Monte Cervandone 3211mt.


Published by Luca_P , 17 November 2010, 13h50.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:20 August 2009
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Time: 8:30
Height gain: 1800 m 5904 ft.
Height loss: 1800 m 5904 ft.
Route:Alpe Devero 1631mt.- Rifugio Castiglioni 1640mt.- Passo Marani 3051mt.- Monte Cervandone 3211mt.
Accommodation:Rifugio Castiglioni 1640mt.

L'ho ammirato tante volte dal Devero insieme alla Punta della Rossa, veri e propri simboli dell'Alpe, ed oggi finalmente tento la salita, in solitaria: si tratta del monte Cervandone nelle Lepontine.
Purtroppo la documentazione l'ho letta solo alcuni mesi fa e non  ho avuto tempo di rivederla ed oggi ho con me solo la cartina geografica, spero che la memoria non mi inganni e poi mi affiderò all'esperienza e... al mio binocolo nella ricerca della giusta via.
Il tempo è abbastanza buono, la salita molto semplice e ben tracciata fino ai Piani della Rossa a 2050mt.; in questa fase non sono passato dal rifugio Castiglioni che ho in mente di visitare al ritorno.
Da qui sono piegato verso ovest a sinistra per tracce di sentiero (molti ometti alcune volte fuorvianti) ma al punto cruciale, dov'era tra l'altro un nevaio probabilmente da vecchia valanga senza tracce di passaggio, invece di girare sulla destra ed entrare nel canale del Colle Marani ho proseguito dritto per tracce che però portavano verso la base del Cervandone e poi più ad ovest al Pizzo Bandiera.
Dopo essere salito ancora parecchio ho compreso di aver sbagliato itinerario, ma del resto mi spiaceva tornare indietro, non tanto per la quota, quanto perchè l'imbocco del vallone giusto non l'avevo proprio  visto e quindi non volevo ravanare su e giù per le pietraie.
Il tempo nel frattempo è decisamente peggiorato e a tratti non si vede quasi più nulla, il morale è a terra e non c'è in giro nessuno...
Senza perdermi d'animo, a quel punto dov'ero, ho notato un canalino sulla mia destra (non era il "mitico" canalino Ferrari, quello è più avanti alla base del Cervandone, ma non conoscendolo bene non ho ritenuto di poterlo fare), ho dato un occhiata col binocolo e mi sono detto: da lì passo!
Detto fatto, ho risalito questo imbuto con passaggi di arrampicata di I/II° un po' umidi e sono giunto per incanto nel vallone del Marani.
Risollevato dal ritrovamento della giusta via, anche se sensibilmente in ritardo con i tempi che avevo previsto, ho proseguito di buona lena fino al passo Marani a 3051mt., dove ho anche incontrato due escursionisti che tornavano dalla Punta Marani appena lì sopra.
Con il meteo decisamente migliorato, dal passo, seguendo tracce di ometti mi sono diretto per pietraie instabili verso sud raggiungendo la Punta Gerla 3087mt. e la Punta quotata 3112mt. dalla quale sono sceso su di una cresta multicolore un po' esposta alla sella a 3022mt. dove giunge il canalino Ferrari.
Dalla sella poi ho risalito direttamente il nevaio con pendenze fino a 40-45 gradi per 100m circa (era al limite d'utilizzo dei ramponi, che però non ho usato; qui si potrebbe forse stare più a destra evitandolo) fino alla base della cresta rocciosa finale, che presenta qualche passaggio di arrampicata (I/II°) e che necessita come sempre attenzione a causa di passaggi esposti e delicati.
Dopo aver sostato per riposare e ammirare il panorama sono poi ridisceso per la stessa via (senza sbagliare..!!).
Che dire è stata una gita alquanto faticosa anche per via dello sbaglio fatto, ma senz'altro magnifica.
Grazie Cervandone, magica Devero.

Hike partners: Luca_P


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T5 PD- II
T5 F
21 Sep 10
Monte Cervandone · roby49
D
23 Apr 06
Pizzo Cervandone 3211 m · skiboy1969
T4- F I
30 Aug 08
Cervandone 3210 m · luke
PD II

Comments (7)


Post a comment

heliS says: :)
Sent 17 November 2010, 15h39
S.

Vatar says:
Sent 18 November 2010, 15h59
Ciao Luca, COMPLIMENTI per l'escursione in solitaria, di questa tosta e bellissima montagna. Io l'ho fatta 3 anni fa e la reputo ancora una delle più impegnative e sicuramente la più massacrante, questo perchè abbiamo avuto la brillante idea di effettuarla a settembre inoltrato con 20 cm di neve fresca dal colle Marani in avanti.

Adriano.

Luca_P says: RE:
Sent 19 November 2010, 07h51
Ciao Adriano innanzitutto grazie molte per i complimenti, che ricambio a te; avendo fatto addirittura l'ultimo tratto con neve fresca non sarà stata certo una passeggiata per voi.
Per il resto il Cervandone come tutta la zona (quest'anno ho salito la Punta della Rossa) mi è rimasta negli occhi e nel cuore dalla prima volta che li ho visti.
Gli ultimi due anni di vacanze li ho fatti lì...
Un grosso ciao,
Luca

Vatar says: RE:
Sent 19 November 2010, 09h25
Punta della Rossa, stupenda montagna, siete saliti dal versante sud?
Ora ti manca il Pizzo Crampiolo, o l'hai gia fatto?

Adry.

Luca_P says: RE:
Sent 19 November 2010, 13h35
Ciao Adry,
l'ho fatto in solitaria, in Agosto di quest'anno, dal canalone a sud, leggermente verso sinistra della base della montagna.
C'è un passaggio di III° e non è facilissimo (almeno per me che era la prima volta che salivo) trovare sempre le tracce giuste, oltretutto durante la mia salita è peggiorato il tempo e la visibilità che poi in discesa fortunatamente è migliorata.
Il Pizzo Crampiolo non l'ho ancora fatto mentre ho salito, sempre dal Devero, l'Arbola.
Ciao da Luca.

Vatar says: RE:
Sent 19 November 2010, 18h49
Ciao Luca, il passaggio che dici lo ricordo benissimo è il punto chiave della salita. Caspita l'Arbola dal Devero è da veri intenditori bravissimo! Io l'ho fatta da Valdo salendo al Sagersboden con la seggiovia.

Adry.

Luca_P says: RE:
Sent 21 November 2010, 12h57
Grazie, troppo buono, in effetti ricordo che la salita non fu semplicissima nella ricerca della via giusta e per la lunghezza, oltretutto essendo Ottobre c'era del ghiaccio.
Bravo anche te.
Ciao,
Luca.


Post a comment»