Piz Greina (3124 m) e Piz Vial (3168 m) ad anello da Garzott


Published by saimon , 10 June 2018, 22h28. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 9 June 2018
Hiking grading: T5 - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD+
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR   Gruppo Piz Medel   Gruppo Piz Terri   Gruppo Pizzo Corói   CH-TI   Gruppo Pizzo di Cassimoi 
Time: 9:15
Height gain: 2444 m 8016 ft.
Height loss: 2426 m 7957 ft.
Route:28.15 km - Dislivello 1540 m
Access to start point:Autostrada A2 uscita Biasca, prendere strada cantonale direzione Olivone - Campo Blenio - Ghironie - Diga del Lago di Luzzone - Larecc - Garzott posteggio dell'alpe
Accommodation:Capanna Motterascio
Maps:C.N.S. No. 1233 - Greina - 1:25000; C.N.S. No. 1253 - Olivone - 1:25000

Mercoledì sera fredy mi chiede che cime ho in programma nel weekend e allora dentro di me penso che abbia voglia di fare un'uscita. Gli spiego che vorrei ultimare i 3000 della Greina e che sarei andato a fare il Piz Greina con cresta al il Piz Vial. Mi dice subito che ci sarebbe stato.

saimon
Di ritorno in Greina quindi, così chiudo i conti con i 3000 di questa magnifica valle...

Inizio dell'escursione alle ore 5.15
Tempo dell'escursione al Piz Greina ore 10.45 (con pause varie, anche per passaggi tecnici esposti in cresta)
Tempo dell'escursione al Piz Vial ore 12.00 (con pause varie, anche per passaggi tecnici esposti in cresta)
Temperatura alla partenza +8.0°
Temperatura in cima al Piz Greina e al Piz Vial +5.0º (con leggero vento da sud)
Rientro verso le ore 16.30 (con pause)
Temperatura al rientro +16.5°
Totale km: 28.15
Sforzo km: 60.59
Tempo escursione senza pause: 9h 15min.
Tempo escursione con pause: 11h 15 min.

Ci troviamo a Malvaglia e saliamo fino al parcheggio dell'Alpe Garzott. È ancora presto, un fresco vento ci accompagnerà fino alla Capanna Motterascio, dove facciamo un quarto d'ora di pausa. Ripartiamo in direzione del Crap la Crusch dove arriviamo in una buona mezz'ora tra nevai e paludi, ma soprattutto accompagnati dal magnifico fischiettio delle marmotte, dove alcune un po' più curiose escono dalla tana a darci il buongiorno.

Analizziamo il percorso sotto il Piz Greina e decidiamo di scendere fino al Plaun la Greina per poi prendere una deviazione che avevo visto prima e che ci porterà in verdi terrazzini, nevai e rocce fino alla cresta che ci condurrà alla cima P. a 3066 m, laddove una splendida aquila svolazza sopra le nostre teste. Sono le 9.30 e iniziamo a percorrere questa cresta che ci porterà in un'oretta sul Piz Greina.

Facciamo una piccola pausa e ammiriamo il maestoso Piz Greina che da questo lato fa un poco paura, sembra impegnativo; continuiamo quindi la cresta con molta concentrazione sugli svariati passaggi d'arrampicata di grado I+ e un passaggio molto esposto di grado II, dove decido di piazzare un cordino per mettere in sicurezza fredy.

Passato questo punto, saliamo il bel tratto finale che ci porta in breve tempo e su rocce stabili alla nostra prima meta odierna e sono le 10.45. Nel frattempo valuto già la cresta che ci condurrà al Piz Vial (il 3000 più a nord di tutto il Ticino). Scattiamo le foto di rito sul Piz Greina e ci fermiamo solo 15min., la nebbia che va e viene non ci permette di ammirare tanto panorama. L'unica bella cosa che ammiriamo è tutto il piano della Greina sottostante, magnifico, dalla Scaletta alla Motterascio.

Ripartiamo sulla cresta in un primo momento tra rocce e maestosi cornicioni, cerchiamo di stare lontani da quest'ultimi i quali pian piano si stanno staccando e cadono nell'esposta valle a nord.

Un piccolo passaggio delicato da scendere e raggirare verso nord si trova proprio prima di attraccare l'ultimo pezzo sotto al Piz Vial, decido per la sicurezza mia e di fredy di piazzare ancora il cordino.

Fatto questo ultimo passaggio complicato ed esposto saliamo al Piz Vial quasi come un sentiero, penso sia la via normale di salita, esposta a sud, all'inizio rocce di tutte le dimensioni che si spostano e alcune franano, poi rocce più grandi e stabili che in poco tempo ci portano alla croce di vetta. Wow, la nebbia non c'è più, il cielo si è aperto, una mezz'ora di pausa dopo 1h 15 min. di cresta che collega il Piz Greina al Piz Vial è meritata. Ce la godiamo, firmiamo il libro di vetta, scattiamo numerose foto, pranziamo e valutiamo già la via da scendere. Noto che la placchetta che avevo visto su diverse foto che si trova sulla cassetta del libro di vetta è sparita, soliti ignoti, peccato!

