COVID-19: Current situation

Pista ciclabile Dobbiaco / Lienz (Val Pusteria)


Published by Vatar , 18 September 2012, 18h27.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike:10 September 2012
Mountain-bike grading: F - Easy
Waypoints:
Geo-Tags: A   I 
Access to start point:Dall' autostrada del Brennero uscire allo svincolo di Brunico, proseguire sulla s.s. della Val Pusteria fino a Dobbiaco.
Accommodation:Infiniti!

A distanza di tre anni torniamo a visitare le splendide Dolomiti, ripartendo dove abbiamo terminato la volta precedente, dalla Val Pusteria. Questa volta lo facciamo in modo atipico, ovvero, percorrendo la pista ciclabile che da Dobbiaco arriva nella cittadina austriaca di Lienz, che dicono sia una delle più belle d’Europa.

Dal paese di Dobbiaco (1256 m) imbocchiamo l’eccellente pista ciclabile, interamente asfaltata che percorre tutta la Val Pusteria, e ci dirigiamo in direzione est, con un percorso pianeggiante misto bosco/prato, arrivando così a San Candido (1170 m); dalla stazione seguiamo la striscia rossa in terra che ci conduce fuori paese, per entrare definitivamente nella pista che non lasceremo più fino a Lienz.
Nel paese di Sillian dominato dal castello medievale non possiamo di certo sottrarci dalla visita della Loacker autentico “paradiso dei golosi” non a caso, dopo un timido acquisto veloce di dolcetti squisiti, rientriamo più convinti aumentando il bottino.
Proseguiamo alla volta di Tassenbach e successivamente Hof, fino ad ora il percorso è stato molto piacevole, siamo rimasti sempre distanti dalla statale abbastanza trafficata, alternando le due sponde del torrente Drava (affluente del Danubio) grazie a diversi ponticelli di buona fattura, alternando dolci salite e discese sempre ben pedalabili.
Dal paese di Erlbrucke inizia il vero divertimento, la ciclabile si sposta sulla sponda orografica dx snodandosi interamente nel bosco con una discesa più pronunciata, alcuni tratti diventano veramente veloci, tanto che in alcune curve sono stati posizionati dei materassoni come quelli che si vedono sulle piste da sci, per evitare impatti pericolosi, oggi il percorso è piuttosto frequentato ma sempre scorrevole, non oso pensare come possa essere il mese di agosto…
Dopo circa tre ore (pause incluse) approdiamo alla carina e ordinatissima cittadina di Lienz (673 m), che conta 12000 abitanti, dopo una vasca nel centro pedonale, ci alziamo al Castello Bruck del XIII sec. poi attraversiamo il fiume Isel e con breve risalita visitiamo la Chiesa di San Andrea che custodisce l'organo più antico dell'Austria, dove abbiamo anche la fortuna di poter apprezzare la sua incredibile estensione acustica.
Ora non ci rimane che caricare la bici sul treno che risale tutta la valle che abbiamo percorso, fino a San Candido dove, una volta ripresi i velocipedi, risaliamo in sella e torniamo a Dobbiaco, veramente soddisfatti e appagati.

 

Dati tecnici ciclabile della Drava: Sviluppo 55 Km
                                                              dislivello negativo 600 m
                                                              dislivello positivo 150 m
                                                              pendenza media 1,2 %
                                                              pendenza max 6 %
                                                              fondo: asfalto
                                                              difficoltà: facile


Hike partners: Vatar


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (14)


Post a comment

heliS says: Ciclabile sciabile
Sent 18 September 2012, 19h06
Avevo tentato di farla con gli sci anni fa ma ho dovuto desistere alla frontiera per mancanza di neve :(
Peccato perchè credo fosse un bell'itinerario e le vostre foto lo confermano ...
Anch'io sarei tornata in treno!
Questa volta un pochino di invidia ce l'ho, anche se è un percorso in bici ;)
Ciao
S.

Vatar says: RE:Ciclabile sciabile
Sent 19 September 2012, 12h21
Ciao Silvia

davvero un peccato che non hai potuto completarla, ti saresti divertita un sacco...in effetti la Val Pusteria è rinomata oltre per le piste ciclabili, per il fondo che poi hanno lo stesso percorso, infatti sulla ciclabile abbiamo incontrato dei gruppi sportivi che utilizzavano gli skiroll sfrecciando a velocità pazzesche.

