Capanna di Cara m.1833/rifugio Garzonera m.1973


Published by Alberto , 18 May 2011, 16h51. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:14 May 2011
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Poncione di Vespero   CH-TI 
Time: 3:15
Height gain: 870 m 2854 ft.
Height loss: 917 m 3008 ft.
Route: Segna m.1500 -seguire per Giof -Giof m.1386 -seguire per Cassin -Cassin m.1594 -cap. di Cara m.1833 -Cassin m.1594 -Pian Taiòi m.1668 -rifugio Garzonera m.1973
Access to start point:Milano -Chiasso -Bellinzona,seguire per il Gottardo -uscire per Airolo -seguire per Bedretto e al tornante andare diritto per Nante
Accommodation:capanna di Cara: molto spartana, o rifugio Garzonera
Maps:CNS n°266 valle Leventina

 Vista da Alberto:  

                                                                                                                                                                         Non è bello pensarlo e tanto meno dirlo,ma invidio coloro che possono permettersi di non lavorare,ma di scegliere con più probabilità il giorno migliore per andare in montagna,durante la settimana lavorativa: c'è chi può e chi no,pazienza mi rassegno a far lievitare il...PIL (come la stra maggioranza,spero)! Le previsioni non sono per nulla buone,la meteo insiste per il fine settimana con il brutto tempo: e pazienza,vorrà dire che rimanderò la mia super pazzia...Gabriele mi avvisa che ci sarebbe,pure Piroantonio. Gli altri...chi non può,chi non ha voglia di prendere acqua e chi snobba la mia idea (troppo poco impegnativa): a prescindere che le famose 10 regole per andare in montagna,quasi nessuno le osserva,io per primo,è il caso che con il cattivo tempo ci si debba arrischiare andando per sentieri “rischiosi” e con tempistiche lunghe? Io ci tengo alla salute di chi si fida della mia conoscenza in quanto a percorsi e rifugi e ridurre al minimo il rischio di farsi male è una delle priorità assolute che mi prefisso e se a qualcuno non sta bene...dico ciao.

Quindi,come è di mia consuetudine, prometto di fare una torta e mantengo la promessa,dedicando la mattina al dolce prelibato.

Poi mi metto d'accordo per luogo e orario di ritrovo e l'indomani ci ritroviamo in 3,arditi temerari che sfidano la meteorologia (4 con la Suni). Partiamo e mentre ci avviciniamo al Gottardo,notiamo che la meteo ci è favorevole e vediamo pure la fresca neve caduta durante la notte sulle cime intorno ai 2400 metri. L'idea era quella di salire da Giof,per abbreviare il percorso,ma ciciarando mi son distratto,comunque fa nulla e giunti a Nante dico che si può andare a Giof ugualmente,ma prima di arrivare a Segna un cartello avvisa che non si può passare sul ponte Calcascia e quindi parcheggiamo a Segnasi: ATTENZIONE,dal ponte sul Calcascia verso Giof,stanno effettuando dei lavori di scavo e la strada è praticamente non praticabile. Quindi ci si incammina e giunti a breve al ponte sul Calcascia,notiamo i lavori di scavo che hanno completamente fatto scomparire la strada,poi da Giof,prendiamo a salire a Cassin dove con carta alla mano,seguiamo la traccia che ci conduce alla spartana capanna di Cara.

Breve sosta e scendiamo di nuovo a Cassin: qui vi è la possibilità di prendere un sentiero che conosco,ma dato che non avevo intenzione di bagnarmi i pantaloni a causa dei rododendri e mirtilli,decido per la strada che conduce a Pian Taiòi. Da qui,si sale e mentre gli amici mi seminano,giunto nei pressi del sentiero che abbrevia il tragitto evitando di passare per l'alpe Garzonera,taglio e arrivo prima. Scambio qualche parola con uno dei volontari che stava preparando la capanna ,riordinandola e dando accesso all'acqua all'interno della capanna,sempre accogliente. Giunti gli amici,preparo per scaldare le focacce,Gabriele estrae una bottiglia di rosso,mentre Piero si sbrana il o i panini imbottiti (mangia forte il pozzo senza fondo he he he). Dopo di che,offro le focacce e un pezzo di torta anche al volontario che a sua volta ci da una grappa,gradita agli amici ma al sottoscritto “anomalo montanaro” non fa gola. Sono vari coloro che mi dicono che sono anomalo,in quanto non bevo vino rosso e grappe,ma questo perché non sono dolci e mandano un odore a me sgradito.

Sono le 14,00,fuori comincia a piovigginare,quindi si decide per il rientro: salutiamo il volontario che stava pranzando e scendiamo per la strada,che appena raggiunta ecco che l'intensità dell'acqua piovana si fa più fitta. Al ponte decido di prendere il sentiero che faccio in inverno per scendere all'acquedotto e li...tra fitte piante di mirtilli ecco che i pantaloni cominciano ad assorbire acqua a iose,tanto da arrivare a bagnarci fino a metà coscia: meno male che non l'abbiamo fatto in andata,altrimenti per forza bisognava accendere la stufa! Poco più di 100 metri di discesa su un sentiero molto scivoloso,poi...haaaa,finalmente la sterrata che ci conduce all'auto,dove poco dopo cessa di piovere. Tutto sommato ci è andata bene,l'acqua l'abbiamo presa solo durante la discesa,nessuno si è fatto male e questo è l'importante! Ciao e alla prossima!

Vista da Gabri

Previsioni incerte questo sabato!
Per me la  Garzonera proposta da Alberto va benissimo.
Con Alberto,Piero e con Suni passiamo una bella giornata
passando per vari estremi:
-cielo limpido e bel sole per tutta la mattinata;
 cielo grigio e acqua nel pomeriggio.
-capanna 0(zero) stelle (Cap. di Cara) in cui anche il pastore forse avrebbe qualche
  problema a pernottare e rifugio 5 stelle (Rif.Garzonera) in cui non manca niente!

Non mancano soprattutto facaccia e l'ottima torta portate dal "capanatt", buon vinello
e grappino offerto dal volontario.

Suni ,oggi in superforma fa conoscenza strada facendo con 2 cani,
va a caccia di marmotte,svuota scatolette di manzotin,
e ha subito l'occasione di provare il suo nuovo impermeabile rosa!

Una bella escursione in un bel posto che sicuramente mi riprometto di visitare
in compagnia con gli amici quest'inverno con tanta neve!

Un grazie ad Alberto e Piero per la piacevole giornata!
 
Altre foto sul mio sito:http://www.inmontagnacongabriesuni.it/escursione2011_17_CapannaCara_RifugioGarzonera_ValLeventina.aspx


Alla prossima!
Gabriele





 


Hike partners: Alberto, Gabri


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT2
16 Feb 14
Garzonera anzi Garzo"bianca" - buona la seconda · giorgio59m (Girovagando)
T3 WT3
8 Dec 11
Capanna Garzonera 1973 m. · pm1996
WT2
WT3
T2 WT3

Post a comment»