Pizzo Quadro (2793 m)


Published by tapio , 11 October 2012, 08h05.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:10 October 2012
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Pizzo Quadro 
Time: 6:00
Height gain: 1300 m 4264 ft.
Height loss: 1300 m 4264 ft.
Route:Cavà (1499 m) – Fontanella (1577 m) – Alpe di Magnello (1808 m) – salita diretta in direzione NW (Motöi) – Collina 2440 m – Cresta NE del Pizzo Quadro – salita sul versante N del Pizzo Quadro – Cresta WNW del Pizzo Quadro – Pizzo Quadro, vetta (2793 m) – ritorno per la stessa via
Access to start point:A Ponte Brolla prendere la strada della Valle Maggia e a Cevio salire a sinistra verso Bosco Gurin. A Cerentino prendere a sinistra verso la Val di Campo. Superare Campo Vallemaggia e a Cimalmotto salire ancora in direzione di Fontanella. Parcheggiare nello slargo di Cavà, dove un cartello di divieto d’accesso permette di proseguire fino a Fontanella unicamente ai confinanti autorizzati.
Maps:CNS 275 Valle Antigorio

Potrei definirla la giornata degli animali: inizialmente, percorrendo la strada della Valle Maggia, in territorio di Someo, ho un incontro molto ravvicinato con una femmina di capriolo che mi attraversa improvvisamente la strada ed evito l’impatto per un soffio. Fortunatamente, l’auto dietro la mia evita a sua volta l’impatto con me. Sempre in auto, verso Niva/Piano di Campo incontro una simpatica volpe, che tranquilla se ne sta a guardare le macchine che passano (rarissime!) in uno spiazzo laterale. Poi durante l’escursione, pochi metri dopo la partenza, due cerve fanno tre o quattro cambi di direzione prima di sparire veloci come gazzelle. Infine, poco sopra Magnello un’altra cerva mi osserva lungamente prima di decidere di eclissarsi nella macchia alpina. Naturalmente nessuno di questi avvistamenti è documentato, tempo addietro sono riuscito a farmi scappare anche una salamandra, quindi è tutto perfettamente in linea con la mia velocità (forse riesco a tener testa ad una lumaca…)

Detto questo passiamo all’escursione odierna. Parto da Cavà (1499 m), sopra Cimalmotto, e mi dirigo verso Fontanella (1577 m). Qui mi immetto sul bellissimo sentiero che attraverso una grande abetaia porta all’Alpe di Magnello (1808 m).

Da qui salgo su terreno libero (ma con evidenti segni di passaggio umano ed animale) in direzione NW, cioè avendo alla mia sinistra la cresta che scende dal Pizzo Quadro. In salita riesco sempre ad evitare di finire nei rododendri, cosa che non mi riuscirà in discesa a causa della nebbia. Arrivato quasi in prossimità della cresta di collegamento tra Pizzo Quadro e Madone/Batnall, mi concedo una salita sulla Collina 2440, sulla cui cima si trova una specie di fortino quadrangolare (costruito nel 2003) con tanto di piccole panchine interne (sempre in pietra) e finestra con vista sul Canalone Gelato (tuttora di nome e di fatto) del Pizzo dell’Alpe Gelato.

Scendo brevemente dalla collina e raggiungo la cresta NE del Pizzo Quadro. Questo è il tratto di tutta la gita in cui bisogna fare più attenzione a causa dell’esposizione (T4+ / F, anche se la F del Brenna è quasi eccessiva; ad ogni buon conto, se il Brenna dice F, non posso fare altro che ribadirlo anch’io). Un motivo contingente in più per essere particolarmente cauti è il leggero nevischio (o meglio, pioggia ghiacciata) che appare proprio qui. Comunque niente di difficile. Arrivo su un colletto e da qui proseguo su pietraia sul versante Nord, in direzione della cresta WNW. La via è evidente e spesso si trovano delle pietre posizionate tatticamente. La cresta WNW è segnalata con due ometti che danno l’idea di una porta. Dalla porta alla vetta il passo è breve. Il nevischio cessa e torna il sole e io sono in vetta al Pizzo Quadro (2793 m).

Mi concedo una lunga pausa sotto il corposo uomo di vetta e dall’omonimo libro scopro che il suo contenitore (dai colori della bandiera elvetica) è stato recentemente installato (estate 2012). Scopro altresì che tra le 10 presenze del libro di vetta (due del 2011 e otto del 2012) c’è anche quella di ciolly e del suo gruppo (con una bella salita da Foppiano in Ossola).