Grazie per il commento.

Adry

heliS says: RE:Ciclabile sciabile
Sent 19 September 2012, 12h32
Ormai il tempo per queste mazzate con gli sci è passato, ma non è detto che non ci vada in bici!
Grazie a te per la relazione
S.

peter86 says:
Sent 18 September 2012, 19h20
Ciao Adry, eravamo in ferie a pochissimi km di distanza senza saperlo! Noi siamo stati a San Candido tutta la settimana!
Davvero bello il vostro giro in bici, a noi purtroppo è mancato il tempo per farci una bella pedalata.
Ciao, Pietro

Vatar says: RE:
Sent 19 September 2012, 12h25
Ciao Pietro

cosa da non credere, pensa che situazione singolare conoscersi in un luogo così lontano.
Questo giro è stato spettacolare, il prox anno probabilmente faremo la Dobbiaco-Cortina, peccato che non siete riusciti a pedalare, in compenso avrete sicuramente scarpinato, le possibilità qua non mancano di certo...

Grazie per il commento

Adry

peter86 says: RE:
Sent 19 September 2012, 18h22
La Dobbiaco-Cortina è un mio grande sogno da fare con gli sci da fondo (la pista intendo, non la gara, che non fa per me) in due settimane bianche fatte in val Pusteria non sono mai riuscito ad andare oltre il Passo di Cimabanche!
Anche in bici dev'essere molto bella, anche se la Val di Landro la trovo più bella con la neve.
Noi ci siamo dedicati soprattutto al relax, al cibo e a tranquille escursioni!! La prossima volta però almeno un giretto in bici spero di riuscire a farlo
Ciao, Pietro

veget says:
Sent 18 September 2012, 20h42
Ciao Adry, l"avevi scritto ,è l"anno della bici!!! E sei andato sul sicuro.Ho amici che abitano a Merano,i quali raccontano,delle opportunità offerte nelle loro Regione,di piste ciclabili.....Fortunati loro.!!! Importante che Tu abbia trovato,bel tempo.A presto Eugenio

Vatar says: RE:
Sent 19 September 2012, 12h29
Ciao Eugenio

vedo che sei stato attento a quello che ho scritto in precedenza, e questo mi fa molto piacere, abbiamo avuto l'idea di tornare nelle Dolomiti accomunando le due passioni e direi che l'esperimento è riuscito in pieno, anche il tempo è stato buono, peccato per il freddo...

Grazie per il commento

Adry.





veget says: RE:
Sent 19 September 2012, 13h07
le passioni,che ti intrigano e coinvolgono ,non fanno perdere le voglie, di partecipare,se fosse solo come ombra,a lato dell"amica/o Purtroppo da veget...........(eravamo abituati alle belle temperature,concedendo a tutti tante opportunità,ma prima o poi.....Pazienza.) Grazie di Tutto Eugenio .Ciao Adry .

Sent 18 September 2012, 22h08
bicicletta, la mia nemica!!
ciao, Adry

Vatar says: RE:
Sent 19 September 2012, 15h10
Ciao Roby

perchè dici ciò? potresti sempre iniziare...ti assicuro che non ti pentiresti, la fatica è assicurata anche qua, e le salite da noi non mancano di certo.

Adry.

tignoelino says: RE:
Sent 19 September 2012, 22h02
lo so bene che la fatica sarebbe assicurata!!!!!!!!!!!
(ho già provato)
roby

Bertrand says:
Sent 21 September 2012, 16h42
Merci de ton récit...voilà un coin qu'on connaît mal et qu'on se réjouit d'explorer en famille un de ces jours !

Vatar says: RE:
Sent 21 September 2012, 16h57
Ciao Bertrand

grazie a te per l'intervento, ti posso assicurare che la ciclabile è bella e divertente, vale sicuramente la pena la sua percorrenza, ma ti avverto anche che è molto facile e conoscendo le vostre performance (vedi salita a Coipo) non vorrei deludervi...

Stammi bene e se passi da Domo vieni a trovarmi.

Adry


Post a comment»