Camoghè dai Monti del Tiglio


Publiziert von ivanbutti , 21. Juni 2009 um 22:58.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:21 Juni 2009
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Camoghè 

 

Camoghè dai Monti del Tiglio

21 giugno 2009

 

Sul Camoghè ero già stato diverse volte, ma sempre salendo da E via Bocchetta di Revolte, proveniente da Colla-Passo Pozzaiolo o in discesa dalla Garzirola.

Questa volta sono salito invece da NW, in un ambiente più selvaggio nella parte finale (ho incontrato anche una bella vipera che non sono riuscito a fotografare). Ma andiamo con ordine; ai Monti del Tiglio si arriva salendo verso Isone; da qui si segue il cartello che ci fa svoltare a sx.  all’entrata del paese, oppure si può proseguire diritti e, approfittando del fatto che la domenica la Piazza di Tiro militare non è in funzione, la si attraversa per intero. Il secondo percorso è leggermente più breve.

Arrivati ai Monti si ha già una bella vista sul Piano di Magadino;  si seguono le indicazioni e si inizia a camminare, dapprima su strada asfaltata e poi su carrareccia. Quando il cammino diventa sentiero, si entra in un bosco di faggi che sovrasta la sponda idrografica dx. della Valle di Caneggio, fino ad arrivare agli spiazzi dell’Alpe Inferiore e alla bella Alpe di Mezzo, dove il sentiero arriva a costeggiare il torrente. Subito dopo lo scenario cambia e diventa di tipo alpino, con pini, larici e rododendri,  con angoli veramente molto belli e suggestivi.

Avvicinandosi alla cima però il paesaggio diventa più roccioso e selvaggio, anche se il sentiero è sempre visibile e ben segnato, a parte gli immancabili nevai dove la traccia ovviamente spariva e che mi hanno costretto in un punto a risalire delle roccette,  anche se per nulla pericolose.

L’ultimo tratto risale a zig-zag il versante NW e si fuoriesce alla Madonnina, posta a non più di un paio di minuti dalla cima vera e propria, caratterizzata da un grosso gendarme.

Nonostante fosse la prima giornata d’estate, il clima era fresco ed il vento forte che spirava in vetta mi ha costretto addirittura ad indossare i guanti.

Al ritorno ho trovato con una certa sorpresa una decina di persone che salivano, non credevo che il sentiero fosse così noto e frequentato. Comunque una bella escursione che merita.

 

Partenza : 1052 m.

Arrivo : 2228 m.

Dislivello : 1175 m.

Tempo : 2 ore e 45 min.  la salita ; discesa 3 ore 15 min. con soste varie


Tourengänger: ivanbutti

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
30 Aug 14
Camoghè (m.2228) da nord · Poncione
T3
S
13 Feb 10
Camoghè 2228 m · skiboy1969
T2
11 Okt 09
Camoghè da Alpe di Serdena · ivanbutti
T4

Kommentare (3)


Kommentar hinzufügen

Jules hat gesagt:
Gesendet am 22. Juni 2009 um 07:05
Ciao Ivan!
Il tuo rapporto ha un ché di surreale, se non altro per via della tempistica! Ho come l'impressione che tu sia quel signore che, a quota 1800msm circa, ha salutato tre bivaccatori... io ero quello di spalle, e mio padre quello che ti ha salutato... sempre che eri tu! Noi ci siamo comunque fermati lì, poiché quei nuvoloni che giugevano da N non c'ispiravano per nulla...

ivanbutti hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juni 2009 um 11:31
Ciao Jules;
si, penso propiro che la persona che vi ha salutato ed ha parlato brevemente con tuo padre vicino ai nevai, subito dopo quel canalino dove è franato un grosso blocco di terra con una pianta che la mattina non c'era, ero io.
Quanto alla tempistica, non so che dire.
Sono partito alle 08.45 con numerose altre persone, che sono quelle che poi ho incontrato al rientro un po' sotto la vetta, e sono arrivato in vetta alle 11.30, minuto più minuto meno. Mi sono fermato circa un'ora in cima, e lì vi erano numerose persone che però giungevano tutte dall'Alpe di Serdena o da Colla. Alle 16.20 circa sono arrivato all'auto per il rientro.
Non sono nè voglio dare l'impressione di essere Rambo, anche perchè ti posso garantire che a breve farò probabilmente qualche escursione con due colleghi ( uno fa corsa in montagna, l'altro va sempre in bici) che se ci si mettono mi danno delle paghe mostruose, ed anche quando recentemente sono salito sul Grignone ne ho trovati parecchi con i quali non potevo stare per più di dieci metri ( e nemmeno ci provavo ).
Poi, come tu ben sai, è questione di allenamento; recentemente ho fatto parecchie escursioni con 1700-1800 metri di dislivello, per cui domenica erano 1200 m. ed onestamente non ero per nulla stanco.
Un saluto, Ivan.

Jules hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juni 2009 um 13:27
Caspita!
No no sicuramente mi sono espresso male io... il mio riferimento alla tempistica era proprio al fatto che ci siamo sfiorati di pochi minuti! Immagina il mio stupore, vedendo le tue foto (del blocco di terra e delle mucche, per esempio): praticamente le stesse fatte da noi! :) Se è vero che il mondo è piccolo, il Ticino lo è indubbiamente di più, no?
Comunque sia, vedere il panorama da te fotografato mi ha stuzzicato non poco, e domani, tempo permettendo, partiremo prima e saliremo...
Complimenti per tutto!
Buona giornata,
Jules


Kommentar hinzufügen»