Ferrata CORNO RAT: ..discreta, ma con finale inquietante e forse tragico...


Published by Angelo & Ele , 8 June 2015, 00h23.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 7 June 2015
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Climbing grading: VII (UIAA Grading System)
Via ferrata grading: D
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 617 m 2024 ft.
Height loss: 617 m 2024 ft.
Route:Come Waypoints...
Access to start point:Como - Erba - quindi seguire la SS36 per Lecco e Valsassina. Prendere l'uscita direzione Valmadrera e raggiungere la frazione Belvedere, appena sopra Valmadrera. Dal parcheggio seguire la strada pedonale a ciottoli in direzione San Tomaso.

Grazie a qualche video e alle belle relazioni, presenti in HiKr, sulla ferrata del Corno Rat (una di gbal e l' altra di barbacan) questa domenica mattina finalmente decido di provare la mia quarta ferrata.

Oggi teoricamente dovevo provare quella del Monte Due Mani con il bravo Alessandro alias froloccone, ma il gran caldo, i possibili temporali previsti nel pomeriggio e il lungo sviluppo della ferrata stessa ci hanno fatto momentaneamente desistere.
Per le ferrate esposte a Est o a Sud ora è il momento peggiore, a meno che si parta da almeno quota 1800-2000 metri.
Eleonora è andata a correre e io preferisco anche questa domenica mattina non accompagnarla, per stare ancora un pò tranquillo con il mio piede.
Quindi decido di tentare questa ferrata al bellissimo Corno Rat.
Già... ma è esposta a Sud-Est e la quota di partenza della ferrata è molto modesta... perciò per evitare (parzialmente) il  gran caldo partirò prestissimo.

In questa mia relazione parleranno le mie tante foto e i relativi commenti, più che la descrizione stessa della ferrata e delle emozioni provate.
Non ho tanta voglia di scrivere...
Questo perchè sono ancora preda di mille pensieri su ciò che, purtroppo, ho visto a circa 15 metri dalla fine della seconda e lunga sezione della ferrata.
Cosa ho visto...?!
Ho visto e toccato con mano un set da ferrata con i moschettoni ancora agganciati (uno alla catena e l' altro al cavo metallico...) e la corda che doveva teoricamente arrivare al dissipatore completamente tranciata.
...è stato quasi uno choc!
Non riuscivo a credere ai miei occhi...
Ho fatto anche tre fotografie  che, spero, siano di qualche utilità a risolvere questo inquietante mistero...
La caduta fatale è il primissimo pensiero... ma a San Tomaso non sapevano di nessun fatto tragico avvenuto ultimamente... mi confermavano solamente l' intervento di un elicottero avvenuto ieri, ma per altri motivi che non riguardavano la ferrata.
Ho anche parlato due volte con due volontari del Soccorso Alpino che salivano a San Tomaso, ma anche loro non sapevano nulla... e anzi mi chiedevano lumi sull' esatta posizione del set tranciato.
Salvo poi successivamente dirmi che verranno fatte delle ricerche e che il set da ferrata in questione probabilmente è li appeso in parete da settimana scorsa... e che presto verrà rimosso... (???)
Mah...
Strana risposta...
In ogni caso il senso di angoscia, tristezza e di inquietudine rimane in me... come pure mille e più domande...

Riguardo alla ferrata, l' ho trovata difficile ma qualitativamente solo discreta... dato che la qualità stessa della roccia è bassa.
Troppo spesso ho trovato roccia unta, sopratutto nella parte iniziale, ma devo anche ammettere che qualche bella placca di roccia di buona qualità l' ho trovata.. sopratutto nella dura e tosta placca, a circa metà parete, "addomesticata" da ben 16 placche metalliche per i piedi...!!!
Se solo ce ne fossero state neanche la metà sulla untissima diagonale iniziale e altrettante sulla menzionata e bellissima placca (quindi 8 placche metalliche, anzichè 16...), credo che ora tutti troverebbero la suddetta placca come il vero punto più difficile dell' intera ferrata.

