COVID-19: Current situation

Pizzo di Vogorno (2.442m)


Published by Simone86 , 24 October 2016, 13h27. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:22 October 2016
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cima dell'Uomo 
Time: 9:00
Height gain: 1870 m 6134 ft.
Height loss: 1870 m 6134 ft.
Access to start point:si entra in Val Verzasca e si prosegue fino a Vogorno, Qui si hanno 3 possibilità: 1-salire in auto a Costapiana q665 dove ci sono alcuni parcheggi liberi (8-10) 2-salire al parcheggio di imbocco della Val della Porta q600 dove ci sono alcuni posteggi liberi (5-6) 3 -parcheggiare sotto Vogorno e risalire per 150m di dislivello a piedi
Accommodation:Capanna Bardughè, area cucina/stufa aperta

Lunga e classica escursione tra le più battute su Hikr e nel Locarnese, è giunto il momento anche per noi di viverne la celeberrima salita passando dall’Alpe Bardughè e dal sentiero bianco-blu del versante NW. Purtroppo le previsioni meteo davano ben altro clima.. oggi solo nebbia, freddo e anche neve sulla vetta, ma è stato comunque soddisfacente e wild al punto giusto!



Visto da Simone

Oggi siamo io (Simone), Martina, Federico, Bruno e Silvia.
 

Posteggiato sotto Costapiana attorno a q600 saliamo per evidenti indicazioni fino all’Alpe Bardughè q1639 per una lunga salita a tornanti, mai con troppa pendenza, adatti a scaldare bene le gambe. Si passa in un bosco di castagni secolari, poi l’ambiente si apre a noccioli e betulle, poi felci ed infine conifere. Sotto di noi, come fossimo su un balcone, possiamo sempre osservare il Lago di Vogorno.

In 2 ore siamo al Bardughè e vi sostiamo una buona mezz’ora. Bruno decide di fermarsi qui, Martina anche perché non sta bene. Decidiamo di proseguire in 3, sperando che il tempo migliori. La salita è lenta, il sentiero è lungo e la nebbia rende il tutto molto monotono, non potendoci gustare i superbi paesaggi di queste quote.

Quando ci avviciniamo alla cresta NNW del Vogorno inizia a nevicare. Anzi è proprio ghiaccio! Aggiriamo tutta la vetta sul versante occidentale. E’ presente un po’ di neve caduta precedentemente ma non ci da' problemi, mentre la nuova inizia a depositarsi sulle rocce, rendendole insidiose. Scollinando sul versante meridionale del Vogorno, ne raggiungiamo in pochi minuti la vetta del Pizzo di Vogorno q2442. Ovviamente non si vede nulla, ma la soddisfazione per non aver mollato è alta! Bravi tutti! Da Bardughè a qui è occorsa circa 1h50’. Fa molto freddo, l'acqua del camelbag è ghiacciata e conviene scendere in fretta ma con attenzione.

Nella prima parte, più delicata, restiamo tutti uniti per agevolare Silvia, alla sua prima esperienza su un terreno cosi infido. Passata la parte critica lascio Silvia e Federico per fiondarmi al Bardughè da Bruno e Martina, avvisando che stiamo tutti bene e che i compagni scenderanno con calma viste le condizioni. Una bella scaldata davanti alla stufa e ci raggiungono anche Fede e Silvia. Nella lunga discesa impossibile fu non raccogliere diversi chili di castagne, incredibilmente non ancora depredate da altri famelici camminatori.

 Giro piacevole, monotono nella sua prima parte (ma esistono altre vie di salita). Di sicuro da rifare per gustarne i panorami, magari con qualche anello più ampio.


Hike partners: Simone86, botticchio, martynred


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (15)


Post a comment

blepori says:
Sent 24 October 2016, 13h51
Anch'io quella mattina sono rimasto vittima della meteo, mi aspettavo un bel sole invece si pelava dal freddo. Sono partito dalla chiesa alle 7.30, ero in cima alle 9.50 e sono arrivato all'auto alle 11.40 scendendo però dalla valle della porta. Bello fare questo giro in pieno autunno. Ciao Benedetto

Simone86 says: RE:
Sent 24 October 2016, 14h49
Accidenti, un vero razzo! Piu veloce della neve (in questo caso)!! Complimentoni Benedetto, un Vogorno in mattinata è una gran soddisfazione.

danicomo says: RE:
Sent 24 October 2016, 19h02
No comment.....

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h33
Mattinata sul Vogorno, pranzo a casa a mezzogiorno

igor says:
Sent 24 October 2016, 17h40
Complimenti il vogorno spacca sempre ! E pure la neve come noi avete trovato ciaooo

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h34
Voi eravate in Siberia al confronto ahah, grandi

danicomo says:
Sent 24 October 2016, 19h03
Bella luce e belle foto, bravi.....

tignoelino says: RE:
Sent 24 October 2016, 21h46
Doc, quando ti rompi, il divertimento è finito: vado solo con meteo amica. Ciao

danicomo says: RE:
Sent 25 October 2016, 08h06
Vero.... ma loro..... son ragazzi!!!

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h37
Pienamente d'accordo! Ma fortunatamente non era un itinerario "rischioso"

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h36
Contando che il 50% delle foto le ho cancellate in quanto "bruciate" d al bianco della nebbia è già buona aver salvato queste! Grazie e buone uscite!

Poncione says:
Sent 24 October 2016, 21h52
Bravi, mica male il Vogorno in queste condizioni mezzo e mezzo...
Ciao

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h38
È ora di segnare i ramponcini come "must" nello zaino ormai!

GIBI says:
Sent 25 October 2016, 09h06
Bravi salita per niente banale da Bardughè in queste condizioni ... io che sabato ero in Borgna manco lo vedevo il Vogorno !

ciao Giorgio

Simone86 says: RE:
Sent 25 October 2016, 10h39
Immagino, di sicuro non ti incoraggia a salire (ma la speranza che si potesse aprire il cielo ha vinto)
Buone uscite!


Post a comment»