Hoch Chopf - Wäspen


Publiziert von paoloski Pro , 26. November 2010 um 23:08. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Uri
Tour Datum:18 April 2010
Ski Schwierigkeit: S
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-UR 
Zeitbedarf: 3:00
Aufstieg: 800 m
Abstieg: 1250 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Dall,uscita di Erstfeld dell'autostrada N1 si prosegue sulla cantonale verso nord in direzione altdorf, prima di entrare in città si svolta a sinistra in direzione dl Klausenpass, subito dopo Unterschaechen si seguono le indicazioni e, prima del tornante, si entra nell'abitato di Ribi dove si trova la stazione di partenza della funivia Ribi - Wannelen. Avendo due auto conviene portarne una al parcheggio della stazione di partenza della funivia Brunnital - Sittlisalp, a circa 2,5 Km da Ribi.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Parcheggio della stazione di partenza della funivia Brunnital - Sittlisalp.
Unterkunftmöglichkeiten:Alberghi e pensioni nella Schaechental. Vedi www.uri.info.ch
Kartennummer:CNS 246S Klausenpass

La meteo da brutto a sud e bello a nord delle Alpi...io e Roberto decidiamo di andare a fare una di quelle gite che da tempo sono in programma: il Waespen, il periodo è quello giusto, la neve dovrebbe essere ben trasformata...si va!
Nonostante il ritrovo a Gaggiolo sia alle 5,30 siamo in undici. Quando spuntiamo dal tunnel del Gottardo non è che il tempo sia tanto meglio: si non piove, ma il sole ed il cielo azzurro dove sono?
Vabbè ormai siamo qui, arriviamo a Ribi e cominciamo a studiare i cartelli in Schwyzerdeutsch affissi sulla stazione di valle della funivia, quando siamo quasi sul punto di telefonare al numero indicato dalla casa vicina esce una simpatica signora: è lei l'addetta al funzionamento, colletta di franchi, paghiamo e mentre ci prepariamo Gianni e Roberto portano un auto nella Brunnital, quando tornano buona parte del gruppo è già a Wannelen. Alle 7,30 abbiamo tutti gli sci ai piedi.  Attraversiamo l'alpeggio e saliamo verso ovest per andare a prendere la cresta nord dell'Hoch Chopf, la pendenza è bella sostenuta, dopo un'oretta arriviamo nei pressi di una croce a cui segue un lungo traverso sotto il versante nord dell'Hoch Chopf, decidiamo di mettere i rampanti, potrebbe esserci neve dura e calzarli su un pendio così ripido potrebbe essere complicato. Cominciamo il traverso e, poco dopo ci troviamo nella nebbia, procediamo sperando che si diradi, la relazione parla di un canale da risalire, eventualmente sci in spalla, la carta sciistica indica di proseguire ma ...non si vede un'accidente! Dove sarà 'sto cavolo di canale?
Il pendio a destra sembra invitante, saliamo, al massimo torneremo indietro, è ripido ma la neve è buona ed in breve siamo su una cima: è l'Hoch Chopf o meglio la cima nord: quella quotata 2205 metri.
Forse è possibile salire al Waespen anche da qui, seguiamo la cresta verso est approfittando di un miglioramento della visibilità,  poco dopo però Gianni e Fabiano che sono in avanscoperta si ritrovano immersi nella nebbia, comunque ci assicurano che si passa, li seguiamo ritrovandoci su una stretta cresta a 45° in cui dobbiamo fare dietrofront ogni due - tre metri,  dopo una decina di giravolte la pendenza si addolcisce e poco dopo siamo in cima al Waespen!
Ricostruiamo sulla cartina il nostro itinerario e, dopo un rapido spuntino,  ci prepariamo alla discesa: verso la Brunnital la visibilità sembra migliore.  Il pendio dalla cima sarà a 35° circa ma la neve è ottima, scendendo ci spostiamo verso ovest seguendo il pendio finchè arriviamo all'imbocco di un canalino stretto e molto pendente, per sovrappiù si sente il torrente scorrere sotto una coltre di neve che non sembra essere troppo spessa, parte Roberto, appena è giù lo segue Barbara, poi è la volta di Marco, poi è il mio turno, mi segue Alessandra, quando tocca a Franceschina, lo strato di neve che ricopre il torrente, nonostante Franceschina non pesi molto, cede!
I cinque restanti sono costretti a traversare le roccette sulla sinistra, sci in mano, e scendere sul pendio di fianco, in totale tre quarti d'ora per trovarci tutti alla base del canale.
Riprendiamo a sciare: ci sono ancora un po' di belle curve da fare prima di arrivare al bosco. Passiamo vicino a Nieder Lammerbach, dove si trova la Ruchenhuettli, facciamo qualche foto al Gross Ruchen poi proseguiamo fino a delle enormi cataste di legna nei cui pressi inizia la stradina che percorre la Brunnital, pochi metri e siamo costretti a fare del Tree - climbing: il vento o la neve hanno abbattuto un bel po' di alberi enormi che dobbiamo superare, finalmente torniamo a calzare gli sci e scendiamo lungo la stradina, un vero toboga. Arriviamo al parcheggio presso la stazione di valle della funivia Brunnital - Sittlisalp e, visto lo stato pietose dei nostri sci e degli scarponi, decidiamo di dar loro una bella lavata nel torrente. Il tempo di cambiarci e...inizia a piovere! Le previsioni stavolta le hanno proprio sbagliate. 

Il tanto sospirato Waespen e per una via alternativa, peccato che la nebbia ci abbia impedito di vedere buona parte del percorso. E' una gran cima e penso che, prima o poi ci torneremo.     

Tourengänger: paoloski, fabiano, Marchino


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

S-
26 Mär 16
Wäspen (2345m) · أجنبي
ZS+
T4
ZS-
10 Jan 18
Wäspen · bernat
S-
26 Mär 16
Wäspen 2345m.ü.M. · budget5

Kommentar hinzufügen»