piz Cotschen anticima mt 2950


Publiziert von turistalpi Pro , 11. Oktober 2010 um 20:35.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Unterengadin
Tour Datum:10 Oktober 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Piz Cotschen-Gruppe   CH-GR 
Zeitbedarf: 4:00
Aufstieg: 1500 m
Abstieg: 1500 m
Strecke:Ardez-Munt-Maranguns-Capanna Cler-Anticima piz Cotschen
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Dal passo del Maloja seguire la strada che attraversa tutta l'Engadina sino ad Ardez. Parcheggio gratuito alla stazione ferroviaria

Sempre buona la meteo per l'Engadina e quindi decido ancora una volta per un'escursione in Engadina Bassa e cioè il piz Cotschen dopo aver letto il dettagliato report di Anna e che ringrazio. Pur partendo presto il mattino purtroppo per esigenze improrogabili di Billie riesco a partire a piedi solamente verso le 9,45! Il tempo non è sereno come previsto ma vi è una cappa nuvolosa sino ai 2200/2300 metri: speriamo bene. Attraverso il bel villaggio di Ardez dalle case ristrutturate in perfetto stile engadinese con i classici gerani ai balconi e dei bei giardinetti e prendo la stradina per Munt e la capanna Cler che parte da appena sopra la chiesa(segnalazioni). Sempre su strada passo da Munt, Murtera Dadaint e Maranguns da cui diventa sentiero sino alla capanna Cler  che raggiungo nella nebbia e che inaspettatamente è aperta per lavori. Indeciso sul da farsi chiedo informazioni e vengo a sapere che sopra è sereno e caldo e che già numerose persone sono salite e tornate dal pizzo. Ovviamente decido di salirvi anche perchè il sole ha fatto capolino anche alla capanna. Non c'è alcuna indicazione per il piz Cotschen ma è sufficiente traversare a destra per prendere la cresta che scende dall'anticima (è meglio traversare subito alla capanna per pochi metri anzichè inoltrarsi nella valletta dietro la capanna perchè poi ci sono da attraversare prati piuttosto paludosi). Sulla cresta si trova subito un sentierino non marcato ma facilmente percorribile  inizialmente su prati e poi seguendo dei pali conficcati nel terreno per poi inerpicarsi tra pietraie ed alcune zone rocciose sino all'anticima. Ci sono anche numerosi ometti che indicano i punti meno faticosi per salire e comunque il percorso è sempre sicuro, non esposto anche se a tratti ripido.Essendo un poco stanco abbandono lo zaino presso un caratteristico ometto e salgo l'ultimo tratto senza. Giungo sull'anticima solamente alle 15  ed a mio parere mi sembra troppo tardi per proseguire. Cerco invano il libro che dovrebbe esserci ma non trovo nulla e quindi dopo le foto di rito ed assaporato il tepore del sole ed il panorama bellissimo decido di tornare. In discesa ho un problema: essendo io daltonico ed il mio zaino rosso appoggiato su un prato (che io vedo rosso)  non riesco a trovarlo perchè diversi ometti si assomigliano. Billie   ha sete e questa è la mia fortuna  perchè ad un certo punto abbaia forte per aver sentito l'acqua presente nel mio zaino! Che fortuna e tante grazie alla mia cagnetta compagna insostituibile! Tornato alla capanna decido di scendere per il Muot da l'hom  e così scopro un percorso più appagante di quello della salita e veramente piacevole e variato. Il sentiero perfettamente segnato percorre vasti prati in traversata per poi salire brevemente al Muot de l'hom  da cui cè una vista impagabile anche sul piz Cotschen e monti circostanti e sulla valle per poi discendere appena sopra ai paravalanghi in una bella zona di pini mughi. Dopo si congiunge ad una stradina un poco inerbata che attraversa una deliziosa zona di larici dorati per poi arrivare ancora a Munt. Da qui percorro la strada della salita ma al bivio prendo per Ftan ed al successivo bivio per Ardez in modo di avvcinarmi il più possibile al parcheggio. Bellissima gita con Billie anche se come escursione preferisco il piz Glims sopra la capanna Linard ( forse però questa mia considerazione dipende dalla copertura nuvolosa del mattino) Nota: tutti i tempi che indico nei vari report  sono riferiti al puro tempo del mio cammino senza ovviamente le soste.

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Alberto hat gesagt:
Gesendet am 13. Oktober 2010 um 11:01
Complimenti Enrico per la tua costanza nel percorrere dislivelli notevoli e per le belle escursioni in Engadina. Ciao

turistalpi Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. Oktober 2010 um 21:20
ciao Alberto, grazie dei complimenti ma devo anche dire che Tu non sei da meno anzi.... Non c'è niente da fare: è la passione della montagna che Ti prende e non puoi farne a meno. Almeno fin che la salute ci sorregge. Se vuoi eventualmente fare escursioni insieme io sono disponibile. Si tratta solamente di sentirci in merito per tempo senza alcun obbligo reciproco. Buona montagna Enrico


Kommentar hinzufügen»