Witenwasserenstock


Published by Andrea! Pro , 16 December 2013, 21h43.

Region: World » Switzerland » Uri
Date of the hike:15 December 2013
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: III (UIAA Grading System)
Ski grading: AD-
Waypoints:
Geo-Tags: CH-UR   CH-VS   Gruppo Pizzo Rotondo   CH-TI 
Height gain: 1585 m 5199 ft.
Height loss: 45 m 148 ft.
Route:11,4 km (solo andata)
Access to start point:Superare il traforo del Gottardo, uscire per Andermatt e poi proseguire per Realp, sulla strada per il Furkapass.

Montagna delle acque ampie ... così una mia amica mi traduce il nome della cima.

In effetti proprio qui passa lo spartiacque principale tra nord e sud: da un lato le acque arriveranno nel Mediterraneo, dall'altro nel Mare del Nord (a grandi linee).

E' da un po' che sogno questa cima e oggi sembra giunto il momento adatto.

La perlustrazione sulla Talligrat ha dato i suoi frutti. Infatti domenica scorsa eravamo saliti in vetta anche per controllare le condizioni di questo itinerario.

Quindi eccoci di nuovo a Realp, tutti molto carichi e gasati.

Il percorso inizia con la classica strada che porta dentro la valle e poi un lungo, e talvolta noioso, avvicinamento alla Rotondohutte (che in realtà non si raggiunge ma le si passa sotto).

Poi si entra nel vivo della salita.

L'ambiente è fantastico e riconoscere gran parte delle cime regala una discreta soddisfazione.

Per una valletta si raggiunge il ghiacciaio e lo si attraversa su "magnifico percorso" puntando prima alla sella tra lo Huenerstock e il Witenwasserenstock e poi, passando tra le rocce, al colletto della cresta del Winten quotato 3025.
Qui si lasciano gli sci e si prosegue dapprima attraversando il versante nord e poi, una volta tornati in cresta, percorrendola fino all'ultima difficoltà: la cuspide finale.

La cuspide è molto estetica, soprattutto oggi con questo splendido cielo blu. Superato un passaggio un po' esposto ci ritroviamo sotto dei grossi blocchi.
Tiriamo fuori la corda per assicurarci (ma soprattutto per scendere più tranquillamente) e, arrampicando, arriviamo sull'esile cima: che spettacolo e che grande piacere aver raggiunto questa vetta.

Ci caliamo in corda doppia, percorriamo la cresta a ritroso e torniamo ai nostri sci.

La prima parte di sciata è molto cauta: la neve è dura e sotto c'è una barriera rocciosa. Un'eventuale caduta potrebbe trasformarsi in un disastro. Terminato questo tratto possiamo lasciare andare gli sci, anche se tra il tipo di neve e il tipo di percorso questa gita non verrà certo ricordata per la parte sciistica.


Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (12)


Post a comment

pm1996 says:
Sent 17 December 2013, 08h27
Complimenti bellissima ....
Ciao
Paolo

Andrea! Pro says: RE:
Sent 17 December 2013, 18h14
Grazie molte.
ANDREA

gbal says:
Sent 17 December 2013, 12h33
Complimenti a tutti (quanti eravate?) soprattutto per la stuzzicante parte alpinistica.
Ciao

Andrea! Pro says: RE:
Sent 17 December 2013, 18h15
Eravamo in 7. Forse un po' tanti per le manovre dell'ultimo pezzo ma siamo partiti presto anche per quello.
Ciao e grazie.
ANDREA

Lella says:
Sent 17 December 2013, 14h38
Veramente bravi tutti, ma un complimento particolare alla mia guida preferita "Raffaele", che mi da la possibilità di realizzare tanti miei desideri montani con molta pazienza.
Lella

Andrea! Pro says: RE:
Sent 17 December 2013, 18h17
Ciao. Non ho ben capito quale è il collegamento, ma ti ringrazio comunque.
Andrea

Sent 17 December 2013, 18h05
Favolosi,stupendi siete dei supergrandi
complimenti a voi
ciao

Andrea! Pro says: RE:
Sent 17 December 2013, 18h18
Grazie.
E' stata una gita di soddisfazione, ma l'abbiamo anche cercata e preparata con cura.
ANDREA

Daniele66 says:
Sent 17 December 2013, 20h28
Che belo arrampicare con gli scarponi da sci.............Complimenti Daniele66

Andrea! Pro says: RE:
Sent 18 December 2013, 09h31
Si, ti senti un po' ... "legato"....
Anche se a volte poi i ramponi fanno presa su piccole tacche che non riusciresti a tenere solo con lo scarpone.
Andrea

igor says:
Sent 17 December 2013, 21h26
Complimenti a tutti,questo 3000 mi manca ancora ma la prox estate lo farò insieme al pesciora.

Ciao Igor

Andrea! Pro says: RE:
Sent 18 December 2013, 09h32
Grazie.
Anche a me manca ancora il Pesciora.
Spero di riuscire a salirlo quest'anno con gli sci.
ANDREA


Post a comment»