COVID-19: Current situation

Piz dal Teo - 3049 m


Published by irgi99 , 14 September 2020, 12h44.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:12 September 2020
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR   I 
Time: 5:30
Height gain: 1086 m 3562 ft.
Height loss: 1095 m 3592 ft.
Route:12.33 km
Access to start point:Da Sondrio percorrere la SS38 fino a Grosio, dove, nel centro del paese, si imbocca la strada per la Val Grosina. A Fusino, dove la Valle si divide in due, occorre munirsi del ticket (€ 3,00) per raggiungere la frazione di Malghera. Posteggiare nell'ampio parcheggio davanti la Chiesa al termine della lunga strada.
Accommodation:Bivacco D. Strambini (q. 2534 m)
Maps:CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1278 – La Rösa 1:25000

Alla scoperta delle piccole perle di roccia nascoste della Val Grosina.
Pochi sentieri, tanta ganda (spietata), carote magicamente cadute tra i sassi (e qua ci scappa un bel "MANNAGGGGGGGIA" cit.), balconi panoramici ed esposti (ma non troppo esposticit.2), crestine affilate e soprattutto tanta tanta voglia di... RAVANARE!


Da Malghera (q. 1964 m), imboccare la strada sterrata che, pianeggiante, conduce ad un grande alpeggio.  Qui ignorare la traccia che scende verso il torrente sul fondovalle, quindi proseguire lungo il sentiero che, mai ripido, si addentra nella Val di Sacco in direzione del Bivacco Strambini. Dopo un lungo traverso, il sentiero piega decisamente verso NW, transitando nei pressi delle baite della località Pian di Mezzo (q. 2170 m circa). Giunti ai piedi della bastionata che sorregge il Bivacco, il sentiero inizia a prendere quota in maniera un po' più decisa. Dopo una serie di ripidi tornanti, alla q. 2460 m circa, quando il sentiero piega decisamente a destra per raggiungere il Bivacco Strambini, abbandonare la traccia segnata, per traversare verso sinistra in direzione della bella piramide del Piz dal Teo.
Senza seguire un percorso obbligato, ma cercando di tenersi il più alti possibile, traversare verso ovest per ripidi prati e grosse pietraie, fino a guadagnare le conca detritica posta ai piedi della parete NE del Piz dal Teo. Facendo attenzione ai numerosi massi instabili, attraversare la pietraia e risalire il ripido e sfasciumoso canalino che consente l'accesso alla cresta est della montagna. Risalire, dunque, il canale tenendosi bene sul suo margine sinistro (faccia a monte) a ridosso delle rocce del sovrastante sperone. Proseguire fino al termine del canale, dove si svolta decisamente a sinistra fino a raggiungere una piccola sella con ometto (visibile solo all'ultimo, q. 2850 m circa).
Dalla selletta, abbassarsi di pochi metri sul versante opposto, quindi seguire una larga (ma esposta) cengia che, tra facili placche appoggiate ed erba, conduce alla cresta est del Piz dal Teo.
Seguire la cresta inizialmente semplice e pianeggiante e, dopo aver aggirato sul versante svizzero un grosso masso, si perviene ad un intaglio, dove la cresta subisce una netta impennata (sosta con due chiodi vecchi alla base dello spigolo finale).
A questo punto, non resta che seguire fedelmente lo spigolo (aggirando, eventualmente, le difficoltà sul lato italiano della montagna) fino alla vetta del Piz del Teo (q. 3049 m).

In quest'ultimo tratto le difficoltà su roccia non sono elevate (forse alcuni passi di III- nella parte iniziale, poi II/II+), ma occorre fare molta attenzione alla roccia (non sempre stabile) e all'esposizione su entrambi i versanti.

Discesa come per la salita.

TEMPI DI PERCORRENZA:

MALGHERA - BIVACCO STRAMBINI: 1,20 ora
BIVACCO STRAMBINI - INIZIO CRESTA EST: 1,10 ora
INIZIO CRESTA EST - PIZ DAL TEO: 25 minuti
PIZ DAL TEO - MALGHERA: 2,30 ore

con Vale e Fabiano

Hike partners: irgi99


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
PD III
27 Sep 14
Piz dal Teo · DoktorRenz
PD
8 Apr 11
Val da Camp - Piz Cunfin · laponia41
T4 PD- 5c
T2
T3

Comments (12)


Post a comment

danicomo says:
Sent 14 September 2020, 13h45
Osti...... in val Grosina ci vanno solo gli intenditori e amanti del wild...
Un mondo....
Ma tu... una vita fa... avevi fatto quella cima sopra Sondalo e si capiva conoscessi il contesto

irgi99 says: RE:
Sent 14 September 2020, 13h57
E' davvero bellissima la Val Grosina, peccato sia bella lontana da raggiungere! E hai perfettamente ragione: è completamente wild! Ma splendida :)

beppe says:
Sent 14 September 2020, 17h12
Complimenti bella la Val Grosina peccato sia così lontana per noi
Ciao
Beppe

irgi99 says: RE:
Sent 14 September 2020, 18h40
Grazie Beppe!
Sì è bella lontana, però merita davvero di andare a farci un giro per la sua bellezza!
Irene

Alpingio says:
Sent 14 September 2020, 19h45
Interessante questa cima... me la devo segnare...!
E poi è proprio una bella zona
Giovanni

irgi99 says: RE:
Sent 14 September 2020, 22h56
Te la stra consiglio! Molto selvaggia e in una zona strepitosa!
Irene

Laura. says:
Sent 14 September 2020, 21h13
Dovrai tornarci per vedere se nasceranno piante di carota!

irgi99 says: RE:
Sent 14 September 2020, 22h57
:))))))))))) ahahah Direi che potrebbe essere un'ottima scusa per tornare in un posto così unico! :)

GIBI says:
Sent 15 September 2020, 09h04
Non lo conoscevo neppure questo Piz del Teo però guardando le tue belle foto direi che è proprio un bel posto ... complimenti per la non banale schiena elta e ovviamente per la riuscita salita ... carote a parte !

Ciao Giorgio

irgi99 says: RE:
Sent 15 September 2020, 14h02
Io ho scoperto della sua esistenza curiosando sulla cartina... E avendo visto questo nome simpatico abbiam deciso di andare a darci un'occhiata! Davvero splendido! :)
Beh dai... era peggio se gli perdevo i panini!! :))))
Grazie
Irene

Menek says:
Sent 15 September 2020, 17h49
Molto,molto bello. Complimenti Irene.
Menek

irgi99 says: RE:
Sent 15 September 2020, 17h53
Grazie... :)
È stata proprio una salita divertente e dai panorami spettacolari!
Irene


Post a comment»