Oggi ho arrampicato in libera per quasi il 90% della ferrata, grazie alle mie vecchissime ma ancora performanti scarpette d' arrampicata.
Ho usato la catena una sola volta nel tratto iniziale untissimo e in un' altra occasione...
La tostissima e bella placca l' ho salita parzialmente in libera, dato che ho usato per i piedi solo 4 staffe metalliche sulle 16 posizionate, senza toccare la catena...
In questo duro tratto credo di aver fatto passaggi di 6b - 6 b+ (quindi VII - VII+), senza però mai rischiare stupidamente di volare...
Ovviamente la mia è una valutazione puramente soggettiva...
Il resto della ferrata, quindi  passaggi facili o tratti difficili, li ho saliti arrampicando in libera, senza perciò usare le staffe metalliche, la catena, o il cavo metallico... e di questo devo ringraziare le mie ancora belle scarpette d' arrampicata...  belle maaa... dio mio quanto strette e dolorose... erano tantissimi anni che non le usavo più...!!!

Già non nutrivo molta fiducia su questi set da ferrata (ben sapendo l' enorme differenza del fattore di caduta rispetto ad una normale corda dinamica destinata all' arrampicata) e oggi tale fiducia è scemata ancor di più...  

Forse, forse... meglio fare come quei fortissimi e tostissimi ragazzini che, con enormi e buffi crash pad (materassini) sulle spalle, girano come bambini felici e spensierati nei boschi alla ricerca del masso più bello, più strapiombante ed estetico dove provare facili o estremi boulder...


Cari saluti a Tutti...

Angelo

Hike partners: Angelo & Ele


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (38)


Post a comment

Sent 8 June 2015, 07h21
Purtroppo certe cose ti scuotono dentro!!!!!!! Speriamo in bene!!!!! Comunque bravo e a presto!!!! Ciao ALE

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 08h11
Speriamo in bene si... sono forse ancor più scosso oggi che non ieri...

Ciao Ale... e grazie...

danicomo says:
Sent 8 June 2015, 07h52
Tranciata o tagliata?
Fosse tagliata penserei ad un intervento del soccorso che, una volta messo in sicurezza l'alpinista con il proprio materiale, lo tagliano da qualsiasi altro vincolo in parete.
Sono delle zona e leggo, per imparare, di tutto quel che succede: non letto di incidenti, probabile un recupero.
Ciao
Daniele

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 08h35
Ciao Daniele...

dai refoli della corda sembra proprio tranciata...
Anni fà ho visto una corda dinamica d' arrampicata tranciata dopo un volo ed era abbastanza simile a quella che io ho trovato ieri sulla parete del Corno Rat...
Certo poi occorre necessariamente tenere conto se la corda si trancia dopo un volo su uno spigolo di roccia o tante altre varie casistiche che riguardano le cadute fatali con rottura di corda.

Riguardo al soccorso in parete che menzioni giustamente tu, proprio a San Tomaso e per ben due volte ho chiesto a due persone del Soccorso Alpino se avevavano avuto notizie di un incidente sulla ferrata o di un eventuale recupero, ma loro hanno detto che non ne sapevano niente...
Anzi mi chiedevano l' esatta ubicazione del set da ferrata tranciato e concludevano con un "...comunque ora andiamo a controllare e non ti preoccupare che è tutto a posto..."
A questa infelice frase gli ho ovviamente ribattuto con un sarcastico sorriso e... "...Forse tutto a posto non è..."
Chi mi aveva dato quella risposta ha abbassato gli occhi e presumo abbia capito di aver fatto una gaffe...

