Cima Roma 2837 m


Published by cristina , 12 December 2013, 10h49. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike: 8 December 2013
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Madonna di Campiglio-Malga Fevri-Rif. Graffer-Rif. Stoppani-Cima Roma-Rif. Stoppani-Rif.Graffer-Malga Boch-Madonna di Campiglio
Access to start point:Da Cles (Val di Non) proseguire per Ponte Mostizzolo, seguire indicazioni per Malè. A Dimaro svoltare a sx e salire a Madonna di Campiglio. Posteggi tutti a pagamento tra uno piccolo all'entrata del paese (dopo la galleria) nei pressi di una piccola rotonda. Prima del posteggio coperto dello Spinale. Posteggio dello Spinale 4 euro fino alle 18.00 dopo 2 euro all'ora.
Maps:Parco Adammello Brenta 1:50.000

Madonna di Campiglio, nell’unico posteggio libero questa volta non riusciamo a trovare posto. Lasciamo l’auto nel posteggio coperto dello Spinale, fino alle 18,00, 4 euro, un costo ragionevole!

Dal posteggio ci spostiamo verso la chiesa, seguire le indicazioni per il Nordik Walking, si attraversa la pista da sci andando a prendere la strada di servizio dell’impianto dello Spinale. Raggiungiamo così Malga Fevri. Il percorso per il P.so del Grostè presenta ampi spazi senza neve ma come ieri le ciaspole sono necessarie. Seguiamo la traccia sci alpinistica che in un paio di punti non è molto adatta alle ciaspole, con qualche puff, pant e speriamo di non scivolare in più riusciamo a superarli e raggiungiamo il Rifugio Graffer e quindi lo Stoppani. Dopo una breve sosta saliamo alla casupola in legno, dove parte la pista di snow board e quindi un ometto in pietra alla sua sx. Da qui vediamo tutto il pianorone che dovremmo percorrere per Cima Roma. Tracce nessuna, la scarsa presenza di neve e il vento dei giorni scorsi hanno cancellato tutto.

Proviamo a proseguire. Ci destreggiamo tra i vari affioramenti di rocce andando a cercare la neve e sperando di non finire in qualche voragine che sappiamo esserci essendoci stati spesso in estate. Perdiamo un bel po’ di quota entrando in un avvallamento che risaliamo spostandoci poi verso sx. La relazione che abbiamo dice di prendere come riferimento una piccola croce a una sella alla base della cima che con questa situazione sicuramente dovrebbe essere visibile. Raggiunta la croce scendiamo nuovamente nel vallone sottostante, davanti a noi un ampio canale e sulla dx il ripido pendio finale. Lo risaliamo con molta attenzione, la neve è ventata ma le ciaspole tengono bene. Raggiungiamo un colletto, dove abbandoniamo le ciaspole e gli zaini e percorriamo l’ultimo tratto di salita fino alla panoramicissima cima. Doverose foto di rito. Ci sentiamo piccoli piccoli, dei microbi al cospetto di questo colosso che vediamo da una prospettiva insolita!

Ritorniamo quindi agli zaini, rimettiamo le ciaspole e ripercorriamo la nostra traccia fino all’ometto sopra il P.so del Grostè. Sosta e poi ritorno a valle lungo la pista da sci.

Che sfacchinata ma quanta soddisfazione.

Dislivello stimato 1600 m circa (risalite comprese)


Hike partners: cristina, Marco27


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

WT3
3 Mar 19
Bis a Cima Roma 2837 m · cristina
WT4
31 Dec 17
Cima Roma 2837 m · cristina
WT3
23 Feb 19
Una fantastica Cima Roma 2837 m · cristina
F WT3
7 Mar 15
Cima Roma 2837 m · cristina
F

Comments (2)


Post a comment

gbal says:
Sent 14 December 2013, 15h32
La conclusione di questa bella 3 giorni con incluso "pranzo di nozze"
Bravi!
Anche voi allora adesso siete saliti sulle ciapole; ora speriamo che nevichi di nuovo e meglio prima di passare alle T-shirt.
Ciao

cristina says: RE:
Sent 16 December 2013, 08h51
Sono bellissimi gli ambienti che ti permettono di raggiungere le ciaspole, ma purtroppo i miei piedi non le gradiscono e ora sono già alle prese con duroni e vesciche dopo appena tre uscite, mannaggia!

Ciao ciao Cri


Post a comment»