Piz Zamuor (2734 m)


Publiziert von Sky , 27. September 2015 um 15:42.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:26 September 2015
Wandern Schwierigkeit: T5- - anspruchsvolles Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   Gruppo Piz Terri   Gruppo Pizzo Corói   CH-TI   Gruppo Pizzo di Cassimoi 

Il Piz Canal è una cima semi sconosciuta, posta nei Grigioni, ma raggiungibile facilmente dal Ticino. Infatti, la descrive il Brenna, ed è da lì che ne sono venuto a conoscenza. Non conosco lo stato della neve, ma so che ne troverò ! Mi preparo quindi con ramponi e picca.

Partenza da Milano poco prima delle 4, arrivo al Luzzone alle 6 e mezza, ancora col buio della notte. Parto con la frontale, che spengo poco dopo. In un’ora e mezza sono alla Capanna Michela. Entro a prendere un tè e a chiedere al capannaro se mi sa dire com’è la salita al Piz Canal. Lui mi chiede se ho i ramponi. Ovviamente, rispondo io. Ed allora è facile.. devo solo stare attento ai buchi e così via.. La moglie mi dice di lasciarle il mio nome e numero di telefono e di ripassare stasera. Non è per essere di malaugurio, ma essendo da solo.. A me sembra una idea gentile, glieli lascio e parto.

Sono un po’ incerto sulla via da seguire.. se passare dal Crap la Crusch o dalla selletta a quota 2745, sotto al Piz Terri. Opto per la prima. La salita al Crap la Crusch è piacevole perché lunga e in piano. Giunto al passo, assai poco evidente se non per un enorme masso con croce,  incontro un gruppo di escursionisti della Svizzera interna diretti a Vrin. Io invece mi dirigo in Val Canal. Per non perdere quota, rimango alto sulla riva sinistra del torrente che scende dal lago di quota 2585, ma dopo un po’ il terreno incomincia a non piacermi.. il pendio precipita sul torrente sottostante.. così risolvo il problema calandomi sul torrente stesso, guadandolo e risalire direttamente il fianco opposto. A questo punto, mi trovo sulla riva destra e vado a prendere il sentiero, spesso nascosto dalla neve, che qui incomincia a farsi abbondante, e che dovrebbe percorrere tutta la Val Canal. Guardando però in avanti mi rendo conto che tutta la salita è in mezzo alla neve.. anche se pochi centimetri, il sentiero si perderebbe e il pendio non mi sembra bello, nonostante dalla cartina non sembri niente di tremendo.. la salita è lunga, così decido di cambiare meta e punto alla cima che ho alla mia sinistra e che, guardando il GPS, scopro essere il Piz Zamuor. Non so nulla sulla difficoltà (stupidamente, non porto mai con me la guida, per non rovinarla e non aggiungere peso allo zaino.. basterebbe fotocopiare le pagine interessate, anche se poi magari cambi meta e quindi potresti aver stampato quelle sbagliate !), ma dalle curve di livello non mi sembra niente di tremendo.. andiamo ! Salgo in diagonale, tra erba e neve. Ad un certo punto decido di ramponarmi. L’erba secca con sopra la prima neve di stagione è insidiosa.. Non mi rendo conto bene dove sto andando, dov’è la cresta principale, dov’è la vetta.. affronto qualche tratto in cui procedo lentamente, finché il panorama si apre, il pendio si fa più tranquillo e in breve sono in vetta ! Anche se la visione sul Terri è mascherata dal possente Piz Canal ed il sottostante lago si vede solo “di traverso”, il panorama non ha nulla di invidiare a quello che avrei trovato sulla mia meta originale ! Lo sguardo si apre su valli che conosco poco.. Val Lumnezia, Val Sumvigt.. e sulla catena del Surselva.. Qualche foto e poi giù. Per la discesa scelgo di stare più in centro al versante S. La prima parte è semplice, ma poi vado a infilarmi in una serie di canali.. Devo scegliere il meno peggio.. Certo, c’è sempre l’opzione di tornare sui miei passi, che tanto è presto, ma non ho voglia di risalire per un centinaio di metri di dislivello.. Il canale più a sinistra sembra molto “cattivo”, quello più a destra è un ruscello incassato tra due ripidi pendii.. scelgo quello in mezzo, anche lui con un ruscello. Incomincio disarrampicando, a colpi di piccozza in un terreno franosissimo, tra terra e neve.. poi scendo “dentro” nel ruscello ! Nonostante l’acqua, non si scivola.. meno male ! Spero che non ci siano salti.. dall’alto non si può mai sapere.. Superato questo tratto un po’ rognoso, sono quasi al sentiero. Di lì, è una passeggiata ! Passo dalla Capanna Michela, dove dico di smarcare, che sono tornato ! Facciamo due chiacchiere.. il capannaro, Mimmo, mi dice bravo.. ancora un’ora e sono in macchina.