Decidiamo di fare il pezzo risalito fino a sotto il Vial, poi un traverso su rocce instabili sino ad un omone di sassi e da qui con molta attenzione scendiamo a prendere il nevaio, dove il primo pezzo, vista la pendenza, lo facciamo a piedi, ma poi una volta diminuita la pendenza facciamo una bella slittata giù per il canalone che ci condurrà al Pian della Greina, guadagnando diverso tempo e fatica.

In fondo al canalone altri 15min. di pausa, prima di affrontare il lungo rientro per lo stesso percorso di salita che ci riporterà all'auto. Mentre ripercorriamo il Plaun la Greina altrettante marmotte vicine e non, ci salutano. Al ponte del Rio Garzora invece un'ultima bellissima marmotta attende per salutarci, proprio sul ponte (vedi foto).

Quest'anno siamo al 9 di giugno la neve non manca, impressionante quanti metri di neve ci sono ancora su.

Ho messo PD+ per i passaggi tecnici esposti e per le condizioni nevose in cresta.
Breve nota personale: abbiamo visto il sentiero che sale da Garzott verso la Capanna Motterascio (da quest'anno gestita da Simone Keller), che non è nelle migliori condizioni, in svariati punti ha evidenti segni di cedimento e la tanta neve con l'aiuto delle valanghe lo ha rovinato tanto, stanno sistemando qualcosa ma settimana prossima riapriranno le capanne. Per le famiglie con bambini: prestate molta attenzione in alcuni punti.

A presto e grazie al grande fredy per avermi accompagnato in quest'uscita.
Ciao, Saimon


fredy
La Greina è una zona bellissima, e per fortuna protetta, da me già frequentata più volte nel corso degli anni con giri escursionistici.

Mancava però qualcosa: la conquista della cima che gli dà il suo nome: il Piz Greina!
Riuscire inoltre ad abbinarla con il Piz Vial è stato ancora più bello.

La neve presente in zona è ancora molta per il mese di giugno, ma nonostante ciò tantissime e splendide marmotte ci hanno salutato durante buona parte della giornata, rendendo la fatica e l'enorme sforzo fatto un po' più dolce. Sembrava ci stessero aspettando e correvano per i prati e i nevai in maniera talmente felice da farci tenerezza.

La salita verso il Piz Greina non è stata lunghissima, ma la sua cresta si è rivelata più difficile del previsto con diversi passaggi di arrampicata piuttosto esposti.
Lassù nel cielo, con grande facilità invece, volava maestosa una bellissima aquila dalle ali enormi che è come se ci diceva: forza che la vetta è vicina. E poco dopo eccola conquistata!

Anche la discesa sulla cresta verso il Piz Vial non è stata per nulla semplice con alcuni passaggi da noi superati con l'aiuto di fettucce e corda da escursionismo che abbiamo volutamente portato con noi.

L'urlo liberatorio in vetta al Piz Vial è stata quindi la logica conseguenza!

La discesa, da fare comunque sempre con particolare attenzione, è stata poi meno dispendiosa anche grazie a diversi tratti di scivolata con l'ormai rodato slittino.

Il ritorno dal piano della Greina a Garzott è stato invece molto lungo e sembrava non finisse più: la fatica accumulata sulle cime si faceva sentire, eccome.

Un grazie a saimon per i suoi sempre ottimi consigli e per tutti gli aiuti dati durante l'uscita.
Altri 2x 3000 sono stati conquistati! Yeah!!!

Hike partners: saimon, m323


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 40408.gpx Traccia Piz Greina e Piz Vial ad anello da Garzott

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (22)


Post a comment

igor says:
Sent 11 June 2018, 06h50
Bravi ! Bella doppietta ! Ciao

saimon says: RE:
Sent 11 June 2018, 07h08
Grazie Igor! A presto saluti saimon

m323 says: RE:
Sent 11 June 2018, 14h38
Grazie per i complimenti e saluti (ex compagno di corsi di ripetizione a militare - anche se io ero in ufficio e l'avevo più comoda di te ;).

