COVID-19: Current situation

Nufenenstock 2866mt


Published by giorgio59m (Girovagando) , 7 August 2014, 20h15. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Valais » Oberwallis
Date of the hike: 6 August 2014
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   CH-VS   Gruppo Grieshorn 
Time: 5:00
Height gain: 900 m 2952 ft.
Route:Parcheggio Alpe Cruina - Capanna Corno Gries - Passo del Corno - Calcestro - cresta N del Nufenenstock - Nufenenstock - ritorno dalla stessa via con qualche taglione
Access to start point:Autostrada per il Gottardo uscire ad Airolo e seguire per Val Bedretto. Seguire la strada che porta al passo della Novena, dopo l' ultimo centro abitato All'Acqua, proseguire per pochi tornanti. Ad un tornante verso destra freccia gialla che indica GRIES, parcheggiare allo slargo poco oltre, oppure più avanti all' Alpe Cruina.

   
 

Uscita estiva con i ragazzi

 
In questa pazza estate, si passa più tempo a controllare vari siti meteo che a decidere dove andare ...
C'è di peggio, ora ci si accontenta di mezze giornate di sole ... basta che sia bello almeno la mattina, e così è stata la nostra giornata.
In estate si organizza sempre una uscita con i ragazzi, figli di Paolo, parent. amici, e sempre cerchiamo di portarli in alto a vedere in tutta sicurezza grandi panorami.
Questa volta i ragazzi sono 3 : Francesco (figlio di Paolo), Alberto (nipote di Paolo) e Daniele (figlio di Angelo, che spesso esce con noi).
Tra i senjor solo io e Paolo, gli altri sono impegnati al lavoro o in lavori domestici.
In auto saliamo in Val Bedretto, abbaimo varie idee, alla fine parcheggiamo all' Alpe Cruina ed alle 8:10 ci incamminiamo in Val Corno in direzione della capanna omonima.
Due le cose che attirano la mia attenzione, la prima vedere questa valle verde e ricca di ruscelli e laghetti (l'ho sempre frequentata con le ciaspole), e poi vedere i versanti nord ancora ben carichi di residui di neve.
Arriviamo in capanna alle 09:05, i ragazzi mi aspettano.
Dieci minuti di sosta e ripartiamo verso il passo del Corno, raggiungiamo Calcestro Q2525 alle 10:00
Qui il sentiero si biforca, proseguendo diritto si arriva al passo del Corno, al lago Gries e si scende in Val Formazza (o si prosegue per la Punta dei Camosci ... bellissima !), a destra invece si sale in direzione di Mandeli, da qui si scende sul lato vallese del passo della Novena.
Continuo ad osservare la valletta che sale tra il Corno Greis ed il Piccolo Corno Greis, avevamo l' idea di salire, ma viste le condizioni e le numerose lingue di neve non ci sentiamo di correre rischi, soprattutto con i ragazzi.

Prendiamo il sentiero che sale sotto il Calcestro (pietra calcarea bianca) il sentiero è marcato, quando spiana abbandoniamo il sentiero per seguire ometti di pietra che tornano verso il calcestro, non ci saranno più indicazioni in vernice ma la via è abbastanza evidente e segnata da ometti di pietra.
Si raggiunge la parte superiore del calcestro, da qui inizia la parte più faticosa e ripida che ci porta alla cresta del Nufenenstock.
Il sentiero sale tra erba e mota terra smossa, poco stabile ma non ci sono pericoli reali, solo molto ripido e sicrezza nei passi.
Raggiungiamo la cresta alle 10:50, ora si segue la cresta verso sud (quindi tornando verso la Corno Greis) fino alla croce.
la cresta è abbastanza esposta in vari punti, poco prima della croce si fa più affilata, il sentiero si abbassa sul lato della valle del corno per aggirare le scaglie rocciose.
Alle 11:08 siamo tutti in vetta, per la prima volta sono il primo a toccare la croce, i ragazzi hanno perso tempo sulla cresta prima di scendere sul sentiero, sono passato avanti, e ho avuto l'onere ad essere il primo a toccare la croce di vetta del Nufenenstock 2866mt.
Il tempo è ancora buono, la vista spettacolare.
Sotto di noi il passo della Novena con il suo traffico automobilistico così lontano da noi con i sooi romori, la val Igental che scende nel vallese verso Ulrichen, il magnifico Pizzo Gallina, le grandi vette fino al Gottardo, verso SE le belle vette di confine con la Val Foirmazza, il Corno Gries (grande e piccolo), la Punta di Valrossa, la punta d' Elgio, ma più di tutti (ancora di più delle grandi cime del bernese) il grande ghiacciaio del Gries con il Corno  Cieco e la Punta dei Camosci, un vero spettacolo della natura.
 Ci fermiamo ben 40minuti in vetta, la temperatura ottima ed il panorama notevole.
Decidiamo di scendere per il pranzo, al riparo da una leggera quanto fastidiosa brezza.
Scendiamo fino a Q2618, sopra il calcestro ci accampiamo per il pranzo.
Il meteo va peggiorando, e questo lo si sapeva.
Ancora foto in gran parte verso il lago e ghiacciaio del Gries, poi prendiamo la via del ritorno.
Per accorciare prendiamo un sentiero alto, che tiene i 2600mt circa, è un sentierino stretto a volte scompare, ma la direzione è giusta, quella della capanna corno Gries che vediamo lontano.
Ad un certo punto il sentiero sparisce e scendiamo in diagonale verso l'evidente sentiero della mattinata, dove vediamo decine di escursionisti.
Raggiunto questo sentero puntiamo alla capanna, senza alcuna fermata passiamo oltre e scendiamo di buon passo al parcheggio che raggiungiamo alle 14:45, 1;10 dal pranzo.