Riguardando, a casa, la cartina capisco che per andare al Piz Canal avrei dovuto fare l’altro giro.. decisamente più breve, nonostante sia necessario scendere 150 metri ! La prossima volta, riprovo e passo di lì ;-)


Tourengänger: Sky


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

micaela hat gesagt:
Gesendet am 27. September 2015 um 19:14
Ciao Luca,
Che piacere rivedere scorci di Greina e leggere della tua salita allo Zamuor, così diversa dalla mia un anno fa!
Pensavo proprio di salire in capanna, per un qualche giorno in queste splendide e particolari zone, care al mio cuore, poi, sapendo della neve (e del freddo che lassù è molto pungente) ho rinunciato, ma chissà...
Ho letto con gioia anche del tuo incontro con i miei amici Ornella (ah! le torte mitiche dell' Ornella!) e Mimo, squisiti guardiani, nonché, come dovrebbero esserlo tutti i capannari, grandi conoscitori delle"loro" montagne!
Ciao, Micaela.

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. September 2015 um 21:51
Ciao Micaela !
mi aspettavo questo post.. quando sono tornato a casa ho visto subito il tuo rapporto.. prima non l'avevo preso in considerazione perché la mia meta non era quella, ma le cose cambiano..!
Fino in capanna, niente neve e temperatura mite ;-)
Mimmo e Ornella, capannari squisiti, sì.. ho apprezzato molto il loro interessamento, e le chiacchiere al ritorno.. sulle montagne, uhm, le idee mi sono sembrate un po' annebbiate.. ma lì tutti quelli che passano vanno a fare Terri, giro della Greina, traversata verso Vrin.. quasi nessuno si mette a fare queste cime sconosciute..
Buona montagna !
Luca

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 27. September 2015 um 20:41
Bel giro, Luca, sempre bei paesaggi e ottime foto co "aggiornamento stato nevoso".... ammazza quanta ne ha già messa giù da quelle parti!

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. September 2015 um 21:07
Grazie Simone !
In effetti, sono andato proprio per vedere com'è lo stato della neve.. e anche perchè mi manca sempre la montagna !!
Ciao, Luca

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 27. September 2015 um 21:46
Bella pastrugnata "a vista", bravo.....
Quanta neve, mi sa che ormai, per quest'anno, da quelle parti, è ormai inverno....
Ciao
Daniele

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 27. September 2015 um 21:54
Grazie !
Inverno no, purtroppo, non ancora.. Siamo in quella stagione intermedia in cui c'è neve, ma non abbastanza portante da poter andare con sci o racchette.. i pendii così sono più insidiosi..!
Ciao, Luca

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 28. September 2015 um 00:38
Bella Luca. Meta di "ripiego" ma senz'altro di soddisfazione dato il terreno non facile che hai trovato... e per di più in quella meraviglia che è la Greina.

Ciao

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. September 2015 um 08:25
Vero! In queste condizioni di neve anche un EE del Brenna può diventare"interessante"!
Ciao Luca


Kommentar hinzufügen»