Monte Matto 3097 m


Published by cristina , 2 October 2019, 10h10. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:28 September 2019
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1 days
Access to start point:Milano-Asti-Cuneo-Borgo San Dalmazzo-Sant'Anna di Valdieri.

Approfittiamo di questo ottimo week end per accettare l’invito, ennesimo, di un amico cuneese. Con l’occasione Marco contatta anche un altro amico, chissà mai che si riesca a prendere due piccioni con un fava…

Entrambe buche purtroppo, il primo infortunato e il secondo ci manchiamo per ben due volte nella stessa giornata!

In compenso ne verrà fuori uno splendido fine settimana di grandi camminate e fantastici panorami!

Lasciata l’auto a Sant’Anna di Valdieri percorriamo il lungo Vallone della Meris (10 km ca) e quasi senza rendercene conto giungiamo a rifugio Livio Bianco.

Proseguiamo senza fermarci e facendo una breve sosta al bivio per il Lago Soprano. Continuiamo in direzione del Colle di Valmiana fino al bivio per il Monte Matto. La salita, diversamente da anni fa, è ora tutta ben bollata con enormi bolli blu, impossibile sbagliare!

Proseguiamo alternando tratti su pietraia ad altri su sentiero fino ad un ultimo ripido strappo su pietraia che ci porta ad un più tranquillo ma breve valloncello. Infine con un ultimo ripido strappo saliamo in cima. Come questa primavera tira un bel vento freddo per cui facciamo una breve sosta per uno spuntino dopo di che scendiamo fino al bivio per Passo Cabrera. Indicazione su un sasso. Continuiamo a seguire i numerosi bolli blu, evidenti sì ma di più se fatta al contrario. Giungiamo sopra il passo che raggiungiamo scendendo una sorta di ripido canaletto o salto, prestare attenzione.

Al passo abbiamo la sorpresa di trovare i cartelli e il successivo sentiero per il Colle di Valmiana bollato dal Cai, sulla cartina nemmeno c’è questo tratto di sentiero…Proseguiamo quindi con un traverso ascendente leggermente esposto, è dato per escursionisti esperti, la difficoltà penso sia proprio per un paio di punti un poco esposti. Il sentiero mette in collegamento il Passo Cabrera con la militare per il Colle di Valmiana. Raggiunta la militare continuiamo a salire, con lunghi tornanti, fino a raggiungere il particolare colle, una sorta di spianata. Facciamo sosta alla sottostante casermetta dopo di che cominciamo a scendere. Una militare un poco malmessa! Giunti al bivio per il Monte Matto riprendiamo il sentiero fatto un po’ di ore prima!

Giunti stancamente al rifugio Livio Bianco veniamo a sapere che l’amico di Marco era salito in bici per venirci incontro…primo tentativo di incontro mancato! Ci fermiamo a bere qualcosa e dopo aver costatato che arriveremo a Sant’Anna con il buio, il gestore del rifugio manda un sms alla Casa Alpina per avvisare che arriveremo con un po’ di ritardo…

Finalmente alla Casa Alpina, veniamo a sapere che l’amico di Marco ci ha aspettato anche qui, come da accordi precedenti, purtroppo però noi abbiamo accumulato un po’ di ritardo…secondo appuntamento mancato!

Considerazioni sull’escursione: ambiente splendido e solitario. La salita al Matto e l’intero anello sono molto faticose causa il terreno, mai un sentiero, sempre pietraia o militari semi-distrutte. Arrivati a valle con le piante dei piedi fumanti! Escludendo le maggiori difficoltà tecniche della salita con neve è sicuramente meno faticoso salirlo con le ciaspole!

 


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (1)


Post a comment

Menek says:
Sent 3 October 2019, 18h52
molto bello... ciaooo


Post a comment»