Per il ritorno nessuna variazione di tragitto senonché sulla cresta NE vengo di nuovo raggiunto dalla pioggia, stavolta sotto forma di classiche gocce d’acqua. Per buona parte del ritorno ho per compagna questa pioggerella leggera che non compromette né la sicurezza né la buona riuscita della giornata.

Una meta interessante, il Pizzo Quadro, alla portata di molti, a cavallo tra Antigorio e Rovana, tra Piemonte e Ticino. La meteo avrebbe potuto essere migliore, ma in questo autunno lamentoso non ci possiamo proprio lamentare.

 

 

 

Tempi di percorrenza: 6 ore. Andata: 3 ore e 45’. Ritorno: 2 ore e 15’

 

 


Hike partners: tapio


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T4+ PD
29 Oct 16
Pizzo Quadro 2792,5m · igor
T5-
T4+ PD
22 Oct 16
Madone o Batnall 2784,4m · igor
T4- F
9 Jun 18
Madone-Batnall 2748m · igor
T4+ I

Comments (11)


Post a comment

tignoelino says: piz quadar
Sent 11 October 2012, 18h49
Non avevo dubbi sulla paternità della relazione!!
bella, Fabio.
roby

tapio says: RE:piz quadar
Sent 11 October 2012, 21h01
Era un po' di tempo che aspettavo il momento giusto, è una di quelle montagne che ti mandano il richiamo e presto o tardi bisogna rispondere! Grazie Roby, a presto,
Fabio

Sent 11 October 2012, 19h47
Ciao Fabio

vedo che sei rimasto in questa bella zona, bravo ottima scelta, montagna stupenda e belle foto che documentano bene l'escursione, non potevi fare di meglio, peccato per la salamandra...

Adry

tapio says: RE:
Sent 11 October 2012, 21h15
Ciao Adry,

grazie per i complimenti, in effetti la zona è davvero stupenda e mi piacerebbe visitare, prima o poi, anche le cime vicine, partendo però da Premia o dintorni. Ma visto come si mettono le cose dal profilo meteo, penso che andrà all'anno prossimo, presumibilmente.

Per quanto riguarda la salamandra, mi era "scappata" durante la salita al Pizzo d'Eus in maggio, ma poi mi ero fortunatamente rifatto con questo bel camoscio...

Ciao, Fabio

veget says:
Sent 11 October 2012, 22h00
La valle di Campo ,e le sue valli laterali.sono diventate il Tuo paradiso terrestre..
Sei un vero buon gustaio,a scovare,questi posti .
Bravo Complimenti.
Ciao
Eugenio

tapio says: RE:
Sent 12 October 2012, 08h28
Grazie Eugenio, hai ragione, in quelle valli c'è davvero tanto da scoprire, e io sono solo all'inizio...

Ciao, Fabio

ciolly says: Pizzo Quadro
Sent 11 October 2012, 22h07
Bravo, ottima scelta, il Pizzo Quadro (ma anche la C. di Groppo e il Cramec) è una bellissima montagna, per intenditori resta sottointeso.


tignoelino says: RE:Pizzo Quadro
Sent 11 October 2012, 23h31
(scusa, Fabio) : sei un Grande Raffinato, Ciolly.
prima o poi ci ritroveremo tutti insieme su chissà
quale strana cima.
roby

tapio says: RE:Pizzo Quadro
Sent 12 October 2012, 08h38
Mi associo a questa auspicio/previsione/augurio!

tapio says: RE:Pizzo Quadro
Sent 12 October 2012, 08h36
Grazie Ciolly!
Naturalmente, come accennavo ad Adry, la vostra salita da Foppiano mi ha incuriosito e mi piacerebbe provarla, chissà se ancora in questa stagione o nella prossima...
Comunque è davvero un angolo affascinante, con scorci inaspettati in qualsiasi direzione.

Ciao, Fabio

ciolly says: RE:Pizzo Quadro
Sent 12 October 2012, 21h54
Ho seguito numerosi tuoi report su Hikr, questo ancora ti manca...
Il percorso è un 90% Italy, ma il panorama un equa metà.
Non voglio svelarti troppo, ma vai tranquillo le difficoltà maggiori sono concentrate alla salita del Cramec, raggiunto quello sei praticamente arrivato (quasi).
Ciao, Ciolly


Post a comment»