Pizzo Arera, cresta sud invernale


Published by lucalore , 2 March 2015, 15h47.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:28 February 2015
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:30
Height gain: 1400 m 4592 ft.
Height loss: 1400 m 4592 ft.
Access to start point:Zambla alta parcheggio prima della slavina

Sabato sono solo (i miei amici vanno sul Grignone ma io ho voglia di cambiare un po' aria) allora dopo essermi accertato della fattibilità della cosa con il rifugista, decido di andare per la prima volta nelle Orobie bergamasche.
 Sveglia alle 5.45, colazione, e dopo 2 ore di macchina arrivo a Zambla.
 Ovviamente non conosco la zona, avevo letto sulle recensioni di seguire per il camping, trovo dei cartelli che indicano un camping nei pressi del passo di Zambla. Alle 8 posteggio In fondo a una strada ghiacciata nei pressi di esso, vedo una vecchia palina CAI che indica la Capanna 2000 a 3 ore e mi incammino.
 Mi pare strano che ci sia solo una macchina posteggiata e che la palina indichi 3 ore, su internet parlavano di 2... Controllo anche il GPS e un sentiero è presente... Cammino cammino sull'ampia traccia battuta, ma prendo poca quota, il sentiero fa un lungo giro a mezzacosta e i miei dubbi aumentano... Vedo l'Arera dall'altra parte della vallata, sembro molto lontano... Difatti poco più avanti la traccia finisce presso un'abitazione privata con appostamento di caccia! Provo a proseguire fuori traccia, ma sprofondo fino alla coscia... Capisco di aver sbagliato e me la prendo un po', perché non sono andato in Grigna?
Sono quasi le 9, torno sui miei passi abbastanza rapidamente e poco prima della macchina trovo un anziano signore che mi spiega: dovevo andare ad un altro camping! Da dove sono partito io si va verso la cima di Grem oppure c'è una traccia estiva che porta alla Capanna 2000 ma ora non è battuta...
Riprendo la macchina e cerco il camping giusto, tornando indietro per un paio di km.
 A Zambla pacheggio alle 10 poco prima della slavina sulla strada e mi incammino sull asfalto, l'altimetro segna 1.150 metri (quindi sto agiungento altro dislivello alla normale partenza, maledetta slavina!).
Il cielo si rannuvola e ho ormai abbandonato l'idea di fare la cima, mi accontenterò di una mangiata al rifugio.
 Poco dopo raggiungo il camping giusto e da qua inizia la neve, ci sono parecchi ciaspolatori e sciatori.
 Fino alla capanna 2000 si sale su una larga strada innevata battuta dal gatto delle nevi, bastano i soli scarponcini; sono in forte ritardo e salendo di buon passo arrivo in un'ora e 40 al rifugio. Sono già un po' stanco, ma di salire piano quando sono da solo non ne sono capace.
Entro e scambio 4 chiacchiere con il rifugista, mi dice che la cima è comunque fattibile, non c'è il sole e la neve la dovrei trovare ancora buona. Mi dice che stamattina presto è salito un alpinista e gli ha garantito le buone condizioni dell'itinerario...
 Come non detto esco dal rifugio, priverò a salire fin dove riesco.
 Ecco la lunga cresta sud vista dalla capanna 2000. La cresta è poco battuta e sprofondo molto per salirla, in compenso è molto facile.
Sono quasi all'anticima, si vede già la cima con la croce, sembra vicina ma così non sarà...
 Fino all'anticima è stata una lunga passeggiata, non ho calzato nemmeno i ramponi.
 Da qui ramponi e picca sono d'obbligo.
Il canalino da scendere, la neve non tiene, dopo una prima mezza scivolata l'ho fatto tutto faccia a monte
Dopo la discesa si traversa lateralmente per raggiungere il canalino che condurrà in cima. In mezzo a questo traverso c'è un bel canalone... Cadere qua non è consigliabile, oltre alla picca mi aiuto con il braccio nella neve per spostarmi lateralmente Anche qua, per bilanciami meglio, ho traversato faccia a monte usando la stessa traccia di chi è salito prima.
Finito l'adrenalinico traverso c'è da salire il canalino, avrà una pendenza di circa 40°, in mezzo ci sono due passaggi di arrampicata su misto non proprio banali, almeno un II°+
 Ovviamente le difficoltà maggiori le ho trovate quando ho disarrampicato per tornare... Però studiando un po' la roccia e incastrando la picca nelle fessure ce ne sono venuto fuori...
Eccomi finalmente in vetta, nevica e non si vede nulla, sono bello stanco ma felice. sono le 13.30 e ho fatto circa 1400 metri di dislivello, più almeno un centinaio per l'errore della mattina!
Mi fermo giusto 5 minuti in vetta, mangio una barretta e inizio a studiare come scendere il tratto roccioso.
 Passato questo, il traverso e il pezzo ripido che mi riporta all'anticima li faccio senza grossi problemi, smette anche di nevicare.
 Ecco il monte Alben scendendo
Mi fermo per un ottimo pranzo al rifugio, ringraziano anche le mie gambe che sono stanche e legnose.
 Riprendo la discesa sulla noiosta strada ed eccomi a valle, dopo 7 ore di gita (compreso la sosta pranzo), ecco riapparire l'Arera illuminato dal sole
Salita non particolarmente significativa fino alla Capanna 2000, poi inizia la bella cresta e il tratto alpinistico su cui fare attenzione, per essere la via normale è parecchio più complicata delle vie normali delle montagne lecchesi, da affrontare con preparazione, non sottovalutare né dislivello né la parte finale, con neve non sicura e con traccia scarsa (come ho trovato io) sarebbe meglio andare in due con una corda...
Peccato solo non aver goduto del panorama dalla cima, mi toccherà tornare nelle Orobie.