Dopo circa 20 minuti li ho incontrati nuovamente che scendevano con il loro fuoristrada da San Tomaso e mi hanno confermato che tutte le procedure erano state avviate... che sarebbero andati a fare un controllo della zona... (quando non si sa...) e che il suddetto set da ferrata tranciato probabilmente era già lì da settimana scorsa... (???), e che presto lo avrebbero rimosso.
Quando gli ho chiesto se l' intervento dell' elicottero avvenuto il giorno prima, e di cui mi avevano parlato al ristoro a San Tomaso, riguardasse un recupero in parete, mi hanno fermamente detto che non centrava nulla con la ferrata...

Quindi se non c' è stato un recupero, cosa ci fà quel triste set appeso in parete...?!?!

Grazie per il tuo commento e ciao...

Angelo


Daniele says: RE:
Sent 8 June 2015, 08h37
Sembrerebbe che il controllo sia stato fatto...
http://www.resegoneonline.it/articoli/Soccorso-alpino-in-azione-a-Valmadrera-e-Santa-Maria-Ho-20150607/
potrebbe essere il primo caso riportato dall'articolo.

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 08h46
Grazie mille per la tua segnalazione e spero ardentemente che l' intervento precedente menzionato nell' articolo, sia stato solo un normale recupero di una persona in difficoltà...

Grazie e ciao...

danicomo says: RE:
Sent 8 June 2015, 10h57
Bene...
Ricordo anni fa di aver fatto quella ferrata con una delle mie figlie che, sul paretone, rimasta dietro di me, non era più riuscita a proseguire per sfinimento delle braccia.
Avevo la faticosa ma buona abitudine di portarmi dietro, anche in ferrata, una mezzacorda da 50m nello zaino e, in quella occasione, l'avevo recuperata dall'alto in quel modo.
Potrebbe esser stata una vicenda simile ma più laboriosa...
Ciao Angelo
D

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 11h49
Facesti benissimo allora... BRAVO Daniele... poi con tua figlia, ogni accortezza non è mai troppa...

Non so... perchè tagliare la corda che arriva al dissipatore, se puoi benissimo recuperare il malcapitato, ormai senza forze o svenuto..., con tutto il suo set integro e intonso...???
Mah... è una cosa che non capisco...

Ciao Daniele e buona giornata...

Angelo

igor says:
Sent 8 June 2015, 08h27
Bravo angels,come dico sempre l'alpinismo e cose simili sono pericolose meglio sempre stare all'occhio l'incidente pultroppo puo' sempre capitare a tutti in questa attività ciao big angels rock

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 08h41
Già Igor...

anche io la penso come te..

Scusa ma oggi sono ancora scosso... per il tuo bel 3000 e quindi per la tua proposta che mi hai fatto prima, facciamo più avanti e so che comprenderai...
Ora non ho voglia di fare neanche un T1...

Spero solo sia stato un miserabile scherzo... o un recupero in parete che, per assurdi e misteriosi motivi, quelli del Soccorso Alpino che ho incontrato non ne erano a conoscenza... anche se sarebbe una spiegazione molto poco plausibile...
Mah...

Ciao caro Igor e vedrai che presto faremo ancora qualcosa insieme... e spero che le tue vacanzine al mare siano andate bene...

Angelo


igor says: RE:
Sent 8 June 2015, 10h04
si ci voleva staccare dallo stress del lavoro e dalla routine a fine giugno ci vado per 2 settimane ...se passi ci facciamo qualche via ciao...

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 11h13
A giugno fa troppo caldo, anche nei settori esposti a Nord... a meno che di andare all' interno e sopra i 1000 metri... Credo di avere ancora qualche bel libro sulle falesie "estive" e in quota della Liguria... poi ti farò sapere...
Ciao Igor e buona giornata...

Barbacan says:
Sent 8 June 2015, 09h05
Sono contento che la mia relazione ti sia servita! A me non era piaciuta particolarmente questa ferrata, soprattutto la salita al Sasso OSA (prima parte): roccia davvero troppo unta che sarebbe da bocciardare un pochino. Per il resto l'ho trovata abbastanza tecnica ma nel complesso non mi ha fatto impazzire...

ciao!

