COVID-19: Current situation

Forte di Orino


Published by stefano58 , 9 February 2014, 20h10.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 8 February 2014
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1 days 5:00
Height gain: 307 m 1007 ft.
Height loss: 360 m 1181 ft.
Route:Sacro Monte capolinea autolinea C, Monte Tre Croci, Belvedere, Forte di Orino, Pensione Irma, Fermata autobus nei pressi della funicolare.
Access to start point:In treno fino a Varese, le stazioni FS e FNM sono vicine; Autobus linea C (biglietteria di fronte alla stazione FS) con cambio alla Prima Cappella. Per orari: http://www.ctpi.it/
Maps:Kompass n° 90, Lago Maggiore - Lago di Varese

Oggi escursione con Maurizio, in una zona poco conosciuta e che non frequentavamo da diversi anni.
Partiamo senza una meta precisa, di neve ne è venuta parecchia ed è attesa un'altra perturbazione per il pomeriggio.
Arrivati a Varese perdiamo un po' di tempo per trovare l'autobus e relativi biglietti, alla Prima Cappella cambio con una navetta  più agile su questa strada, ed arriviamo al piazzale dove finisce la salita del Sacro Monte.
Ci incamminiamo lungo una stradina ghiacciata, e dopo un centinaio di metri troviamo il sentiero che sale al Monte Tre Croci.
Inizialmente la neve è poca, ma rapidamente lo spessore cresce; però la pista è battuta bene e si procede senza difficoltà.
Transitiamo dalla stazione di arrivo di una vecchia funicolare dismessa, ed in breve siamo sulla cima del Tre Croci.
Procediamo nella neve sempre più alta, se si abbandona la traccia si sprofonda anche fino all'inguine; il sentiero è invaso da arbusti che ci scaricano addosso tutta la neve che hanno accumulato, nonostante che dalla traccia sia evidente che è già passata parecchia gente.
Scendiamo ad una stradina, spazzata dalla neve; al primo bivio prendiamo sulla destra in salita ed arriviamo al Belvedere.
Il panorama è coperto da nubi basse e foschia; da qui la strada è innevata, ma la pista è battuta bene, anche da sci; si procede comodamente, passando sotto alberi coperti da minacciosi carichi di neve che cadono al minimo alito di vento.
Continuiamo lungo la strada pianeggiante, i vari sentieri che salgono alla Cima di Mezzo non sembrano facilmente percorribili, per cui proseguiamo in direzione del Forte di Orino.
In seguito la comoda traccia diventa una stretta trincea nella neve, ma sempre facilmente percorribile.
Una breve salita e siamo al Forte, 2 ore e 30 minuti.
Sosta per il pranzo, seduti sullo schienale di una panchina che emerge dalla neve, con il panorama che muta in continuazione a seconda di come si muovono le nebbie.
Soddisfatte le necessità dello stomaco e rilassatici nell'assoluto silenzio che non abbiamo spesso occasione di "udire", ci incamminiamo per la discesa.
Ce la prendiamo comoda, il paesaggio innevato è fantastico e non ci stanchiamo di ammirarlo; arrivati al Belvedere comincia a nevicare.
Facciamo una sosta per la merenda alla ex Pensione Irma; torta ottima, ma prezzi un po' cari.
Riprendiamo la discesa lungo la strada; nel frattempo smette di nevicare.
Raggiungiamo la fermata dell'autobus un po' più in basso di dove eravamo arrivati al mattino, in corrispondenza di un bivio.
La giornata è stata molto tranquilla e rilassante, pochi altri escursionisti ed un'atmosfera quasi irreale che non ci si aspetterebbe di trovare a così breve distanza da una città.
Alla prossima
Ciao
Stefano



Hike partners: stefano58


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (1)


Post a comment

Poncione says:
Sent 9 February 2014, 21h12
Sottoscrivo molte delle tue parole (compreso il giudizio sulla torta e i prezzi della Pensione Irma), riguardo alla bellezza e al silenzio del Campo dei Fiori innevato... A proposito, a momenti ci incontriamo, ieri ero proprio da quelle parti.
Ciao


Post a comment»