Alla fine direi che siamo proprio tutti molto soddisfatti, ne è uscita una escursione di pregio, abbastanza vicino aii tremila da non farti pentire, e con panorami davvero indimenticabili.

 

Giorgio

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -   (brown)                 


Escursione all'insegna della gioventu'.
Questa volta i baldi giovani erano in maggioranza e con mia grande soddisfazione ho avuto il piacere di condividere con loro una giornata in montagna.
Solitamente la scuola , gli impegni sportivi , gli amici e le amiche ... ci allontanano un po', e addirittura pensavo che ormai la montagna fosse passata nel dimenticatoio, invece Giorgio ha usato la carta della Val Bedretto che riserva sempre ottime scelte.
La meta iniziale , il Corno Gries, e' stata giustamente cambiata a causa dell' eccessivo innevamento . Il versante sarebbe stato percorribile ramponati, ma visto che non era nostra intenzione portare i ragazzi sulla neve, abbiamo optato per il Nufenenstock.
Bellissimo panorama e una quantita' di neve impressionante , da vedere!!!
A presto Paolo

Paolo

 
 
     
 
Percorso Totale : 9,7 Km totali, 6h:30m totali, 4:30m di cammino
Andata : 5,9 Km, 4:00 lorde, 60m soste (5Km alla vetta, 3:00 lorde, 20min pausa)
Ritorno : 3,2 Km, 1:10 lorde, 5m soste
Dislivello : 820mt di assoluto , 900 mt di relativo
Libro di vetta: SI ma malconcio sul Nufenensock
Copertura cellulare: Buona sul percorso, nessuna copertura in capanna, spostarsi verso l' Alpe di Gesero
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Francesco, Davide, Alberto

 
 
   
 

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 197

  

 

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3
6 Sep 14
Nufenenstock · GIBI
T3
9 Sep 18
Nufenenstock · Giaco
T2
27 Aug 15
Nufenenstock 2866 m) · cappef
T3
1 Sep 13
Nufenenstock · paoloski
T3

Comments (7)


Post a comment

beppe says:
Sent 7 August 2014, 20h21
Complimenti una bella cima molto panoramica .
Ciao
Beppe

zar says:
Sent 8 August 2014, 08h14
...bravissimi ragazzi...giovani e meno giovani!!!!!
Davvero bella questa montagna estiva che avvicina le famiglie...
A presto ed, anche a voi, buona estate...
Luca

Sent 8 August 2014, 08h45
Bravissimi ragazzi, e ragazzotti senjor, bella escursione molto panoramica,
alla prox
Barba 43

Sent 8 August 2014, 10h11
Grazie a tutti !

Sent 8 August 2014, 10h32
sehr gut.............bravi nice shot..........ciao ciao

gbal says:
Sent 10 August 2014, 18h31
Ottima idea e ottima compagnia di nuove leve per questo Nufenenstock.
Bravi tutti giovani e meno giovani.
Ciao

Amedeo says:
Sent 10 August 2014, 20h27
Bravi, cima panoramica!
A presto
Amedeo


Post a comment»