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 11h28
Confermo in pieno il tuo sapiente giudizio...

In una scala di valori che tiene conto di personali fondamentali parametri, cioè: 1) Qualità della roccia - 2) Ambiente - 3) Attrezzatura - 4) Esteticità della linea
...questa ferrata certamente è molto meno bella della ferrata del Grona e del Corno Occidentale...
Se a quella del Grona gli assegno un bel 9... a quella del Corno Occidentale un 7 e mezzo.. a questa del Corno Rat gli darei un 6, ma solo grazie a quella stupenda e difficile placca con le 16 staffe metalliche (peccato che ne hanno messe così tante...) e alla facile ultima placca finale...

Ciao e grazie...

Angelo

Menek says:
Sent 8 June 2015, 09h57
Bravo Angelo... e speriamo in bene per il resto della storia!
Ciao
Menek

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 11h31
Grazie Domenico... e speriamo in bene si... anche se non ho letto da nessuna parte di incidenti in quella ferrata nelle settimane precedenti...

Quasi sicuramente è stato un recupero avvenuto giorni fà, ma che misteriosamente nessuno del Soccorso Alpino da me interpellato ne sapeva niente... almeno così spero...

Ciao

Angelo

lucalore says:
Sent 8 June 2015, 10h03
Che spavento e complimenti per aver finito comunque la ferrata!
Solo una precisazione, la ferrata del 2 Mani è molto più breve e con avvicinamento di 10 minuti... la percorro spesso dopo il lavoro in 2 ore calme si arriva al torrione della discordia e si ritorna per il sentierino a lato ferrata... diventa lunga solo se vuoi arrivare in cima al 2 mani... altrimenti in 2 ore dal parcheggio sali e scendi... roccia un po' unta anche lì, meno della RAT però...

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 11h38
Grazie Luca...

non è stato facile finirla... e meno male che ormai mancava poco alla fine...

Grazie mille per la tua precisazione sulla ferrata al Monte Due Mani... in effetti io e Ale quando la faremo certamente vorremo arrivare in cima, ma con questo caldo è proprio proibitivo... a meno che di essere all' attacco della ferrata alle 6 /7 del mattino.
Poi, quando la farò, vorrei provare anche il tratto duro presente sul Torrione della Discordia... e quello credo porti via un pò di tempo...

Ciao e grazie!

Angelo

lucalore says: RE:
Sent 8 June 2015, 12h28
Il torrione o lo fai un po' veloce, altrimenti ti distruggi le braccia... Porta un rinvio per appenderti... Dalla fine del torrione alla cima manca almeno ancora un'ora...

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 13h14
Quando lo proverò ti dirò...
Con me porto sempre una fettuccia e un bel moschettone a ghiera che tengo il tutto collegato all' anello di servizio dell' imbrago... in effetti può sempre risultare molto utile...

Grazie ancora per le utili informazioni...

lucalore says: RE:
Sent 8 June 2015, 14h02
idem, ti consiglio anche un rinvio corto da arrampicata per i traversi...

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 15h41
...e no caro Luca...
Dato che sono poco alto (leggi tappetto, visto i miei 170 cm.) i traversi mi diverto un mondo a farli... sai con il baricentro basso sono avvantaggiato a trasferire i pesi nei movimenti... con le braccia sempre completamente stese, ovviamente...
Mentre quelli alti... :-)
Ma voi avete altri vantaggi...

Ciao...

tanuki says:
Sent 8 June 2015, 12h51
Il web (una parte di esso, almeno) ama le tragedie. E quelle montane, in estate o inverno, sono argomenti che tanti siti cavalcano per acchiappare like o contatti.

