COVID-19: Current situation

Mano nella mano Cinciallegra ed il fido Veget.


Published by micaela , 18 December 2019, 14h27. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:10 December 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:00
Height gain: 581 m 1906 ft.
Height loss: 581 m 1906 ft.
Route:Cannero Riviera lago - Contrada Piancassone - Località Moncucco - Località Baite Dora - Località Vergelle - Trarego - Cheglio - Piancassone - Cannero Riviera lago.
Access to start point:Litoranea 34 del Lago Maggiore, via Ascona per Micaela, da Verbania per Eugenio.
Maps:Carta escursionistica transfrontaliera - Valli Cannobina - Vigezzo - Formazza - Centovalli - Locarnese e Vallemaggia - Valle Onsernone / Scala al 50.000

- Coooooosa, Eugenio, 6-700 metri di dislivello???
Siamo mica matti, non ho più camminato in montagna da secoli, a parte per salire in cascina!
Non se ne parla nemmeno, di un dislivello così importante!
Ti concedo 2-300 metri max, conosci le zone come le tue tasche, vedi tu per un itinerario per cinciallegre azzoppate, ti do carta bianca!
- Tranquilla, Michi, ho quello che fa per te: Cannero - Trarego, saremo, oltre che al sole durante tutto il percorso, al riparo dal vento forte di domani! Vedrai, è una meraviglia, ti piacerà!
- Perfetto, allora, a domani, magari non alle 8.30 al parcheggio, ma alle 9.00, che son tornata di notte sulla bicicletta da Locarno, e sono indietro di sonno!
- Bene. Parcheggio lago di Cannero, a domani, sogni d'oro!

Parcheggio lago, ore 9 e una manciata di secondi, che bel rivederci!
Allegro abbraccione tra Cinciallegra azzoppata e il fido amico Veget.

Zaini presto pronti, si parte, i bastoncini fanno toc toc sull'asfalto.

Vedo Veget un po' in pensiero: il suo telefonino non è connesso a quello che è necessario essere connessi per un vero Veget.
Lui è molto preciso sulla perfetta funzionalità ed efficienza del suo telefonino, guai se quest'ultimo s'inceppa!
La prima parte del percorso è su asfalto (tranquilla, Cinciallegra, che poi arriva la mulattiera, niente di difficile, niente di cattivo!), perciò Veget continua ad armeggiare col suo telefonino, a maledire l'apparecchio non funzionante, a chiamare qualche amico o famigliare per farsi aiutare...
...L'affiatamento è comunque allegro, poi, non c'è un filo di vento, una benedizione se penso alle violente folate gelide quando aprii stamattina presto le persiane di casa! E che sole! che piacevole tepore! che giornata!

Mitraglio il panorama a picco sul lago, la charmante cupola del Morissolo, Oggiogno nell'abbraccio autunnale dei suoi boschi, qua una Madonna, qui una camelia fiorita, toh! un presepe modesto! che carino, lo scoiattolo, fa tenerezza! mi piace più del Bambin!

Arriva la mulattiera, non ho timori di sorta, le due ginocchia, quella operata e l'altra, che sarà operata un qualche giorno, sono ben protette da ginocchiere belle spesse ma morbide, ho l'aiuto dei bastoncini, e non ci sono gradini, come...mmhhhh...fatemi pensare...La Famosa Mulattiera di Monteviasco di sinistra memoria!
C'è fogliame, si, ma non così spesso da far temere insidiose radici o cattive roccette nascoste.

Finalmente una pausa!
Ne ho necessità, amico Veget!
Per il momento cammino bene, non sento dolori, ma mi devo fermare e riposarmi un pochino, togliermi un paio dei miei indumenti stratificati a cipolla, bere un sorso d'acqua.
-Tranki, Eugenio, che arrivi in tempo per il tuo impegno pomeridiano, abbiamo 4 ore davanti a noi, il dislivello è contenuto, impossibile far tardi!
Continuiamo sulla bella mulattiera in dolce pendenza, Veget è felicissimo di farmi scoprire questi bei posti che conosce bene e che ha frequentato spesso con la moglie Giancarla!
Sfido io! un microclima così generoso è una goduria anche nelle stagioni più fredde!

Finalmente s'intravedono le prime case di Trarego.
Cinciallegra azzoppata è stanchina; da un po' di tornanti, si  fermerebbe volentieri un attimino, ma niente! Veget è gentilmente impietoso! 
- Ci fermiamo tra poco, appena, vedi, lassù, ci sono le panchine al sole!
- Son stanca, Eugenio, ancora 10 metri di dislivello, poi basta, eh?
- Ehi, mi hai fatto vedere qua, e invece non ci siamo ancora! ancora soli 10 metri, va bene, si, tranki, certo che ce la faccio!
- Coooosa, ancora 10 metri??? Ma non dovevamo già essere arrivati???
Coooosa? non hai controllato sulla cartina i dislivelli? Sfido io, me lo sentivo che era molto più di 300 metri!
- Eh si, saremo piuttosto sui 500!