Hike partners: lucalore


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5 AD-
12 Jan 19
Pizzo Arera, dal Versante Nord · Alpingio
T3 I
10 Sep 11
Pizzo Arera, 2512 m. · stefano58
T3
25 Jun 11
Pizzo Arera · patripoli
T5
12 May 13
Pizzo Arera · Abominevole
T3
8 Jul 12
PIZZO ARERA : lebowski and me · lebowski

Comments (12)


Post a comment

Sent 2 March 2015, 16h29
Bella costanza, Complimenti!!
ciao.
roby

lucalore says: RE:
Sent 2 March 2015, 20h13
Grazie!

tignoelino says: RE:
Sent 2 March 2015, 20h21
prolisso, come me

Menek says:
Sent 2 March 2015, 20h15
L'Arera è una figata d'estate, ma tu hai avuto fegato a farla d'inverno... un giro per niente banale!
Menek

lucalore says: RE:
Sent 2 March 2015, 20h25
Sinceramente fino all'anticima è davvero semplice, poi cambia tutto! Grazie comunque

Menek says: RE:
Sent 2 March 2015, 20h39
Insomma... dal rifugio in sù la pendenza è bella tosta!

lucalore says: RE:
Sent 2 March 2015, 20h50
Sì è si sprofondava pure, però non ci sono difficoltà o pericoli...

Daniele66 says: Pizzo Arera
Sent 2 March 2015, 20h49
Il bello viene nel finale.....Complimenti Daniele66

lucalore says: RE:Pizzo Arera
Sent 3 March 2015, 21h39
grazie :)

cristina says:
Sent 3 March 2015, 16h24
Chissà se ci siamo incrociati con i tuoi amici al Grignone come sempre bellissimo ma decisamente meno adrenalinico.

A parte i complimenti che meriti, però sarebbe stato meglio essere in due visto che poi non l'avevi mai fatta, col senno di poi...

Ciao ciao Cri

lucalore says: RE:
Sent 3 March 2015, 21h40
Può essere io l'ho scartato perché troppo lungo... Alla fine ho camminato di più :D
Si sarebbe stato meglio in 2... Anche se con quella neve era difficile proteggersi...

gbal says:
Sent 4 March 2015, 19h28
La perseveranza ti ha portato anche il tuo premio.


Post a comment»