Piz Larain (3009 m) - Skitour


Published by siso Pro , 22 February 2015, 23h00.

Region: World » Switzerland » Grisons » Basse Engadine
Date of the hike:17 February 2015
Ski grading: PD+
Waypoints:
Geo-Tags: Muttler Gruppe   CH-GR   A   Fluchthorn-Gruppe 
Time: 3:15
Height gain: 748 m 2453 ft.
Route:Piz Val Gronda (2812 m) – Fuorcla Fenga Pitschna (ca. 2650 m) – Heidelberger Hütte (2264 m) – Las Gonda – Larainferner Spitze (3009 m) – Heidelberger Hütte (2264 m) – Gampenalp (1975 m) – Bodenalp (1840 m) – Paznauer Thaya (2000 m) – Idalp (2320 m) – Ischgl-Pardatschbahn (1400 m).
Access to start point:Feldkirch – Tunnel dell’Arlberg – Autostrada A12 – Pians – Ischgl.
Accommodation:Heidelberger Hütte.
Maps:Panorama-Skitourenkarte Silvretta – Edizioni Sirio; Alpenvereinskarte 26 – Silvrettagruppe – 1:25000.

La Larainferner Spitze o Piz Larain (3009 m) è stata la meta della mia 92esima escursione con le pelli di foca, probabilmente quella che a tutt’oggi ho apprezzato di più.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:40 da Ischgl, ore 10:10 dal Piz Val Gronda.

Fine dell’escursione: ore 13:35 alla Heidelberger Hütte, ore 15:00 ad Ischgl.

Temperatura alla partenza: -7°C

Vento alla partenza: 6 km/h

 

Condizioni ideali per un’escursione con le pelli di foca nella fantastica Val Fenga!

Parto con grande entusiasmo dal Piz Val Gronda scendendo in direzione della Heidelberger Hütte lungo un percorso che ormai conosco a memoria. La neve di buona qualità permette una sciata agevole: quasi quasi non sento nemmeno il peso dello zaino. In circa un quarto d’ora raggiungo la capanna: importantissimo punto di riferimento per le gite nella valle. Come molti sapranno la Val Fenga è un’exclave engadinese nella Paznauntal. Il motivo di questa anomalia geografica è legato ai pascoli, più facilmente raggiungibili dall’Engadina, almeno fino a cent’anni fa, piuttosto che da Landeck. Delle ricerche archeologiche condotte dall’Università di Zurigo hanno stabilito che gli alpeggi della Val Fenga sono caricati da almeno 2500 anni!

Monto le pelli presso le panchine del lato meridionale della capanna, in compagnia di un bel cagnone nero, che non mi si allontana di un centimetro. Parto alle 10:15 in direzione sud, tenendo un percorso di qualche decina di metri troppo a sinistra. Dopo circa mezzo chilometro correggo la rotta e svolto a destra, verso una bella traccia. A 2400 m di quota mi si presenta la prima seria salita. Mi precede un gruppo di otto sciescursionisti, che in breve tempo raggiungo, senza dover forzare il ritmo. Mi accodo mantenendo, per discrezione, qualche metro di distanza. Su una traversa, la guida impone una distanza di 10 m tra uno sciatore e l’altro. Il ritmo è molto lento; il fatto non mi disturba più di quel tanto, perché posso così scattare foto a destra e a manca. Dopo un’ulteriore prolungata sosta, decido di sorpassare il gruppo e di procedere con il mio ritmo.


                                        Verso il Piz Larain (3009 m)

Non conosco il percorso, tuttavia la traccia in questa zona è ben evidente. È veramente un piacere spingere gli sci in queste condizioni: buona neve, sole tiepido, paesaggio incantevole. Dopo meno di due ore di cammino raggiungo una sella, a circa 2835 m di quota, dalla quale si ha un bellissimo panorama sulla capanna e su buona parte del fondovalle. Si fermano quasi tutti qui. Viste le buone condizioni, decido di continuare in solitaria verso la vetta, che supera la fatidica soglia dei tremila metri. A quest’ultima tratta assegno una difficoltà PD+; fino alla sella la difficoltà non supera il grado F.

Il dislivello mancante è inferiore ai 200 m, tuttavia il versante diventa gradualmente sempre più ripido. Rinuncio a montare i coltelli, ma procedo lentamente, prestando la massima attenzione per non perdere un bastoncino o uno sci. Dopo circa 2 h 30 min di cammino posso affermare: Piz Larain (3009 m) geschafft!

Che soddisfazione: è una delle più belle cime che ho raggiunto con gli sci! Registro l’abituale filmato a 360° e mi preparo immediatamente per la discesa. Non posso ancora immaginare che il ritorno a valle sarà favoloso: forse la più entusiasmante delle mie escursioni scialpinistiche. Sono stati 20 minuti da sballo su un percorso completamente nella polvere, con alcuni passaggi fra stupendi spuntoni di roccia calcarea che impreziosiscono il paesaggio.

 

Fantastica escursione su una cima che supera la soglia dei 3000 m, avvalorata da una discesa da sballo: imperdibile!

 

Tempo di salita: 2 h 30 min

Tempo totale: 3 h 15 min

Dislivello in salita: 748 m

Sviluppo complessivo: 38,5 km

Difficoltà: PD+

Coordinate Larainferner Spitze: 812'995 / 198'615

LWD (Lawinenwarndienst Tirol): 2 (moderato)

Copertura della rete cellulare: buona.

Libro di vetta: no.


Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Felix Pro says:
Sent 4 March 2015, 21h00
un giro meraviglioso di più - congratulazione!

saluti

Felix

siso Pro says: RE:
Sent 4 March 2015, 22h07
Grazie Felix,
la Val Fenga è veramente magica!
A presto,
siso.


Post a comment»