Piz Scopì mt 3190


Publiziert von turistalpi Pro , 18. August 2011 um 14:32.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Surselva
Tour Datum:17 August 2011
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   CH-TI   Gruppo Scopi 
Zeitbedarf: 3:45
Aufstieg: 1300 m
Abstieg: 1300 m
Strecke:Passo del Lucomagno-sopra la galleria stradale-sentiero a destra che sale per parti e poi per la cresta ovest-vetta Scopì

Meteo ottima e quindi è la giornata giusta per salire il piz Scopì. L'ultima mia salita allo Scopì risale al 30/8/2008 insieme a mio fratello Alberto ed allora non c'era ancora la croce sulla cima.Il mio desiderio è di andare appunto a vedere la croce. Al passo del Lucomagno "giustamente" non c'è sole ma vento freddo e nuvole basse come quasi sempre al mattino. Lascio l'auto all'ospizio e con solo Billie parto verso la galleria stradale sul cui tetto inizia il percorso. Al solito ometto prendo il sentiero che ormai ben conosco e risalgo tutto l'ampio pendio erboso sino ad attaccare la cresta ovest. Ricordo che una delle prime volte che salii con Pinuccia attaccammo la cresta più in basso ed avemmo qualche difficoltà: ora hanno messo dei sassi ad indicare la chiusura di quel tratto.Lungo la cresta l'usuale sentierino anche piacevole pur se accompagnato da andirivieni vari di nuvole che hanno limitato il panorama. Il sole va e viene. Mi fermo a metà cresta per mangiare qualcosa e sopratutto dar da mangiare e bere alla Billie. Vedo sulla parte terminale un'altra persona che sale e sarà l'unico incontro poi sulla parte terminale mentre salivo e lui scendeva. Abbiamo scambiato poche parole. Anche lui legge frequentemente i reports di hikr ed infatti voleva scendere dal canalone diretto al passo di Gana Negra come già qualcuno di hikr aveva fatto in salita! Ma lo stato perdurante delle nuvole l'hanno consigliato di scendere dal solito sentiero dell'andata. Tra l'altro mi ha detto che già altre 4 persone erano stamattina in vetta ma io non le ho incontrate in  discesa: forse erano scese da un'altra parte.Anche la parte terminale del percorso era in buone condizioni e non mi ha posto problemi. Arrivo alla casetta sotto il radar che è la mensa-ristorante per i militari e gli addetti ai lavori. Chiedo di entrare e così consumo qualcosa e parlo con il bravissimo cuoco. Billie legata nel portico beve e mangia ogni ben di dio! La struttura, vengo a sapere, è aperta anche agli escursionisti che bussino alla porta a vetri  del portico (normalmente chiusa) nei giorni feriali mentre è chiusa sabato e domenica perchè sono solamente due le persone di servizio ed il cuoco non c'è.Certo che i militari in questo chiamamolo nido d'aquila  sono tutti specialisti di tecnologia ed hanno un trattamento di tutto riguardo compreso cibi freschi di giornata e quotidiani, il tutto portato dal cuoco a mezzo funivia (chiusa al pubblico e menomale) militare che parte da Curaglia. Ricordo anche che anni fa vidi arrivare degli enormi elicotteri che scaricavano di tutto anche delle gru! (ed io non potei salire in cima ma dovetti rimanere sotto l'ultima parte.....) Capisco che non è il massimo arrivare in cima e stare tra tutte queste attrezzature (è come arrivare quasi alla stazione terminale di una funivia però non c'è la ressa di turisti vari in scarpette......) ma d'altre parte anche noi escursionisti fruiiamo del progresso e questo è il prezzo di tale progresso a volte necessario (vedi soccorso, ecc...). Lasciato il mio amico cuoco mi incammino verso la vetta traversando a sinistra. Una volta anch'io mi attaccai alle catene che c'erano ma oggi non esisteva alcuna catena : erano rimasti solo i pali di ferro. Non ricordavo bene e salto il bivio sotto una casamatta di cemento ed arrivo dove le tracce finiscono e c'è un groviglio di funi di ferro che vanno in su verso la cima ma vedo che la croce è più a destra.  Comunque tento di salire attaccandomi alle funi ma il terriccio frana un pò dappertutto ed allora discendo e vado a prendere il bivio che ora ho visto e che comodamente e senza sforzi mi porta alla croce in pochissimo tempo! Sulla spianata c'è il sole ma il panorama è parziale perchè le nuvole si sono attestate sui monti dei versanti opposti lasciando un'isola di sereno proprio sopra la vetta.Sosta pranzo e la temperatura molto buona non invoglia a scendere. Scrivo sul libro di vetta dove noto che praticamente un'anno fa (19/8/2010) anche l'amico hikriano Ivanbutti era stato in cima e tra l'altro, leggendo poi il suo report, aveva trovato parzialmente neve. Arriva il vento ed allora è tempo di scendere. Riprendo la via dell'andata gustando ogni passo e ricordando anche di avere lasciato il berretto sulla finestra della mensa ma ormai ero sceso troppo. Il sole va e viene sempre.....Arrivo al passo del Lucomagno e trovo per terra una macchina fotografica. Chiedo in giro ma nessuno l'ha persa ed allora la consegno al gestore dell'ospizio. Ho perso un berretto, potevo almeno trovarne un'altro!! Gita come sempre facile e piacevole con Billie. Il tempo impiegato di 3 ore e 45 è comprensivo delle soste effettuate come sempre. Io non salgo mai senza soste: a parte il farcela o meno rendono più soddisfacente il salire perchè posso guardarmi attorno con calma e fare foto se vale la pena. Ho indicato come regione Surselva e non Ticino perchè a mio parere il piz Scopì fa da confine tra il Ticino ed i Grigioni ma il percorso è in gran parte nei Grigioni appunto la zona denominata Surselva il cui capoluogo è Disentis.

Tourengänger: turistalpi

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4+ WS+ II
T5
13 Jul 07
Scopi (3187m) · Omega3
T3
5 Sep 10
PIZ SCOPI MT. 3189 · beppe
T5
2 Aug 13
Scopo: Scopì · Zaza
T4 L

Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt: Bravi!
Gesendet am 20. August 2011 um 14:39
Bravi collettivo va ad entrambi, anche se, ormai lo so, è scontato che la Billie vada ovunque!
E' lì che volevi portarmi assieme a Carlo, vero? Beh, visto che ci hai lasciato il berretto....ora hai un motivo per tornare su una volta o l'altra per cercarlo. E se non lo trovi....pazienza, l'escursione l'avrai comunque fatta.
Ciao
Giulio


Kommentar hinzufügen»