Poncione d'Alnasca 2301 m


Published by Ewuska , 29 September 2010, 23h42. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:26 September 2010
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cima di Gagnone 
Time: 7:30
Height gain: 1600 m 5248 ft.
Route:Alnasca 757m - Pianchetta 1116m - In Cima alle Piode 1535m - Agazzoi 1733m - Q2199 - Cresta Nord - Poncione d'Alnasca (2301m)
Ritorno come l'andata
Access to start point:Gordola, Val Verzasca, Brione
Maps:CNS 276 Val Verzasca - 1:50000

Oggi si parte presto, l'escursione è organizzata dal Cai Germignaga e l’appuntamento con il resto del gruppo è alle 6:30 in vicinanza della sede. Siamo in 9, ci dividiamo in due macchine e alle 7:45, dopo una tappa d’obbligo al "ponte romano" di Lavertezzo, lasciamo i mezzi al piccolo parcheggio in prossimità della fermata bus di Brione-Alnasca. Notiamo la spolverata di neve sulle cime oltre 2000 m, ma non in quantità da impedirci il cammino.
Alle 8 siamo pronti per la partenza. Passiamo il ponte e ci dirigiamo verso il sentiero ben segnato che porta alla nostra meta. Il percorso si snoda per circa 70 % attraversando i boschi, l’unico diversivo sono i gruppi di baite o piccoli alpeggi situati lungo il sentiero,tutti muniti di fontanelle. Per fortuna l’acqua non manca perchè, anche se tanto caldo non fa, il dislivello da superare è notevole e la strada è lunga. 
Le prime baite che si incontrano sono quelle di Pianchetta 1116 m,  dopo una breve pausa proseguiamo fino alle baite situate a 1535m - In Cima alle Piode. Qui ci fermiamo con solenne intenzione di compattare il gruppo ma, la coppia dei loquaci rimasta un bel pezzo dietro di noi, ha la priorità di far sfogare le lingue e così dopo ¼ d’ora  decidiamo di fissare un’altro punto d’incontro. Arriviamo alla bellissima alpe Agazzoi 1733m. Finalmente fuori dal bosco, finalmente si vede il sole! Per rendere l’attesa più dolce, facciamo lo spuntino composto  prevalentamente dai gustosi mirtilli, che abbondano in questa zona. Dopo  la ripresa del fiato e ricongiungiungimento con il resto del gruppo, partiamo per affrontare l’ultimo pezzo del percorso. Adesso il sentiero è più variegato, si apre il panorama verso Nord-Ovest su tutte le meraviglie della Val Verzasca e Val Maggia. Mancano circa 500 m di dislivello per arrivare in cima, ma vengono „bruciati” senza accorgersene. La parte finale del sentiero, quando il terreno diventa roccioso in prossimità della cima, è atrezzato di corde fisse lunghe qualche metro, che aiutano ad attraversare l’unico passaggio esposto del percorso. Ancora „due passi” e siamo sul Poncione d’Alnasca!!! La giornata è  delle serie „da cima”: non troppo calda ma soleggiata e limpida, non si può desiderare di più! Partono i „click” delle macchine fotografiche per immortalare la magia del momento e la bellezza del panorama. E’ mezzogiorno, l’orario e luogo perfetto per il pranzo. Dopo lo scambio amichevole delle chiacchere e delle schiscette riprendiamo la nostra strada. Memori di salita tosta, decidiamo di prendere la discesa con calma. Arrivati all'Alpe Agazzoi, ormai diventata il nostro posto preferito,   „parcheggiamo „  lì per un bel pò. Ciascuno di noi, durante il tempo libero sindacale , si dedica all’attività preferita: c’è chi mangia, chi scatta le foto, chi confronta la cartina, chi spilucca i mirtilli, mentre Fausto, il nostro addetto alle pubbliche relazioni, stringe amicizia col simpatico proprietario della baita. Si sta bene qui, ma la discesa è ancora lunga. Ripartiamo e senza ulteriori soste (salvo l’ultima al vigneto di Alzasca), alle 16:30 siamo al parcheggio. La tradizione vuole, che si faccia il bicchiere della staffa. Per strada troviamo un bar-ristorante e ci fermiamo per brindare alla nostra conquista con la dissetante birra

 


Partecipanti: Angelo, Antonio, Chiara, Ewa, Fausto, Floriano, Oliviero, Renzo, Stefano


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Jules says:
Sent 30 September 2010, 11h11
Un giro splendido, che anni fa mi sono concesso come regalo di compleanno! :)
Sfortunatamente trovai un po' di nebbia, e quindi il panorama non fa granché... quindi, grazie mille! Foto (e filmato) splendide!
Un caro saluto,
Jules

Floriano says: RE:
Sent 30 September 2010, 12h19
Avevo visto la relazione del tuo giro insieme a tuo padre e mi era sempre rimasta il desiderio di fare questa cima, finalmente l'ho realizzato!
Cari saluti da tutti i partecipanti
Floriano

gbal says: Bella compagnia
Sent 1 October 2010, 15h40
Eravate un gran bel gruppo e avete fatto una gita che ho ancora nella mia lista del "to be done". Spero di fare prima io che la neve, quella seria!
Ciao
Giulio
P.S.: Complimenti al "grande" Oliviero. Ho appena visto le sue avventure da rocciatore su YouTube!

Ewuska says: RE:Bella compagnia
Sent 1 October 2010, 21h10
Il periodo migliore per salire è proprio adesso,quando le temperature diventano vicine alla sopportazione umana (io ho provato a luglio ma mi sono arresa a 2/3 di strada) e prima che nevichi.
Come hai notato, la bella compagnia è uno dei ingredienti per la riuscita di una gita e la presenza di Oliviero è stata un tocco di zenzero nella ricetta.
Ciao
Ewa

Amedeo says: Cama 2010
Sent 1 October 2010, 17h08
Ciao, sotto lo pesudomino Bresci c'è Amedeo (ogni riferimento è puramente voluto...inutile dire chi sia il "re" (S.B.) da eliminare in questo periodo......!! ) Il 10 ottobre (tempo permettendo, in caso negativo si rimanda alla domenica dopo) organizziamo da quasi venti anni la nostra "castagnata sociale" al Lago di Cama, partenza alle 9.00-9.30 da Cama (per te ed Eva e altri alle 8.00 da Luino). Sono accetti tutti gli amanti della montagna, di Hickr, della correttezza, della voglia di faticare insieme per raggiungere una meta e....in questo giorno di chi ha voglia di fare una grigliata e una castagnata (al lago c'è una griglia) dove si può portare di tutto (compreso l'elefante alle olive di Obelix). Le castagne si raccolgono durante la salita...... Ci saranno torte e vini di ogni tipo, persone del varesotto, comasco, bergamasco, ticino e........forse, anche uno sherpa del Nepal. Meglio portare una piccola griglietta per cuocere il cibo......ma ce ne dovrebbero essere almeno tre. Invita chi vuoi, astenersi preferibilmente rompiscatole, arroganti e (per quello che riguarda solo me), simpatizzanti di Berlusconi. Questi individui hanno già abbastanza spazio in pianura!!! Ti/Vi aspettiamo numerosi per una domenica all'insegna della pace, simpatia e amore per la montagna.
Amedeo

grandemago says: RE:Cama 2010
Sent 7 October 2010, 15h12
Ti raccomando Bresci.....non farlo diventare una vittima! Ci manca solo che tolgano i crocifissi e li sostituiscano con il suo ridente sorriso.
Lascia che si estingua da solo, è successo anche ai dinosauri!

Ciao

P.S. Bei soggetti voi di Luino.....


Post a comment»