La Canonica di Brezzo di Bedero (un mercoledì da mufloni)


Published by morgan , 25 March 2022, 20h04.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:23 March 2022
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 350 m 1148 ft.
Height loss: 350 m 1148 ft.
Route:11,4km
Access to start point:A Germignaga nel parcheggio della colonia elioterapica, gratuito fino al 1 aprile poi a pagamento

Quinta uscita della serie "un mercoledì da mufloni", gite infrasettimanali che organizzo per il CAI di Laveno Mombello alla scoperta di percorsi locali di interesse storico- paesaggistico. Il percorso odierno si svolge ad anello attorno al colle di Brezzo di Bedero che ospita la Canonica di San Vittore e le batterie in caverna della Frontiera Nord, con partenza dal lago a Germignaga.
Al ritrovo, nel posteggio della Colonia Elioterapica ci ritroviamo in 25 e, raccolte le autodichiarazioni covid previste dal CAI, iniziamo il cammino dopo la foto di gruppo davanti al lago. 

La Colonia Elioterapica è un edificio costruito nel 1929 sul vecchio pontile ed ha l'aspetto di una nave all'attracco. Per la sua forma è chiamata anche "La Bislunga". Attiva come colonia per bambini fino al 1948 è stata adibita a vari usi. Dopo anni di degrado in tempi recenti è stata ristrutturata ed adibita ad ospitare eventi come mostre, cerimonie, convegni.

Sulle vie del paese seguendo il sentiero 207B risaliamo lungo il corso del torrente San Giovanni. Usciti dal borgo la via prosegue su sentiero sempre costeggiando il torrente. Arriviamo al bosco delle fate, radura nel bosco attrezzata con pannelli didattici, sculture in legno e la panchina più lunga della Valtravaglia. Dopo una sosta per le foto riprendiamo la via costeggiando il torrente. Al bivio col sentiero per Roggiano teniamo la destra per Brezzo di Bedero. Giunti in paese lo attraversiamo lungo le vie lastricate arrivando alla terrazza panoramica di Pasquè con vista sul lago. Dopo la sosta prendiamo dei viottoli che ci portano alla scalinata che sale sul colle dove è situata la Canonica di San Vittore.

La Canonica di San Vittore (o Collegiata di San Vittore il Moro) è un edificio religioso del XII secolo. Costruita in stile romanico è a tre navate che terminano con tre absidi posteriori. La torre campanaria è del XVII secolo. All'interno conserva pregevoli affreschi, sculture e l'organo del '600. A partire dagli anni 70 in questa chiesa vengono rappresentati vari concerti di musica classica nell'ambito di stagioni musicali.

La chiesa è chiusa e ci concediamo una pausa sulla terrazza panoramica al suo fianco dove ammiriamo l'alto Verbano, le cime prealpine e le curiose abitazioni del Villaggio Olandese.

Il Villaggio Olandese, situato nel comune di Brezzo di Bedero è costituito da 258 bungalow costruiti a partire dagli anni 60. Il villaggio ha vari servizi comuni quali piscine, campi da tennis e minigolf e un ristorante. I soci all'inizio erano quasi tutti olandesi ora sono al 50% tedeschi, poi in ordine: svizzeri e olandesi.

Sotto la canonica vi sono vigneti e uliveti ripristinati di recente da l'associazione di volontari "Sotto la Canonica". Scesi dal colle risaliamo su strada asfaltata ed iniziamo la visita delle fortificazioni portandoci all'entrata della batteria in caverna del Castellaccio.

Gli appostamenti della Canonica sono delle fortificazioni della Frontiera Nord, costruite durante la I Guerra Mondiali con lo scopo di protezione da un'eventuale invasione dalla Svizzera. Sono costituite da due Batterie in caverna: Castellaccio e Sirpo, con caratteristiche simili. Ambedue sono destinate ad ospitare 2 pezzi di artiglieria pesante, hanno un pozzo con scalini che portano all'osservatorio superiore, hanno uscite di soccorso. Completa il sistema una serie di trincee, postazioni con mitragliatrici e la strada. Sono state, in tempi recenti, ripulite ed attrezzate con pannelli didattici. Un percorso vita con attrezzi ginnici e sculture in legno allietano la visita a queste località.

Indossate le pile frontali entriamo nell'ampia galleria che porta ai 2 saloni destinati ad accogliere i cannoni. Tornati all'aperto compiamo il giro del colle tra campi coltivati e prati ben tenuti. Proseguiamo il cammino sulla strada asfaltata che, scollinato inizia la discesa verso Germignaga. Dopo un paio di tornanti deviamo a destra su una stradina pianeggiante che diventa sterrata (sentiero 207B) Una cabina di legno che simula la postazione di guardia annuncia ingresso nell'area militare. Proseguendo sulla strada arriviamo all'ingresso della Batteria in caverna Sirpo davanti al quale sono situati due ampi tavoli da picnic. Ci concediamo una lunga pausa pranzo in un clima di allegro convivio. 
Dopo la sosta riprendiamo la visita indossando le pile frontali ed entrando nell'ampia galleria che porta alle sale dei cannoni. Tornati all'aperto prendiamo la trincea che su ripida scalinata porta all'osservatorio. Su sentiero scendiamo sulla strada da cui deviamo per scendere a visitare un tratto di trincee recentemente ripristinato. Risaliti sul sentiero proseguiamo il cammino in direzione della Canonica. Svoltiamo a destra in direzione di Germignaga. Scendiamo ora su vie tra abitazioni in posizione panoramica fino a riprendere il percorso di salita a Germignaga. Una breve deviazione ci porta al parco del Boschetto prima di arrivare al parcheggio di partenza. 
Tempi di percorrenza: 3h alla batteria Sirpo (soste comprese), 1h pausa pranzo, 1h20' discesa, totale 5h20'
Partecipanti 25: Dario (capogita), Adolf, Adolfo, Aldo, Anita, Antonio, Cecilia, Cristina, Dina, Elisabetta, Emi, Emilio, Enrico, Giulio, Giuseppe L., Giuseppe D., Leonardo, Maria Gabriella, Massimo, Maurizio, Mauro, Michael, Paolo, Regina, Roberta.
Meteo: Bello


Hike partners: morgan


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»