COVID-19: Current situation

Improvvisata...prevista, giro dei Poncioni Negri


Published by Ciambellano , 18 August 2016, 23h30.

Region: World » Terra Incognita
Date of the hike: 8 August 2016
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo del Sole   Gruppo Piz Blas 
Time: 9:15
Height gain: 1290 m 4231 ft.
Height loss: 1295 m 4248 ft.
Route:Piora Centrale-Föisc-Camoghè-Stabiello-Cadlimo-Lago Scuro-Tom-Piora Centrale
Access to start point:Salita con l'auto alla Centrale di Piora

Partito di mattino presto (05:30) dalla Centrale di Piora, deciso a farmi un giro fotografico con salita al Camoghè, passando da "Pian Aut"... sempre più insistente ecco frullarmi in testa l'idea della veglia: aggirare i Poncioni Negri, sull'omonimo sentiero. La salita verso Föisc è come sempre incantevole, a quest'ora i lavori ai ripari valangarii non sono ancora iniziati, quindi non vengo disturbato mentre salgo e mi fermo a fare foto. All'arrivo in Föisc rinuncio alla visita al rifugio per uno spuntino "in vetta", otto metri più su. Non vi so spiegare, ma il Camoghè mi ha sempre incusso un certo timore... sono titubante ma mi decido e vado su su per il sentiero ben visibile che si inerpica verso Pian Aut. Proseguo lungo la costa, da una parte Lago di lago e dall'altra Piora e una famiglia di camosci, che si stanno spostando e quindi non riesco a fotografare come si deve... Il Camoghè è vicino, dall'omonima bocchetta salgo verso la cima. Una prima da pelle d'oca, vista assolutamente impagabile! Piccolo ristoro e discesa. Invece di prendere subito il sentiero da Lago di Lago verso Stabiello resto a mezza costa, sperando di fare qualche scatto interessante, ma non è stato così. Eccomi quindi sul sentiero verso Stabbiello. Il tempo oggi è meraviglioso, il vento mi rinfresca quanto basta. Salgo, con passo lento ma costante, lasciando che le montagne facciano la loro magia e mi invadano l'anima. Lascio il lago Stabbiello dietro di me e continuo per il sentiero che sfila lungo e in salita costante, a lunghi tratti si attraversano pietraie, lentamente la salita al Camoghè si fa sentire. Restano ancora 150 metri di dislivello per giungere alla capanna di Cadlimo, malgrado l'attento studio del percorso, vengo sorpreso dalla ripidità dello strappo finale, a tratti quasi da arrampicare (forse la stanchezza?). Giunto in capanna un piccolo spuntino e poi via verso il lago scuro...Oggi è più bello che mai, i riflessi blu e a tratti azzuri, il riflesso del pizzo Taneda, magico, assolutamente. Come tutte le volte all'arrivo alla bocchetta del lago scuro la vista verso valle mi toglie il fiato (peraltro già corto :-)). La discesa fila via ed eccomi al lago Tom, nulla mi impedisce di fare una bella nuotata fino al centro del lago! Il mio corpo gioisce di questa frescura tanto attesa! La discesa verso il Ritom nel bel mezzo di una flora a dir poco spumeggiante è un toccasana, quasi quanto la nuotata. Il tempo "perso" a cercare le foto (non trovate come volevo io) non mi disturba, ma non voglio tragga in inganno qualche appassionato montanaro che sicuramente non non impiegherà 9 ore per questo giro, che reputo comunque molto impegnativo.
Questo è il mio primo resoconto, se aveste suggerimenti non esitate!
Alla prossima! 

Hike partners: Ciambellano


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»