COVID-19: Current situation

Moregallo da Valmadrera (LC)


Published by rambaldi , 11 December 2013, 21h08.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 8 December 2013
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:45
Height gain: 1000 m 3280 ft.

 

 

Poco tempo a disposizione, stravolgiamo all'ultimo momento i piani della settimana e, visto che la mattinata si preannuncia soleggiata, partiamo alla volta del Moregallo in modo da avere un percorso quasi completamente esposto a meridione. Arrivati a Valmadrera abbiamo a disposizione 5 ore di cammino, iniziamo a salire da via Preguda verso la piccola chiesa di Sant'Isidoro, caratteristica perché costruita appoggiandosi ad un enorme masso erratico di ghiandone. Seguiamo il segnavia numero 6 che ci accompagnerà fino alla cima del monte, evitando alcune deviazioni, sempre comunque ben segnalate. Il percorso, dolce all'inizio, diventa più ripido poco oltre la chiesa, in corrispondenza dall'uscita dal bosco. Ce ne accorgiamo perché il ritmo di salita cala vistosamente. La partenza veloce, dovuta un po' alla necessità di vincere il freddo, un po' alla voglia di arrivare ai punti panoramici prima del levarsi del sole, ci ha portato in quota rapidamente grondanti di sudore. Superata una prima forcella si passa su di un versante esposto a nord ovest, con un facile traverso ancora leggermene innevato. Qua un venticello frizzante, totalmente assente sul versante sud, ed il ritmo necessariamente ridotto, a causa del fondo scivoloso, ci costringono a indossare di nuovo il pile. Il tratto ombreggiato è comunque breve, arrivati in vetta ci godiamo gli ampi panorami che offre il Moregallo. Per noi tutto nuovo e meglio di quanto ci aspettassimo.

 

Pianifichiamo a vista la discesa sul versante opposto della cresta, si potrebbero raggiungere i Corni di Canzo, però probabilmente andremmo a sforare il tempo a disposizione. Decidiamo quindi di scendere dalla bocchetta che a vista separa il Moregallo dai Corni. Arrivandoci scopriamo che si chiama bocchetta di Moregge, chiarendo così delle incoerenze tra alcune guide che la indicano come bocchetta di Sambrosera, toponimo che però avevamo incontrato già in salita sull'altro versante. Io immaginavo già che fosse una cosa tipo passo del Barbacan, tra val Codera e Porcelizzo, dove appunto ci sono due passi con lo stesso nome (però praticamente sono adiacenti).

 

Il primo tratto di discesa è addomesticato da una serie di carene che aiutano a superare un ripido canalino. Procediamo uno alla volta per evitare di provocare una caduta di pietre. Evitiamo di imboccare il canalone attrezzato Belasa: non ci piacciono molto le discese attrezzate ed inoltre scenderemmo troppo in fretta. Meglio godersi ancora un po' il sole della cresta e le viste su Lario e Corni di Canzo da una prospettiva per noi insolita.

 

Arrivati alla bocchetta dobbiamo però scendere. Prima della fonte Sambrosera decidiamo un'ultima risalita verso il Corno Rat per poi raggiungere rapidamente San Tomaso dove ci fermiamo per mangiare qualcosa.

Arriviamo di nuovo all'auto percorrendo le vie di Valmadrera non essendoci accorti che ci sarebbe la possibilità di raggiungere il punto di partenza direttamente dalla cappella Vars lungo il sentiero numerato con il 3. Nonostante l'errore arriviamo, come promesso una volta tanto puntali, con ben 10 minuti di anticipo!


Hike partners: rambaldi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3
T3+
26 Dec 15
Moregallo · grandemago
T3
2 Jun 13
Monte Moregallo · Max
T3+
8 Apr 12
in cresta al Moregallo 1276 m · homo selvadego
T3 F
20 Jan 15
Monte Moregallo 1276 m · cristina

Comments (2)


Post a comment

numbers says: Bravo
Sent 11 December 2013, 22h23
Gran bel giro, sempre molto appagante.
Ti confermo che la bocchetta trovata in discesa è quella di Moregge.

Ciao.

rambaldi says: RE:Bravo
Sent 12 December 2013, 21h49
Grazie. Sulla guida escursionistica Valli occidentali del Lario e Triangolo Lariano la bocchetta di Moregge è indicata come bocchetta di Sambrosera, ad ovest della cima.
Noi incontrando invece il segnavia con scritto bocchetta di Sambrosera salendo da est, ben prima di arrivare in cima, in un primo momento siamo rimasti un po' disorientati.
Ci siamo detti: "va be che è mattina e siamo ancora un po' addormentati, ma non accorgersi di aver raggiunto la cima di un monte è grave".

Ciao


Post a comment»