Se finora non si è saputo nulla in riferimento ad incidenti su quel tratto di ferrata... probabilmente (e fortunatamente!) non si è verificato nessun finale drammatico.
Penso che, in caso contrario, la notizia si sarebbe già ampiamente diffusa.

Si tratta solo di speculazioni ma... mi piace credere che sia andata così e che non sia accaduto nulla di grave!



Per quanto riguarda l'escursione... ehm... sto ancora googolando per scoprire cosa sia una roccia unta!

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 13h30
Si hai ragione... e il tutto oltretutto ha amplificato la nostra superficialità e la nostra futile apparenza.

Anche io penso non sia successo niente di grave, ora... ma ieri è stato proprio brutto arrampicare in piena parete e trovare i "resti" di una probabile morte.

Roccia unta??? Cosa è...???
Immagina allora il tuo bel pavimento...
Immaginalo bello pulito, profumato e luccicante al sole...
Immagina tutta fiera di toccarlo...
Ora immagina che mentre ti abbassi per toccarlo ti cada una bella bottiglia di un buonissimo olio extravergine di oliva...
Infine immagina le tue dita che sfiorano il pavimento e le tue lacrime di vera "commozione" mentre, con i polpastrelli, percepisci che la bella porosità e ruvidità del tuo pavimento è solo un lontanissimo ricordo, grazie all' unto verde con spremitura a freddo, naturalmente...
Questa è la roccia unta... ovviamente già così senza nessuna ulteriore aggiunta di olio...

Ciao...

Angelo

lucalore says:
Sent 8 June 2015, 14h03
A proposito di tragedie, ieri è morto un 56enne proprio sulla ferrata del 2 Mani, colto da malore...
RIP

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 15h36
O mio Dio... che tristezza... poi solo 56 anni...

micaela says:
Sent 8 June 2015, 15h04
Bella, la tua sensibilità nel raccontare di cose che toccano tutti noi, e complimenti per la ferrata.
Micaela

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 15h41
Grazie cara Micaela...

Poncione says:
Sent 8 June 2015, 17h16
Concordo con Tanuki, e credo che che se fosse successo ciò che giustamente ti ha spaventato si sarebbe senz'altro saputo.
Generalmente però si danno notizie anche di "recuperi", seppur con minor clamore mediatico. Ovvio dunque che un minimo di dubbio rimanga... ma c'è anche l'ipotesi che chi ha avuto il possibile incidente possa essersela cavata, magari con qualche "trucchetto" come quello descritto da Danicomo. Chissà.

Ma a parte ciò BRAVO. Unta, bisunta o non unta per te la roccia è come la nutella: te la magni in un boccone. :)

Angelo & Ele says: RE:
Sent 8 June 2015, 17h49
Lo penso anche io... ma ieri purtroppo avevo ben altre sensazioni dato che il presunto incidente poteva essere successo il pomeriggio del giorno precedente (con vittima una persona sola e solitaria...) o qualche ora prima che io arrivassi in quel punto della parete dove c' era agganciato l' inquietante set da ferrata.
La cosa che non mi spiego e la non conoscenza di un recupero da parte dei due volontari del Soccorso Alpino da me incontrati... Mistero...

Grazie e prima o poi con te e Ale ci faremo tutti assieme una bella scorpacciata di "Nutella"... :-)

gbal says:
Sent 10 June 2015, 19h48
Mi dispiace Angelo per la brutta esperienza che sarebbe stata ancora più atroce (e non solo per te) se tu avessi trovato anche la persona caduta nell'ipotetico incidente. Sono cose che scuotono, certamente.
Sei stato molto bravo a fare la ferrata tentando di arrampicare e basta ma qui si potrebbe aprire un forum per saggiare le varie opinioni. Ferrata è ferrata e come tale bisogna usare ciò che è stato messo come aiuto alla progressione? O ferrata deve servire solo come autoassicurazione e i più bravi devono toccare meno ferro possibile? So già che ne verrebbe fuori un pandemonio come sull'uso di spit, chiodi, sull'arrampicata "pulita" alla Preuss ecc. Dio ci scampi!
Bravo Angelo, complimenti.