(Povero Eu, amico mio, non sentirti in colpa, non sentirti umiliato, ti prego! Lo sai che mi esprimo sempre a grandi tinte, a forti colori, sempre un poco attrice, eh, la tua Cinciallegra!)

Finalmente l'agognato campicello, con le reti per il gioco del calcio, con i giochi per i bimbi, con il tavolo e le panche di sasso, e là, toh! un altro presepe!
Ora apriamo gli zaini e ne estraiamo le meraviglie del picnic, molto più vario e signorile quello di Eugenio, molto parco il mio, una piccola mela e due arance piccole anch'esse, la borraccia di acqua tiepida. Non ho fame di panini e cibo sostanzioso, la mia colazione del mattino era abbondante e molto svizzero-tedesca, perciò nutriente!

Dall'altra parte del tavolo, Un Signor Panino, i biscotti, la cioccolata, il te bollente, e il clou: una mini bottiglia di Signor Vino Bianco!

Grande Eu!
A ta santé!

Ripartiamo, rimangono un paio di ore prima dell'appuntamento di Veget, siamo tranquilli.

- Coooosa?
Di nuovo in salita? Eu, ma non scendiamo?
Non voglio più salire! odio le salite! le mie ginocchia hanno detto: basta salire!
- E' solo una piccola salita, piccola piccola, niente allarmismi, si fa solo una piccola, piccola deviazione!

La piccola piccola deviazione passa dalla frazione di Cheglio, dove Eugenio mi fa ammirare un antico hotel di cinque piani, una stupenda costruzione, ormai abbandonata, con ancora i bagni esterni, graziosa escrescenza che pende sul vuoto...
Un largo sentiero erboso ci riporta poi alla mulattiera. Sono molto circospetta, tasto bene il terreno coi bastoncini, anche se il fogliame è poco spesso e, fortunatamente, molto secco (grazie, o vento!); mi è vietato cadere!

Ahahah, il chirurgo mi ha vietato le cadute, qualsiasi caduta: pericolo mortale, Signora Cinciallegra! descrivendomi poi tutti i risultati infernali che potevano seguire una caduta, una caduta qualunque: protesi incrinata, protesi che fuoriesce, rottura dell' osso, operazione da rifare a zero... 
Accidenti, Dottor il Chirurgo, ma lo sa che queste cose poi me le sogno di notte? che ne faccio incubi continui? che vedo Lui, si proprio Lui, Belzebu', che sghignazza nel vedermi scivolare??? che camminando o pedalando, è un continuo immaginarmi come sarà la caduta: morbida, Michi, lasciati cadere morbidamente al suolo, non irrigidirti tutta, che è peggio, scivola dolcemente sul lato non operato, immaginati che il terreno è morbido come ovatta, ma intanto Belzebu' sghignazza, sghignazza felice!
O terrore, il gentile chirurgo si è transformato in Belzebu' !

Ritroviamo la nostra mulattiera, e il percorrerla in discesa mi sembra durare eternamente, sarà la fatica, sarà che ora, si, le ginocchia chiedono pietà, ho male, sbuffo, invoco la mamma, e là, in un angolino del mio cervello, della mia fertile immaginazione, sghignazza strafelice il Chirurgo-Belzebu' !
Ritroviamo l'asfalto, ma qua, nuova salitella...
- perdinci, Veget, non me l'avevi detto che bisognava risalire, quelle poche decine di metri in risalita pesano come macigni sulla mia anima e le mie ginocchia...
(Povero Veget, non voglio spaventarlo, non voglio si senta umiliato, ma oramai non posso continuare a nascondere la fatica e il dolore a ogni passo...)

Tranquillo, Eugenio, ci arrivo, giù a Cannero, tranquillo, lasciami sbuffare e cristonare e invocare la mia mamma, e sarò pure contenta del mio giro, sarò fiera di me! Vedrai che sorriso!

- Ecco un'altra sorpresa delle tue, caro amico: la villa di Lucia ed Enrico, ed il loro singolare, meraviglioso parco colmo di agrumi rari, enormi, sfavillanti, stravaganti, rimango a bocca aperta! Quanto impegno, quanti anni di duro lavoro per creare questo fantastico, raro agrumeto! Che microclima divino permette questa meraviglia?

Ultimi tornanti sull'asfalto: non vedo l'ora di esser giù a Cannero, mamma, quando si arriva? mamma, che male! mamma, ma non vedi, dal tuo posticino in Paradiso, quanto ho male???