blepori Pro says: bravi!
Sent 11 June 2018, 08h27
bravissimi, la zona Greina a questo punto è archiviata, avanti i prossimi 3000. Alla prossima. Benedetto

saimon says: RE:bravi!
Sent 11 June 2018, 08h34
grazie mille, si si, archiviata, ora punteremo ad ultimare la valletta sottostante, la Val Garzora... ;) a presto saluti saimon

m323 says: RE:bravi!
Sent 11 June 2018, 14h36
Grazie per i complimenti. Sarebbe mica male che ad una delle prossime uscite che ci sono anche io ci fossi anche tu, così ci conosciamo. Poi però non mi devi fare morire con i tuoi ritmi megagalattici ;)

blepori Pro says: RE:bravi!
Sent 11 June 2018, 14h38
faremo faremo, Saimon si è già abituato, quindi ora tocca a te...Benedetto

saimon says: RE:bravi!
Sent 11 June 2018, 15h11
Fredy ... il Saimon si è abituato... se lo dice Benedetto e che a lui va bene è OK! Anche se mi stuzzica sempre e t'invoglia ad aumentare ritmo, ma andare con Benedetto è fare vera montagna come piace a me. Normalmente magari si tira fuori la lingua, con lui la tiri fuori fino ai piedi ;) ahah

Poncione says:
Sent 11 June 2018, 13h47
Bellissime entrambe... Bravissimi Saimon e Fredy.

saimon says: RE:
Sent 11 June 2018, 13h50
Grazie mille Poncione, anche se ho preferito il Vial alla Greina, giusto per il motivo che la vetta che da nome alla fantastica zona sottostante questi 3000 meritava una croce o un qualcosa di più.

saluti a presto saimon

m323 says: RE:
Sent 11 June 2018, 14h35
Grazie per i complimenti. E' stata faticosa a livello di sforzo, ma tanta soddisfazione poi.
Concordo con quanto scritto da Saimon. Una bella croce di vetta al nome della zona non sarebbe affatto male ;)

micaela says: RE:
Sent 12 June 2018, 07h57
Attenti a non far nascere pericolose polemiche, con questa faccenda delle croci, tasto delicato per certuni di HIKR, ah ah!

Comunque sono d' accordo con voi, anche se un ipotetica croce sul Greina non l' accarezzerò mai...

Menek says:
Sent 11 June 2018, 15h18
grandissimo girone!

saimon says: RE:
Sent 11 June 2018, 15h56
grazie menek. saluti saimon

Daniele66 says:
Sent 11 June 2018, 21h07
Wela "attenti a quei due" Complimenti Daniele66

saimon says: RE:
Sent 11 June 2018, 21h09
Attenti a quei due??? ahah, cosa intendi? saluti e grazie mille, buona serata saimon

micaela says:
Sent 12 June 2018, 07h06
Urca, Saimon, ma è un lavoro a tempo pieno, seguire le tue avventure!
Vabbè che sono in pensione, ma...
Puntare la sveglia come stamattina prima delle sei non basta...
a questo punto mi tocca puntarla a orari che si fissano solo...se si parte poi per una qualche meta, ah ah ah!

saimon says: RE:
Sent 12 June 2018, 07h13
ahah, se lo vuoi puoi... se è un piacere lo fai... se vuoi goderti la giornata appieno si fa così, pur di rientrare ad orari ragionevoli, ma almeno vedi l'alba, il risveglio della natura e i primi raggi di sole che t'illuminano lassù tra terra e cielo.

grazie buona giornata

micaela says:
Sent 12 June 2018, 07h53
Ho finito i "compiti", Simon: due ore in tua (vostra) compagnia!

Vabbè che sarò in pensione, ma non ho tutto questo tempo per seguire le tue scorribande, eh!!!
Senza contare, stelline da cliccare, commenti alle foto, e controcommenti, ogni tanto una pausa per non sovraccaricare il cuore...

E' arrivato anche il sole, nel frattempo!
Ciao, buona giornata, e un bravissimi.
Micaela.

m323 says: RE:
Sent 12 June 2018, 08h51
Grazie per i complimenti. E per averci seguito tramite foto: certe fanno davvero impressione a vederle, ma non come dal vivo ;) ah ah

danicomo says:
Sent 1 July 2018, 09h21
Andato ieri da quelle parti e visto il Vial. Da lì son arrivato alla tua relazione che mi era sfuggita..
Molto bravi e complimenti.
Una curiosità: come mai hai scelto di salire da Garzott?
Daniele

saimon says: RE:
Sent 1 July 2018, 19h49
ciao daniele, tutto bene?

Scusa se rispondo ora ero ad un corso d'alpinismo 3 giorni ;).
Si è stato un bel giro, la decisione di salire da Garzott e non da Pian Geirett era la vicinanza del Greina che volevo fare per prima e il terreno salendo da Crap la Crush era migliore e la cresta che porta al Greina è molto meglio farla per la difficoltà e l'esposizione in salita che in discesa. Poi dal Greina al Vial c'è solo un passaggio esposto di grado due dove con un semplice cordino da escursionismo fai in giro ad uno spuntone un corrimano per aiutarti in calata. Per il resto tutto easy.

saluti buona serata saimon


Post a comment»