Angelo & Ele says: RE:
Sent 10 June 2015, 21h50
Ciao Giulio...

non so quale è il vero modo di affrontare una ferrata...
Io uso il mio, cioè da ex arrampicatore che nella roccia vede spesso la possibilità di usare solo gli appigli naturali...
Ovviamente questa vicenda accaduta al Corno Rat ha fatto ancor più venire meno la mia fiducia verso questi set da ferrata, quindi credo che cercherò d' ora in avanti di arrampicare in libera dove i gradi e la roccia mi consentiranno ampi margine di salita nel suddetto modo...
Del resto io e la vera arrampicata ormai da troppi anni abbiamo intrapreso due strade opposte, quindi prima di tutto la saggezza in parete.

Come tu sai bene, io vengo dall' arrampicata sportiva.. dalla falesia.. dove il volo era.. è.. e sarà sempre un autentico modo per progredire.
Progredire non solo nei meri e piatti gradi, ma anche nella tecnica e nel controllo psicologico... e ciò mi è stato utilissimo quando poi sono passato, con vero entusiasmo, alle vie in ambiente e in alta montagna.

Chiodo.. Spit.. per me tutto è consentito... questi mezzi hanno consentito l' innalzamento esponenziale della difficoltà in falesia e in montagna... e la drastica diminuizione dei morti per arrampicata.

L' unica cosa che non accetto assolutamente, per mia etica, è l' alterazione della roccia...
Cioè: scavare le prese... allargare i buchi... resinare sassi alla parete... tutte cose che denotano la stupidità dell' uomo di fronte alla roccia e ai propri ovvi limiti soggettivi.

Quindi niente forum... tanto ognuno poi ha la sua dogmatica verità... :-))

Grazie per i complimenti e dai che presto andiamo a fare una ferrata alla nostra maniera... :-))

Cari saluti...

Angelo

gechino says:
Sent 10 June 2015, 22h46
Ciao a tutti, ho percorso la ferrata domenica scorsa e sono arrivato verso le 9.30 al piccolo traverso dove a mia volta ho trovato il set tagliato.
Ho chiamato il soccorso alpino ed ho spiegato dove mi trovavo, che avevo trovato il set strappato, che non c'era traccia di persone infortunate, anche se vista la pendenza e la boscaglia sottostante non potevo essere certo che non ci fosse qualcuno più in basso.
Mi hanno chiesto di attendere sul posto e dopo un quarto d'ora mi hanno richiamato dicendo di mettermi in una posizione visibile perchè avrebbero inviato l'elisoccorso per una perlustrazione.
Passata un'altra mezz'ora hanno chiamato nuovamente e mi hanno detto che avevano ricostruito gli eventi; c'era stato un intervento di soccorso il giorno prima e il soccorritore calato dall'elicottero aveva tagliato il set per effettuare rapidamente il recupero dell'infortunato.
Sollevato dall'esito della vicenda non ho pensato di chiedere quali fossero le condizioni dello scalatore, certamente non è precipitato come avevo inizialmente temuto e quindi voglio sperare non siano gravi.
Il soccorso mi ha infine pregato di recuperare il set, in modo da non allarmare altri alpinisti.

Saluti a tutti

Fabio

Angelo & Ele says: RE:
Sent 10 June 2015, 23h21
Ciao Fabio...

grazie mille per il tuo commento...
Quella domenica nel medesimo punto dove c' era il set da ferrata io sono passato alle 8,00 e anche io non riuscivo a capire se la teorica linea di caduta era uguale alle sottostanti linee di salita..