Finalmente, ecco la litoranea 34. Ben guardare a destra e a sinistra prima di attraversare, che siamo fuori dalle strisce pedonali!

- Eu, sei nei tempi, hai visto, beh, si, magari una manciata di minuti di ritardo, ma niente di grave!
Eu, devi scusarmi, ho lasciato il borsellino in auto, e avrei tanta voglia di un caffè, ce l'avresti un euro da prestarmi, che mi fermo veloce nella (famosa!) pasticceria Il Castello, e mi bevo un caffè' ?
Grazie, Eugenio caro. 
E' stata una magnifica camminata mano nella mano.
Grazie, Eugenio.

Vedi, il grande sorriso mi mangia la faccia.

                          -----------------------------------------------------------------------

La prima  "escursione" in compagnia di Micaela

Cosa potrei aggiungere, a questo minuzioso e preciso "minuto per minuto" , di una meravigliosa escursioncina con Micaela? Poco o niente!
Pensandoci! Si questo si: l'aver avuto l'onore d'essere stato invitato da Micaela, cara amica  sia di Giancarla e mia,  a proporle un percorso che abbia un dislivello max 300/400 mt. di dislivello, il quale tenga in considerazione il suo scarso allenamento,causato da un guaio al  ginocchio, il quale la tiene "ferma"(immaginabile con quale e quanta sofferenza) da diversi mesi....
Dopo avrer passato in rassegna ,diverse zone o tracciati di sentieri , le propongo la salita da  Cannero a Trarego, da lei mai effettuata (a mio intuito sbagliando inognobilmente) saranno tra i 350/400 mt. di dislivello, per cui ideale allo scopo.......Alla fine supereremo abbondantemente   500mt.
All 'arrivo al parchetto di Trarego e....... Oggi a mente fredda penso che, "Cinciallegra"aveva tutte le ragioni, di essere "stanca morta".
Naturalmente l'ambiente e la meravigliosa condizione meteo, fà svanire presto, "dolori e i malumori" ......
Il tracciato del ritorno riserva qualche "piacevole sorpresa",complici due mini deviazioni ,la seconda delle quale vale, come solevano dirmi quando ero un bambino..."un perù".....Gli Amici di lunga data Lucia ed Enrico,i quali  oltre che, offrire la visita a grandi e piccini il loro maxi Presepe, allestito sul terreno di casa loro, ti mostrano e illustrano una grossa quantità di varietà pregiate di agrumi ,provenienti da molti paesi lontanissimi dal nostro emisfero,degne di un agrumeto coltivato da  grandi esperti e, impensabile vederli sulle alture del Lago Maggiore......Veramente uno splendido spettacolo della natura. Le foto mostrano alcuni esemplari.
Dopo di che continuiamo, la discesa, verso il termine del "calvario" di Michi.... Io ,purtroppo metto un po' di fretta . devo rientrare a Verbania entro le 15,00 ,causa un impegno......
Cosa aggiungere ad una giornata illuminuta ,in tutti sensi,dai sorrisi, dagli straripetuti "ma che meraviglia"  ......
Alla  prossima? Chissà!  
Ciao a Tutti
Eugenio


Hike partners: veget, micaela


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (23)


Post a comment

Menek says:
Sent 18 December 2019, 18h51
Che bello vedervi assieme...alla fine la bella giornatavi ha premiato, come vi meritavate. Aspetto una vostra prossima...
Abbracci
Menego

micaela says: RE:
Sent 18 December 2019, 19h12
Grazie, carissimo!
L'altra mano è libera e tesa verso di te.
Un abbraccione, tua Mitch.

Menek says: RE:
Sent 18 December 2019, 19h54
Aspettamiiiiiiii....

veget says: RE:
Sent 19 December 2019, 22h47
.....dopo anni di amicizia,seppur divisi da un confine di Stato... era ora di ritagliare una giornata "semplice" a due passi da casa.
Ne vedremo altre? Chissà!
Cari saluti Dome
Eu

Sent 19 December 2019, 12h45
Che sorpresona!!!! Deve essere proprio stata una giornata super, vissuta secondo per secondo....premiata anche da un meteo meraviglioso....
Belli, emozionanti e divertenti i vostri racconti!!!!
....e adesso aspettiamo altre uscite così....!!!!
Un salutone!!!
Nadia e Graziano

micaela says: RE:
Sent 19 December 2019, 19h18
Cari Nadia e Graziano,
Grazie per le emozioni e l'allegria che avete condiviso con noi!

