa che passa per l’Alpe Bertogna, anch’esso molto bello, sembra però meno frequentato. Spesso e volentieri è coperto dalla paglia, sempre molto stretto e con qualche tratto un poco esposto ma anche questo molto panoramico. Entriamo nel bosco e raggiungiamo l’Alpe Bertogna dove ci dividiamo.

Facciamo un breve sosta e poi con molta calma, anche se il tempo sembra, in peggioramento torniamo a Omegna. Un altro breve tratto di strada asfaltata ci riporta al posteggio.

Nonostante la giornata i sentieri percorsi sono molto belli, divertenti e panoramici peccato la cima sia così rovinata!!!


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3
3 Dec 11
Mottarone mt. 1491 da Omegna · tignoelino
T2
2 Dec 12
Quarna-Mottarone A/R · ciolly
T2
T2
6c
14 Jul 16
Klettern am Mottarone · Matthias Pilz

Comments (14)


Post a comment

veget says:
Sent 17 December 2014, 18h08
Ciao Cristina e Marco,
Instancabili!!!! e Complimenti!!! Avendo letto quella di sabato.....
Quella odierna è un escursione meritevole di una condizione meteo migliore (eufemismo)...... Dal mio punto di vista ,il tracciato da voi scelto lo ritengo il più tecnico....( questione di gusti)Visto che sono salito da diversi versanti (mi manca quello da Gravellona). Se vi "verrà" di tornare, in una giornata "giusta" vi suggerisco di attingere tra le varie relazioni pubblicate su hikr, per scoprire gli altri. In alcuni casi, il viaggio sarebbe più breve.....
Buona continuazione
Eugenio

cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 09h05
Come ti dicevo la carta Kompass è un po' stitica con i sentieri per il Mottarone e questo lo avevo visto anni fa sul sito di Flavio, avendolo fatto anche loro in una giornata simile, abbiamo copiato! Il gruppetto con cui siamo scesi ce ne hanno suggerito un altro, da fare anche con la neve, vedremo...l'idea di arrivare in cima e trovare gli sciatori della domenica e tutta la giostra dello sci di pista in funzione non è che mi attiri molto!!!

Ciao ciao Cri

Nevermind says: RE:
Sent 18 December 2014, 10h59
Detto onestamente, per i motivi giustamente indicati da te, non so se abbia senso farsi un po' di km per salire il Mottarone in invernale. Discorso diverso per noi local. ma almeno personalmente, rappresenta comunque l'alternativa dei giorni disperati... :-P

cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 11h45
Beh non è poi tanto lontano, se si tratta di non prendere acqua si può fare....:-)

Menek says:
Sent 17 December 2014, 21h03
A parte le varie sfighe, vi siete pappati più di 1100 Mt di dislivello... alla faccia! Quello della "simpatia" di alcuni rifugisti, è un problema che ho trovato anch'io... ma sono sempre minoranza. Dalle foto vedo che vi siete rifiutati di fare la foto in cima e al rifugio... Chissà perchè! :)
Ciao

cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 08h59
La cima è un vero scempio, forse con una giornata diversa...il rifugio...le assomiglia!

Per quanto riguarda i rifugisti, hai ragione, per fortuna non sono molti!

Ti consiglio la salita al Mottarone, se vuoi evitare le catene ci hanno detto che il sentiero che passa dall'Alpe Barba (mi sembra) è molto bello e così puoi fare l'anello lo stesso...poi quando sei a vista della cima, beh basta chiudere un poco gli occhi!

Ciao ciao Cri

Menek says: RE:
Sent 18 December 2014, 10h03
:) Ok, va bene...
Ciao

Nevermind says: RE:
Sent 18 December 2014, 10h39
E' il sentiero dei 3 alberi, che resta a destra (salendo) di quello dei Mastrolini. Molto bello mi sembra esagerato, comunque.. :-PPP.
Non male anche la salita da Granerolo (o da Gravellona, se si vuole allungare ulteriormente il giro). In realtà anche la salita da Gignese o da Coiromonte non sarebbe malaccio, il problema è che a quota 1100 incroci la strada asfaltata. Ciao Giuliano

cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 11h44
Riferisco quello che ci hanno detto!

Andrea! Pro says:
Sent 17 December 2014, 22h16
Dai, bello il Mottarone.
Come dicevo, per essere una cima così antropizzata, i suoi versanti di accesso, sono ancora belli.
Andrea

cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 08h55
I due sentieri che abbiamo fatto sono stati una vera sorpresa...peccato la cima, ma non è l'unica purtroppo!

Andrea! Pro says: RE:
Sent 18 December 2014, 09h05
Si, ma se poi vogliamo che i telefonini prendano dappertutto da qualche parte le antenne vanno messe.


cristina says: RE:
Sent 18 December 2014, 09h45
E' lo scotto che si deve pagare....

gbal says:
Sent 22 December 2014, 17h05
Brava Cri, una gita che prima o poi varrà la pena di fare.
Auguri a te & Marco


Post a comment»