COVID-19: Current situation

Pizzo di Nara (2231 m) – Bike & Hike


Published by siso , 28 June 2020, 21h15.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:27 June 2020
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Mountain-bike grading: PD - Moderate
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Time: 4:00
Height gain: 1324 m 4343 ft.
Route:Leontica-Seggiovia (925 m) – Puscedo (1140 m) – Pianói (1235 m) – Chiesa Santa Elisabetta (1325 m) – Cancorì (1451 m) – Pié del Sasso (1541 m) – Pro Marsgial (1563 m) – Bar del Pela (1760 m) – Bosco Negro (1772 m) – Stabbio (1795 m) – Cambra (1908 m) – Pian Nara (1992 m) – Nara Beach Ski Bar (2112 m) – Bassa di Nara (2123 m) – Pizzo di Nara (2231 m).
Access to start point:Autostrada A2, uscita Biasca – Valle di Blenio – Leontica.
Accommodation:Ristorante Pizzeria Valsole con alloggio ad Acquarossa.
Maps:C.N.S. No. 1253 – Olivone - 1:25000.

Dopo aver raggiunto la Bassa di Nara a piedi, con gli sci da discesa, con gli sci da escursionismo e anche con le racchette da neve, oggi desidero tentare la salita con la mountain bike.

 

Inizio dell’escursione: ore 7:25

Fine dell’escursione: ore 11:25

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1018 hPa

Temperatura alla partenza da Leontica: 16°C

Temperatura al Bar del Pela, ore 8.40: 14°C

Temperatura al rientro a Leontica: 24°C

Isoterma di 0° alle 9:00: 3900 m

Velocità media del vento: 5 km/h

Sorgere del sole: 5:33

Tramonto del sole: 21:21

 

Sveglia alle 4:58, partenza da casa alle 5:56, arrivo a Leontica-Seggiovia (925 m) alle 7:04, dopo 84,9 km d’auto.

È una tipica giornata con tempo instabile, per la quale anche gli specialisti di MeteoSvizzera non possono emettere previsioni molto affidabili.

Lasciata l’auto al parcheggio della seggiovia, alle 7:25 mi avvio lungo la bellissima stradina asfaltata che sale ai Monti di Nara.

L’itinerario corrisponde per i primi chilometri al Brüsacü Bike 384, che percorsi il 30 agosto 2019. Mi concedo la prima breve pausa alla chiesetta dedicata a Santa Elisabetta, in località Ȍr. Dopo ulteriori dieci minuti di tranquilla pedalata arrivo a Cancorì (1460 m). Il ristorante è aperto, ma la seggiovia entrerà in funzione solo a partire dal 4 luglio, nei fine settimana.

Con rammarico, costato che la colonna di ricarica per le e-bike, dall’agosto scorso ha ancora i cavetti per la Yamaha guasti: non posso fare il pieno!

Continuo in direzione di Pié del Sasso (1541 m) e Pro Marsgial (1563 m), monti i cui rustici sono quasi completamente occupati dai proprietari o dai locatari.

                                                  Carduus defloratus

Imbocco la carrabile alle spalle di Pro Marsgial (Promesciallo) e dopo circa 200 m mi immetto su quella che in inverno corrisponde alla pista per slitte. Il percorso si snoda nella pecceta del Bosco Negro. All’altezza del Bar del Pela (1760 m) attraversa la pista di sci, quindi si alza in direzione del Passo Castrumo, per poi puntare verso Pian Nara. La pendenza finora è moderata e non incontro problemi di sorta: non mi sembra vero. Il tratto più ostico inizia alla stalla dell’Alpe Cambra (1908 m). Da qui via dovrò spingere la pesante bike per lunghi tratti, assai ripidi, su erba bagnata: mi inzuppo le scarpe e mi viene il fiatone. Percorro gli ultimi 150 m in sella, spingendo con energia sui pedali, fino al segnavia della Bassa di Nara (2123 m). Lo sforzo è ricompensato con una gustosa caramella alle erbe, offerta da una signora salita da Rossura.

Abbandono la bici e il casco e continuo a piedi verso il vicino Pizzo di Nara (2231 m), che raggiungo in 13 minuti.

La cima non è per nulla appariscente: non ci sono né croci né omini di pietra, ma solo una bandierina arancione. Va bene lo stesso; la mia soddisfazione è intatta, malgrado il velo di nebbia che ricopre il gruppo del Pizzo Molare, anche senza omini di pietra né il libro di vetta.

Alle 10:20 affronto la discesa lungo lo stesso itinerario di salita.

 

Dopo sei mesi ritorno sul bellissimo anfiteatro del Nara, questa volta con la mountain bike, senza dovermi preoccupare del pericolo di valanghe…

 

Tempo totale: 4 h

Tempo di salita: 2 h 30 min (soste comprese)

Tempi parziali:

Leontica (925 m) – Cancorì (1460 m): 45 min

Cancorì (1460 m) – Cambra (1908 m): 55 min

Cambra (1908 m) – Bassa di Nara (2123 m): 30 min

Bassa di Nara (2123 m) – Pizzo di Nara (2231 m): 13 min

Dislivello in salita: 1324 m

Sviluppo complessivo: 25,8 km

Difficoltà MTB: PD

Difficoltà escursionistiche: T2

Coordinate Bassa di Nara: 709′774/148′139

Coordinate Pizzo di Nara: 709′930/148′400

Copertura della rete cellulare: Swisscom buona

Libro di vetta: no

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

GIBI says:
Sent 1 July 2020, 11h39
Sempre bella ed interessante questa tua frequentazione delle varie zone e relative montagne in ogni stagione e con ogni mezzo regalandoci utili suggerimenti a chi vuole ripeterle !

Grazie ... ciao Giorgio

siso says: RE:
Sent 1 July 2020, 14h14
Grazie Giorgio,
è risaputo che la regione del Nara è meravigliosa in tutte le stagioni. Chi l'ha già frequentata almeno una volta con cielo sereno ci torna sicuramente, indipendentemente dalla stagione. Inoltre la strada d'accesso è comoda e pulita anche in inverno.
Ciao,
siso.

sermer says: Richiesta informazioni
Sent 1 July 2020, 13h50
Pensi che sia fattibile anche con una bike non assistita fino ai tratti da spingere verso la cima
messaggio inviato da lariomountainbike@libero.it
Grazie Sergio

siso says: RE:Richiesta informazioni
Sent 1 July 2020, 14h30
Ciao Sergio,
fino a Cancorì ci sono 616 m di dislivello su una bella stradina con asfalto fine. Da Cancorì inizia la sterrata. Si arriva a Cambra dopo un dislivello complessivo di 983 m.
Il tratto finale, quasi completamente a spinta prevede un ulteriore dislivello di circa 215 m.
Quanto alla fattibilità con una bike muscolare dipende ovviamente dall'allenamento e dalla prestanza fisica. Io mi diverto di più con una e-mtb, perché non vado fuori soglia anaerobica e me la godo al 100%. Come ben sai non è un motorino, richiede di pedalare in continuazione ed il peso del mezzo è di circa 23 kg. Eventualmente c'è la possibilità di noleggiare una e-bike a Cancorì, al Ristorante la Pernice.
Ciao Segio, al Nara di divertirai di sicuro!
siso.


Post a comment»