capanna Albagno m.1870 (CH)


Publiziert von Alberto , 28. Mai 2014 um 10:07. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:25 Mai 2014
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Cima dell'Uomo   CH-TI 
Aufstieg: 677 m
Strecke:Monti di Bedretto m.1283 - alpe Arami m.1446 - alpe Croveggio m.1469 - alpe Valsecco m.1577 - capanna Albagno m.1870 km. 6,600
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano – Chiasso - uscita Bellinzona nord – seguire per Bellinzona - prendere per Gorduno - giunti all'incrocio dopo aver superato il ponte prendere a destra,poi la prima a sinistra (indicazioni per capanna Albagno) passare vicino alla chiesa e seguire le indicazioni per monti di Gorduno/monti di Bedretto/capanna Albagno - Monti di Bedretto
Unterkunftmöglichkeiten:capanna Albagno
Kartennummer:carta naz. Svizzera n°276 val Verzasca

 

Vista da Alberto:    La scelta dell'itinerario di oggi è basato sulla possibilità,meteo permettendo,di fare una due giorni in un luogo abbastanza frequentato che offre la scelta di risalire alcune cime nella zona,quindi anche se la camminata che conduce alla capanna potrebbe risultare breve,chi ha voglia ed energie a sufficienza,può proseguire.

Alle ore 9,00 mi incammino dai monti di Bedretto: una bella località situata sopra Gorduno dove lascia spazio per ammirare il panorama circostante: il percorso lo conosco e sono più che convinto di trovare delle sorprese lungo il tracciato,infatti non mancano alberi enormi che ne ostruiscono il passaggio e colate di neve abbondante che giace nei canaloni che si attraversano con attenzione dato che la neve è dura e se scivoli....ti ritrovi sulla cantonale senza accorgerti!

 

Lungo il tracciato incontro un gruppo che ha passato la notte in capanna,poi affronto l'ultimo tratto abbastanza ripido che appena fuori dal bosco,da la possibilità di vedere la capanna che raggiungo alle ore 11,15.

Al suo interno vi sono già coloro che preparano un buon risotto,la temperatura è di 15° gradi mentre fuori con il sole si superano i 20° gradi. La giornata non è come da previsioni,molte più nuvole che sole,inoltre sono grige e fanno sospettare un possibile imperversare del maltempo,però,attendiamo fiduciosi....gli amici che hanno deciso di salire quassù,fidandosi ancora del Bradipo delle Alpi che cerca nel limite del possibile,di dare possibilità ai più di effettuare un'escursione senza troppe ore di marcia e con tracciati abbastanza "tranquilli".

 

Ed ecco che guardando verso il limitare del bosco,qualcuno intona un canto alpino che ben conosco: è lui,il Gian con altri 3 e con le braccia facciamo segnali di riconoscimento: nel frattempo metto l'acqua a bollire in modo tale da portare avanti i preparativi per il pranzo che questa volta è a base di polenta "cundida" una particolarità che nulla a che vedere con la classica e per stuzzicare l'appetito (che non manca mai) viene pronta la focaccia alle cipolle e olive che preparo di scorta per le "emergenze" da fame.

Oggi ho il piacere di conoscere Anna,sorella di Gianluigi (che ama i rifugi a 5 stelle: dice che se i rifugi sono così verrà più spesso!) e Gigi marito di Anna e Claudio in questo caso solo ma ben contento di esserci.

Ci mettiamo comodi con ciò che la capanna ci mette a disposizione come il toglierci gli scarponi e cominciamo a preparare il pasto diretto dal "guru" dei polentai....il Gian,che ha sempre delle varianti per rendere la polenta unica nel suo genere e dopo aver chiesto la mia consulenza se poteva essere abbastanza consistente (meglio evitare di cuocerla troppo) ci prepariamo a mangiare.

 

Vino,birra,dolci,grappa,liquore,frutta a base di fragole e ciliege non mancano come il caffè che chiude la "sagra" e da il via alla pennichella allietata dal sole che fa capolino tra le nuvole e che aiuta il russare di qualcuno/a di cui mai ci si aspettava (ricordo a coloro dal sonno leggero di portare appresso i tappi per le orecchie): si fa conoscenza con alcuni locali ma anche molti italiani di cui una ragazza di Varese che insieme ad amici son saliti quassù percorrendo la nuova ferrata che la si prende dalla parte dove vi arriva la funivia.

Di tanto in tanto qualche goccia sembra farci capire che è meglio levare le tende,anche le nuvole dall'aspetto grigio non invogliano a restare e alla fine pure io decido per il rientro: l'idea di scendere il giorno dopo sotto un acquazzone non mi stuzzica affatto,così scendo in compagnia degli amici che sono pienamente soddisfatti della scelta che gli ho riservato e di cui ringrazio per la loro disponibilità.

 

 

Ciao a tutti e alla prossima!


Tourengänger: Alberto, gianluigi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
8 Jun 14
Capanna Albagno · Amedeo
T3+
6 Jan 16
Capanna Albagno · paoloski
T2
2 Jun 15
Gaggio - Capanna Albagno · Amedeo
T2
T3+ I
12 Jul 14
Cima dell'Uomo: il conto è chiuso! · froloccone

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 28. Mai 2014 um 11:11
Ciao Alberto, sempre bella la Albagno!
Buone escursioni
Amedeo

Alberto hat gesagt: RE:
Gesendet am 31. Mai 2014 um 14:12
Ciao Amedeo,bella capanna che offre la possibilità di salire una delle cime della zona. Buona gita per domani che danno bello,ciao


Kommentar hinzufügen»