COVID-19: Current situation

Il fu quasi Monte Camoghè


Published by Fenice , 27 May 2020, 14h05.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:17 May 2020
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: PD
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Camoghè 
Time: 6:30
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:20 Km



...due strade divergevano in un bosco ed io -
io presi la meno battuta,
e questo ha fatto tutta la differenza.

Robert Frost
 

Un desiderio che sia il mio compagno Raff68 sia mio fratello Andrea avevano da un po' era quello di salire al Monte Camoghè, e dunque oggi Camoghè sia!
 
L'idea è quella di portarci all'Alpe di Serdena in auto e da li salire per il versante S, passando per la Bocchetta di Revolte. Ahinoi, prima sopresa della giornata, purtroppo ad Isone il transito per le piazze d'armi, solitamente aperte la domenica, è sbarrato. Male: il tratto di strada asfaltata per arrivare all'Alpe è davvero troppo lungo da fare a piedi, specialmente pensando al rientro.
 
Proviamo quindi a cambiare itinerario e ad andare nella zona dei Monti del Tiglio per partire da lì, anche se questo comporta la salita dal versante N, che non avevamo pianificato. Và male anche da questo lato: piazza d'armi chiusa e sbarrata. Valutiamo un attimo la situazione, ed essendo il tratto asfaltato più breve (comunque pur sempre 4 Km) decidiamo di tentare comunque e partire. Nonostante camminare su asfalto sia particolarmente noioso il paesaggio merita e l'Alpe del Tiglio è davvero molto carina, in ogni caso una volta abbandonata la lingua nera per il sentiero la passeggiata diventa molto più gradevole... ci si addentra in un boschetto che costeggia tutta la Valle di Caneggio praticamente in piano.
 
Dopo circa un'ora e mezza di cammino (per già quasi 6 km e mezzo!) sbuchiamo alla Corte di Mezzo, dove c'è l'Alpe di Caneggio con le sue simpatiche caprette. Il sentiero fin qui pianeggiante ha reso la passeggiata davvero piacevole e poco faticosa, ma le cose cambiano rapidamente subito dopo, quando, per portarci alla Corte di Campo, inizia ad inerpicarsi senza pietà.
 
Una volta giunti alla Corte di Campo sostiamo brevemente e ammiriamo questo piccolo angolo di paradiso: il gorgogliare del fiume, l'erba verde ed i pini tutt'intorno rendono lo scenario davvero da fiaba!
 
L'illusione di un tratto pianeggiante in ogni caso dura poco, dopo questa piccola parentesi paradisiaca il sentiero riprende a salire incessante e cominciamo ad incontrare i primi nevai, prima più radi e poi più frequenti, che fanno spesso perdere la traccia. Io inizio ad avvertire davvero tanta fatica nelle gambe: aspettandomi una variante più breve in Km e dislivello e con poca neve da Sud, sono andata a correre tutti e tre i giorni precedenti a quest'uscita e ora la sto pagando, ma non demordo.
 
Continuiamo a tentoni tra i vari nevai dai quali ogni tanto sbuca la traccia, poi perdendola di nuovo saliamo su pendii davvero ripidi per rododendri e neve alla bell'e meglio fino a quota 2150 circa, quando ci sarebbe da affrontare un traverso su un nevaio molto scosceso e piuttosto instabile per arrivare alla piccola cappella e poi alla vetta. Purtroppo non avendo previsto la salita da Nord non avevamo portato ne corde ne niente, se no si sarebbe anche potuta tentare... a malincuore invece desistiamo... maledizione la vetta è li, a meno di 100 m... scoccia rinunciare dopo tutta questa fatica, ma rischiare di finire a valle con un lastrone di neve sarebbe davvero da sciocchi.
 
Ci abbassiamo un attimo di quota e non appena ritroviamo un minimo di sentiero ci sediamo per mangiare, che la fame a questo punto è davvero tanta. Dopodichè prendiamo la via del ritorno a ritroso, rimuginando sulla vetta mancata. Torneremo, questo è sicuro!

Intanto però restano ancora molta strada da fare e sopratutto il noiosissimo tratto finale su asfalto... alla fine la giornata si conclude con 20 chilometri totali, 6:30 di marcia e una comunque meritata fondue al formaggio! :)

Hike partners: Fenice, Raff68


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3+
21 Jun 09
Camoghè dai Monti del Tiglio · ivanbutti
T2
19 Oct 14
Ripiego al pizzo di Corgella · ivopal
T3
T4
T5- PD

Comments (2)


Post a comment

Sent 27 May 2020, 17h52
Bravi comunque !
Per il Camoghè dalla Nord è ancora presto :-)

Fenice says: RE:
Sent 28 May 2020, 11h07
Grazie :) Infatti non per niente il piano era salire da S ma è saltato... a quel punto tanto valeva provare eh eh ;)


Post a comment»