Non sarebbe ora di condividerle di persona?
Chissà, magari durante l'anno nuovo.
Tanti auguri di Buone Feste a voi e ai vostri cari, un abbraccio.
Micaela

ralphmalph says: RE:
Sent 19 December 2019, 22h20
Sarebbe veramente bello trovarci....anche perché a noi manca il Pizzo Ruscada e sappiamo che tu abiti proprio lì....potrebbe essere l'occasione giusta per incontrarci, speriamo nel 2020!!!! Ne avevamo già parlato io e Nadia in passato.....
Auguroni di Buone Feste anche a te!!!!!
Graziano e Nadia

micaela says: RE:
Sent 19 December 2019, 22h58
Eccome, sarebbe bello...ch'io guarissi prima dai dolori e fastidi dovuti alla recente protesi a un ginocchio (con l'altro che aspetta il suo turno!) !

veget says: RE:
Sent 19 December 2019, 23h07
..... essere invitato da una straordinaria persona, a "zampettare"in compagnia,ed incaricarmi di proporre un tracciato "dedicato" a lei, è stata una grande sorpresa anche per me.
I racconti sono " live" comprese le foto dei nostri volti......A Micaela non è sfuggito niente....
Spero di tornare a condividere con Lei , altri sentieri.....fintanto che, lascarmi sui blocchi di partenza sia la mitica Michy.....
Ciao Cari Nadia e Graziano,
Eugenio

micaela says: RE:
Sent 19 December 2019, 23h11
La Michy che ti lascia sui blocchi di partenza, ho letto bene, Eu?
Allora, ne devo accendere, di ceri, nel Santuario di Re, recitarne, di ave marie davanti alla Madonna del Sangue, suonarne, di pezzi sull'organo del Santuario, ahahah!

veget says: RE:
Sent 20 December 2019, 00h19
Se continui così , ne vedrò delle belle e , ne avresti diritto...
Ciaoooooo
Eu

Poncione says:
Sent 19 December 2019, 13h21
Bravi Eugenio e Micaela... 500 metri son già un buon risultato dopo un periodo di inattività...

micaela says: RE:
Sent 19 December 2019, 19h20
Ueila, caro Emi, ma i metri sono CINQUECENTOTTANTUNO, eh, facciamo i precisini!
Un abbraccio, Micaela.

veget says: RE:
Sent 19 December 2019, 23h34
Caro Emy, per Micaela è stata una giornata di "autostima".A questo proposito è stato determinante il mio errore di "calcolo" sul dislivello.... Da parte mia, questo le auguro!
Grazie per il tu commento !
Auguri per le prossime feste a te ed ai tuoi famigliari
Ciao
Eugenio

gbal says:
Sent 19 December 2019, 18h02
Quando si dice "l'unione fa la forza!"....
Bravo il duo Micaela / Veget, complimenti.
Buone Feste e....abbasso il Chirurgo Belzebù

micaela says: RE:
Sent 19 December 2019, 19h26
Grazie mille, Giulio!
Come vedi, Eu non molla mai, e mi tocca scavare le mie estreme risorse per stargli dietro, ahahah! Con grande gioia, però.

Un augurio di cuore anche a te e ai tuoi cari: Buone Feste!
Ciaociao, Micaela.

veget says: RE:
Sent 19 December 2019, 23h23
Caro Giulio, il tuo commento rispecchia la grande sensibilità.....che conosco bene., anche personalmente.
Ti ringrazio di cuore!
Spero di leggere presto, una delle tue mitiche"avventure"
Buone feste anche a te
Ciao
Eugenio
Eugenio

GIBI says:
Sent 24 December 2019, 21h45
... pur con colpevole ritardo complimenti per la bella escursione della simpatica e affiatata coppia e già che ci siamo ne approfitto per fare ad entrambi i migliori Auguri per un Buon Natale !

ciao Giorgio

micaela says: RE:
Sent 25 December 2019, 11h35
Grazie, caro Giorgio.
In questo giorno di Natale, il tuo ritardo è perdonato, ahahah!
Tanti Auguri anche a te, a tua mamma, ai tuoi cari tutti:
BUON NATALE!
Ciaociao, un abbraccio,
Micaela.

Sent 27 January 2020, 21h50
me l' avevo persa: bravi i miei Amici

micaela says: RE:
Sent 28 January 2020, 08h51
Grazie, fa piacere leggerti, e sono ancora in tempo per gli auguri: Buon Anno!
ciaociao

Gabrio says:
Sent 25 October 2020, 17h28
Piccole gite che lasciano il cuore gonfio di felicità.
Come ti capisco!
Che farei montagna se non ti avessi?

micaela says: RE:
Sent 25 October 2020, 17h33
Gabrio, questo, neppure io lo so...

So invece che fin da bambina piccola piccola, un filo d'erba nel cortile di casa, un fiore nel prato erano già meraviglie delle quali commuoversi e con le quali inventarsi chissà che magie!

Già un filo d'erba...
Non parlo nemmeno di montagne...
Ed è già grazia sulla terra.


Post a comment»