Pizzo delle Pecore (m.2381)


Publiziert von Poncione , 14. August 2018 um 14:17. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum: 8 August 2018
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo delle Pecore   Gruppo Poncione Piancascia   Gruppo Monte Zucchero 
Zeitbedarf: 8:30
Aufstieg: 1400 m
Abstieg: 1400 m
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Alpe d'Osola

La giornata decisamente incerta ci fa propendere per una scelta dell'ultima ora, decisa sul momento tra una manciata d'idee verzaschesi.
Ci portiamo, seguendo la stretta strada della Val d'Osura, a Daghéi, dal quale parte il bellissimo e gradevole itinerario per la Capanna Osola, circondata e dominata dalle arcigne strutture rocciose del Rasiva e di altri giganti della valle. Il Pizzo delle Pecore, cui puntiamo, s'intravvede già dalla partenza, ma il sentiero è comunque lungo, salendo con pendenze mediamente abbastanza tranquille. Superata la Corte del Fornée l'occhio viene subito catturato dalla Bocchetta di Canova, nostro riferimento e punto d'arrivo prima di attaccare la salita, e soprattutto dallo slanciato e bellissimo Sass d'Argent. Si sale ora tra torbiere e ganne, svolgendo ampie svolte che - infine - con lungo traverso conducono in bocchetta.
L'erba e le rocce umide sconsigliano vivamente la salita al Sass d'Argent, pertanto restiamo fermi all'idea originale, iniziando a salire subito ripidi per l'ampia cresta SE (Guida delle Alpi Ticinesi vol. 2, Itinerario 1367) tra placche ed erba resi un po' scivolosi dalla pioggia notturna e mattutina. In queste condizioni ci vogliono le dovute attenzioni, ma superate delle placche decisamente bagnate il resto della salita non offre particolari problemi sino all'anticima sud (m.2369), da dove si scende per recuperare la cima principale. Qui tramite due strette ma facili cenge rocciose che aggirano la cresta si recuperano i pendi erbosi e sfasciumati che infine ci portano in vetta, da cui purtroppo il panorama è quasi insesistente per la nuvola che ci si è posata sopra.
Non ci fermiamo molto, recuperando in discesa la cresta NNE (Guida delle Alpi Ticinesi vol. 2, Itinerario 1366), portandoci a una selletta cui accedere al versante E. Il canalino descritto dal Brenna e valutato EE ci sembra all'apparenza impraticabile se non andando in aderenza, che col bagnato di oggi non sembra proprio il caso... Siamo pertanto costretti a un'ampio aggiramento di questo passaggio su detriti molto instabili, placche ed erba riuscendoci a portare nel menzionato canalino, da cui usciamo senza problemi riportandoci su terreno libero al sentiero di salita. Una sosta mangereccia in una sorta di "pianoro della meditazione" tra ampi blocchi spezza la dovuta concentrazione del tratto precedente, dopo di che possiamo riprendere tranquillamente la discesa, ripercorrendo fedelmente l'itinerario di salita.



Tourengänger: Poncione, froloccone


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T5 L II
T5- L I
15 Jun 17
Pizzo delle Pecore · igor
T5+ WS II
1 Jul 18
Sass D'argent · igor
T2
T4+ II

Kommentare (12)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 14. August 2018 um 17:08
Bella,
contento di rileggerti....
D

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. August 2018 um 17:31
Ciao Dani, itinerario scelto all'ultimo ma pienamente soddisfacente.

Menek hat gesagt:
Gesendet am 14. August 2018 um 18:39
il duo è ricomposto...ne vedremo delle belle. Ciaux
Menek

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. August 2018 um 19:07
Ciao Dome, chi vivrà vedrà.

veget hat gesagt:
Gesendet am 15. August 2018 um 09:18
Complimenti Ragazzi.
Rivedere le vostre mitiche firme ,su un tracciato superbo ,come ľambiente!
Buona continuazione e buon ferragosto a voi e le vostre famiglie.
Ciao ciao
Eugenio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. August 2018 um 13:52
Ciao Eugenio,
grazie. Buon ferragosto anche a Te e i tuoi cari.

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 15. August 2018 um 16:29
Bella cima, non certo facile con le rocce umide, complimenti!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. August 2018 um 16:41
Grazie Simo, sì, davvero da non sottovalutare in quelle condizioni. Ciao

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 16. August 2018 um 04:03
bella e avventurosa viste le condizioni, in una zona poco conosciuta ma che merita. A quando il sasso bello? Ciao Benedetto

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. August 2018 um 08:13
Zona molto bella, Benedetto... per il resto meglio non fare programmi e seguire l'ispirazione del momento... a volte è meglio, no?...

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 17. August 2018 um 12:54
Oramai che eravate lì potevate andare in Alpe Spluga per il pranzo, la salita dall'Osola è la mia preferita per andare in Alpe Spluga avendoci provato anche dalle Valli di Giumaglio, Coglio e da Bignasco, per quanto riguarda il Pizzo delle Pecore ricordo un bel traverso da fare che mi ha costretto un bel po' ad auto-convincermi che si poteva fare !

comunque molto bello ... bravi !

ciao Giorgio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. August 2018 um 13:18
Grazie Gio, zona davvero molto bella e interessante.
Ciao


Kommentar hinzufügen»