Ciò che hai detto e che ti hanno riferito: " c'era stato un intervento di soccorso il giorno prima e il soccorritore calato dall'elicottero aveva tagliato il set per effettuare rapidamente il recupero dell'infortunato. " è in netto contrasto con ciò che mi hanno detto i due volontari del Soccorso Alpino che ho incontrato nella discesa che va da San Tomaso a Belvedere di Valmadrera.
Loro, per ben due volte, mi hanno detto che l' intervento dell' elicottero del giorno precedente non centrava nulla con la ferrata del Corno Rat... (???)
...e questo mio incontro avveniva verso le 10.15 circa...
Invece verso le 10.00 avevo avvertito il personale di riferimento a San Tomaso...

Mistero...

Comunque anche io spero che la persona soccorsa non abbia riportato gravi traumi... e mi dispiace che, con il gran caldo di domenica, tu sia dovuto stare mezz' ora in parete fermo...

Grazie ancora e buona serata a Te...

Angelo

gechino says: RE:
Sent 11 June 2015, 00h30
Davvero strano, ho riguardato la rubrica del telefono, ho chiamato il soccorso alle 9.49 e loro mi hanno richiamato alle 9.58 e po alle 10.35.
Quindi le prime due chiamate prima che tu incontrassi i volontari...

Avrai quindi incrociato la macchina del soccorso che ho visto salire mentre ero ancora in parete e che ho poi incrociato a San Tomaso mentre stavano caricando una signora con una caviglia slogata.
Non ho parlato con loro ma con due ragazzi che li stavano aiutando, che avevo incontrato prima alla partenza della ferrata (andavano ad arrampicare); anche loro mi hanno confermato che il soccorso era lì per due segnalazioni, la signora per l'appunto e la mia/nostra che si era risolta strada facendo con la stessa spiegazione data a me...

Poco male, abbiamo fatto il nostro dovere segnalando l'accaduto.
Comunque non posso credere che il soccorso sia arrivato a San Tomaso a soccorrere la signora senza andare a dare un'occhiata alla ferrata, se non fossero stati certi che si trattasse di un caso "già risolto".

Buona notte

Fabio

Angelo & Ele says: RE:
Sent 11 June 2015, 08h30
Si io ho incrciato il loro fuoristrada che saliva verso Sam Tomaso... e, dopo circa 15-20 minuti, che scendeva... io ormai ero già quasi arrivato alla frazione Belvedere e ancora li mi hanno confermato che l' intervento dell' elicottero del giorno prima non riguardava la ferrata...
Al primo incontro con loro, quando quindi salivano a San Tomaso e quando io avevo appena iniziato la discesa verso Belvedere, gli ho esposto il tutto e loro hanno voluto sapere l' esatto punto dove era posizionato il set... ma se c' eri tu in parete, fermo ad aspettare e a dare un fisico riferimento, perchè me lo hanno chiesto...?!?!
Altro piccolo mistero... :-)
L' importante è che non sia accaduto nulla di grave... e buone prossime ferrate a Te...

Ciao...

Angelo

veget says:
Sent 11 June 2015, 21h00
Ciao Angelo,
perdonami il ritardo, causa pc in riparazione....
Ho letto parecchie volte la Tua relazione, rimanendo molto esterefatto (come te).... cosa può essere accaduto???? lasciando perplessi tutti quanti noi....
Comunque prendere la responsabilità, e non comportarsi da qualunquista o menefreghista, ti fa onore!!!
Complimenti!!
Stai sù....
Eugenio


Angelo & Ele says: RE:
Sent 11 June 2015, 21h08
Ciao Eugenio...

Sempre gentile sei...

Presumo che sia stato un recupero ad una persona in difficoltà in piena parete... nella ovvia speranza che fosse solo sfinito e che quindi non si sia fatto male...
L' unica cosa che non ho ancora capito è quando sia avvenuto questo recupero... e perchè hanno lasciato il set da ferrata con la corda tagliata agganciato in parete... (???)

Cari saluti e buon fine settimana...

Angelo


Post a comment»