COVID-19: Current situation

Monte Monarco e Munt dul Bagiò destra e sinistra Valganna


Published by antonios59 , 1 April 2021, 22h35.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 1 April 2021
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1009 m 3310 ft.
Height loss: 1009 m 3310 ft.
Route: Garmin km 19,1 Sentieri e fuori traccia
Access to start point:Da Varese verso nord alla frazione Bregazzana
Access to end point:Idem
Maps:Carta Parco Campo dei Fiori

Altro giorno di zona rossa. Gira e rigira le montagnette comunali vengono rivoltate come un calzino, e oltretutto la zona sommitale del Campo dei Fiori è chiusa per lavori forestali. E allora vengono strane idee. Partendo da Bregazzana andare al Monarco e riattraversare più a nord la statale per risalire verso la Martica il tutto possibilmente senza fare asfalto in più che l'attraversamento della strada. Ma nonostante le informazioni di Emiliano e Peter la prima ciambella non è venuto proprio con il buco giusto.
Da Bregazzana ancora veloce per Via Pasetti e Campetti e attraversati i torrenti Pedana e Pissavacca su al promontorio di Mont dul Brug e discesa nella Forra della Bassa Val Fredda e risalito sull'opposta sponda sceso in Valganna andando verso nord per 100 metri per attraversare  verso primo prato, risalito il prato per poi andare al prato più a nord per risalire nella boscaglia fitta a destra ( ahia ) arrivo senza traccia in cima a un roccione strapiombante, più su trovo una mulattiera abbandonata e in parte infestata dalla vegetazione ma in qualche modo arrivo su un bel sentierone, quello che dalla cascina sotto Montallegro scende verso nord in Valganna. A destra poi in breve arrivo sulla sterrata alla cascina  e poi al Ristorante di montallegro. Quindi con la mulattiera in lieve pendenza si passa dalla Cappella Majorana, ma dopo l'ennesimo tornante prendo traccia diretta che mi porta in breve in cima al Monte Monarco 855 m. Sceso a nord e i 2 dossi successivi a nord sceso direttamente a nord su Passo del Vescovo 620 m. Andando a sinistra , tengo delle 2 stradine quella di destra che passando dal bivio per il bivacco scende in Valganna a nord dell'agriturismo San Gemolo.  Attraversata la strada la seguo verso su per 300 metri e davanti all'agriturismo prendo la sterrata di fronte che mi porta al sentiero che a sinistra va verso i caseggiati abbandonati di servizio della miniera forse. Quindi andando verso la montagna a destra si arriva all'inizio della salita alla cabina elettrica, qui salgo a destra e con gli opportuni tagli arrivo al rudere dove c'è il bivio tra costone e sentiero di valle. Prendo a sinistra per entrare in Val Castellera fino ad arrivare alle miniere di Valvassera, più su lungo la valle c'è una diga di sassi. Qui mentre prendo un goccio d'acqua noto sull'opposta riva un bel sentiero abbandonato, lo seguo e in breve arrivo a una miniera superiore. Cavolo qui ci ero già arrivato a gennaio con un lungo traverso seguendo una traccia. E' un collegamento molto utile. 
Torno al torrente e risalgo ancora il sentiero della val Castellera passando dal Funtanin di Peguur e poco dopo lascio il sentiero per salire la costa a destra e approdare sul Munt dul Bagiò / Chiusarelletta. Sceso a nord sulla militare che ridiscendo a sinistra, e al tornante scendo tagliando per prendere il costone tra Pissavacca e Pedana, per poi girare a metà discesa a destra passando dall'Alpe Ravetta e dopo un centinaio di metri con la sterrata in discesa, piegato a sinistra passando dai Mirti arrivo a Bregazzana.

Hike partners: antonios59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (1)


Post a comment

Poncione says:
Sent 3 April 2021, 22h21
Non tutte le ciambelle riescono col buco ma... bel giro lo stesso. ;)


Post a comment»