Monte Tamaro -1962 mt- (da Alpe di Neggia,anello Monti Idacca).


Publiziert von GAQA , 9. August 2016 um 19:41.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum: 7 August 2016
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Tamaro-Lema   Gruppo Monte Gambarogno 
Zeitbedarf: 4:00
Aufstieg: 900 m
Abstieg: 900 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Gallarate-Autostrada A8 direzione Varese-Uscita Gazzada-Luino-Maccagno-Valico Indemini (CH)-Alpe di Neggia.

Trascorro il sabato pomeriggio,con moglie e figlia,al Santuario di Oropa.Attratto dal fascino dei monti del Biellese,decido di tornare,l'indomani in solitaria,progettando un giro,studiato su carte escursionistiche.La sera stessa,ricevo una telefonata di Simone,un'amico,che seppur non e' un'escursionista,conosce bene le montagne del Sottoceneri e Bellinzonese,in quanto lavoratore in territorio Elvetico,come del resto,molti connazionali transfrontalieri.Quindi,Simone,desideroso di conoscere meglio il territorio,mi chiede di organizzare un giro al M.te Tamaro.Accetto la proposta,rimando la visita alle Alpi del Biellese,per le prossime uscite,e si ritorna al M.te Tamaro,terza volta personale in meno di un anno,con tre diversi itinerari.Tutte le volte,grazie alle sensazioni positive che mi trasmette,questa montagna, e' come se',anche per me fosse la prima volta.

Arriviamo in auto all'Alpe di Neggia 1388 mt,parcheggiamo comodamente,e saliamo al M.te Tamaro,per il classico e diretto sentiero,direzione unica ben segnalata,bolli (bianco-rosso-bianco).Senza deviare in tracce di sentieri fuorvianti,si arriva al bivio,che proseguendo verso sinistra si arriverebbe alla Capanna Tamaro;noi invece,saliamo dritti,progredendo a zig-zag,su sentiero roccioso,scalinato,molto suggestivo,poco prima di giungere in vetta,superiamo un brevissimo tratto attrezzato di cavo metallico,utile in presenza di ghiaccio.

Dalla vetta del Tamaro 1962 mt,ammiriamo il panorama,non c'è nessuno in cima,solo la bellezza delle tante montagne,che ci circondano a 360°.Scendiamo,verso la Bassa di Indemini 1723 mt,il sentiero e' segnalato,dopodiche' tagliamo a destra,senza giungere alla Bassa di Montoia.Cosi',in discesa,su traccia di sentiero,questa non ufficialmente indicata,ma ben riportata sulle carte,arriviamo all'Alpe di Montoia 1633 mt.

Proseguiamo,questa volta,su sentiero segnalato,fino al bivio dove a sinistra,si scende verso Monti Sciaga e Indemini;noi invece,viriamo a destra,verso i Monti Idacca.Il sentiero,a mezzacosta,valicherà una serie di vallette,con secche svolte,guadando corsi d'acqua,ammirando l'asprezza,e il lato selvaggio di questo versante del M.te Tamaro,passando a fianco,del famoso "Canale Greta",veniamo colpiti dalla bellezza dei contrafforti rocciosi,che caratterizzano,e delimitano la base di questa montagna.

Il sentiero,prosegue in una faggeta,uscendo poi,allo scoperto a Monti Idacca 1180.Ora,per ritornare all'auto,superiamo altri 200 mt circa,di dislivello in salita,alternando tratti d'asfalto,a tratti su sentiero,che tagliando i tornanti,l'itinerario si ricongiunge all'Alpe di Neggia 1388 mt,chiudendo un fantastico giro ad anello.

NOTE : Bellissima montagna il M.te Tamaro,con vasta scelta di sentieri escursionistici,sempre ben in evidenza.

Tourengänger: GAQA


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 9. August 2016 um 20:50
Bravo Ale, bel giro, che permette di visionare anche il lato meno battuto ("oscuro" scrissi una volta) del Tamaro. Bel colpo, inoltre, arrivare in vetta e non trovarci anima viva... :)
Ciao

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 9. August 2016 um 22:01
Ciao Emi,ora riesco ha comprendere meglio,quando mi parlavi del famoso "lato oscuro".Gran bel sentiero,il ricongiungimento Alpe Montoia -Monti Idacca,passando a fianco al selvaggio "Canale Greta",bell'ambiente!!
Ci sentiamo:)
Alessandro.


Kommentar hinzufügen»