Piz Martum (2'039 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 27. Oktober 2009 um 20:45.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:24 Oktober 2009
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo di Claro   CH-GR   CH-TI 
Zeitbedarf: 4:00
Aufstieg: 700 m
Strecke:[LUNGHEZZA 5.9km] Parcheggio a Prepiantò (1400 m.s.m. circa) - Monti di Prepiantò (1438 m.s.m.) - Alp de Martum (1845 m.s.m.) - Piz Martum (2039 m.s.m.)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da S.Vittore, primo paese della Mesolcina (GR), si prende la strada segnalata che sale a sinistra all'inizio del paese e porta ai Monti di Giova. Si sale ancora con l'automobile e quando la strada si divide a quota 1048m si segue quella sulla sinistra che porta al grande parcheggio sotto i monti di Prepiantò.
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Brogoldone

Tornare nelle zone che si conoscono e nelle quali si è cresciuti è sempre un piacere, ed è proprio questo che ho fatto con Miky sabato pomeriggio.
Tutta la regione del Pizzo di Claro-Piz de Molinera la frequento e la conosco fin da quando ero bambina, il Molinera è senza dubbio la montagna sulla quale son salita più volte (ormai non le conto più) sia dal Grigioni che dal Ticino, il Pizzo di Claro segue a ruota…chi se la dimentica quella volta da bambina che arrivata in cima ho visto un topolino affamato sbucare dall’omino di vetta!
Ma tornando alla gita…   
La strada che un tempo arrivava sotto i Monti di Bellen è stata prolungata ed asfaltata, oggi arriva fin sotto i Monti di Prepiantò (circa a quota 1400m) dove c’è pure un grande parcheggio. Da qui sono partita per questa escursione last-minute. 
Il sentiero che ho percorso fino al Piz Martum (non indicato sulla CN 1:25'000, ma da sempre chiamato così da coloro che conoscono la zona) è lo stesso che avevo preso in data 06.05.2007, partendo però stavolta da Prepiantò.
Come detto il Piz Martum non è indicato sulla Carta Nazionale, per intenderci si tratta della leggera elevazione quotata 2'039m e che si trova praticamente al termine della cresta che staccatasi dal Piz de Molinera scende in direzione della Mesolcina (GR). Per questioni di tempo stavolta la gita è terminata in Martum, mi è venuta la tentazione di percorrere la cresta fino al Molinera ma considerato l’orario avrei rischiato di tornare al buio e siccome sono partita con uno zainetto contenente poco o niente, ho deciso di lasciar perdere. 
Il sentiero che sale nel bosco da Prepiantò al Rifugio Alp de Martum è molto ripido e offre poche possibilità di prendere fiato. Durante la salita accanto al sentiero ho visto tantissimi formicai, non ricordavo ce ne fossero così tanti.
È proprio vero che si può percorrere la stessa strada 100 volte, ma ogni volta salta sempre fuori qualcosa di nuovo! Arrivata dopo circa un’ora di marcia al Rifugio Alp de Martum mi sono fermata per una breve pausa e ho notato con piacere che il rifugio è stato rimesso in sesto. All’interno ora c’è un tavolo, c’è un libro delle visite, bibite a disposizione (acqua), materassi, piatti/bicchieri, un caminetto. Proprio carino! Grazie a coloro che si impegnano per mantenere “vivi” questi luoghi del passato. Quello che però fa e ha sempre fatto di questo rifugio un luogo poco vivibile è purtroppo la mancanza d’acqua, quindi si tratta di un rifugio d’emergenza. Il rifugio è sempre aperto, il proprietario è il Comune di S. Vittore. 
Terminata la pausa io e Miky siamo ripartiti in direzione della cima, poco dopo aver superato l’albero che segnala il confine Cantonale tra Ticino e Grigioni ho abbandonato il sentiero marcato che porta alla Capanna Brogoldone, per salire verso destra tra le fratte (cespugli di ginepro, rododendri, abeti e rocce qua e là) in direttissima verso il Piz Martum. In circa 30 minuti ho raggiunto la vetta. Breve stop per osservare il panorama come sempre fantastico, scattare qualche foto e firmare il libro e poi giù di nuovo in mezzo ai cespugli facendo attenzione a non inciampare o infilare le caviglie in qualche buco nascosto! Ritrovato il sentiero sono ripassata dal Rifugio Alp de Martum e poi ancora giù fino all’auto per la stessa via di salita. 
Bellissimo pomeriggio trascorso sulle "mie" montagne, la giornata è stata soleggiata e calda tanto che in cima non ho nemmeno dovuto indossare pile o giacche, si stava proprio bene! Miky si è divertito parecchio anche se ha patito un po'durante l'ultimo tratto di salita, i cespugli di ginepro erano alti come lui e per non pungersi troppo ha dovuto fare uno slalom alla ricerca dei migliori punti di passaggio! :-))

Dettaglio delle difficoltà:
Da Prepiantò al Rifugio Alp de Martum: T2 (sentiero marcato)
Dal Rifugio Alp de Martum al Piz Martum: T3 (salita ripida tra cespugli, NO sentiero)

Tempo impiegato:
Salita 1h 50minuti
Discesa 1h 15minuti
(soste comprese)

Tourengänger: ale84

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 1414.xol Tragitto Martum

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»