COVID-19: Current situation

Trenta passi per il Guglielmo...forse qualcosa in più!


Published by cristina , 27 February 2020, 14h35. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:23 February 2020
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Access to start point:A4 uscita Rovato. Seguire per Iseo-Zone. Rimanere sul lungo lago e passare Marone. Posteggio alla galleria San Rocco prima di Vello.


E’ da qualche anno che volevo tornare alla Corna Trentapassi, con il desiderio però di attaccarla al Monte Guglielmo.

 

Comunque la guardassi mi era sempre sembrata una cosa eterna. La più semplice sarebbe stata la ferrata da Toline con rientro diretto a Toline, ma non era quello che volevo fare…il punto fisso era il percorso Vertical…l’unica è provare. Le giornate sono più lunghe, il tempo stabile, non ancora caldo…insomma le condizioni sono buone.

 

Lasciata l’auto alla galleria San Rocco di Vello imbocchiamo il sentiero per la Corna Trentapassi che parte subito con una buona pendenza. Giunti alla chiesa il sentiero si divide, noi svoltiamo a dx per il Vertical.

 

La salita si fa veramente molto ripida ma anche molto panoramica. Breve tratto esposto attrezzato, piccola discesa, ancora vertical ma nel bosco e quindi incrocio con l’altro sentiero che prosegue sempre ben vertical. Tratti esposti e tratti dove è necessario usare le mani, comunque bello, piacevole e divertente! Ma meno male che per buona parte siamo stati all’ombra!

 

In cima siamo ancora in pochi ma da Croce di Zone sta arrivando parecchia gente per cui dopo aver fatto uno spuntino e qualche foto scendiamo e prendiamo il sentiero per Croce di Zone. Il sentiero scende prima al bivio per Toline quindi prosegue con vari sali scendi fino a giungere il Passo.

 

Dal passo invece di prendere la strada per Malga Aguina ci facciamo tentare dal sentiero per Presel. Ci convince poco però e, al cartello dei fantomatici anelli di Malghe in Rete, lo abbandoniamo prendendo una traccia a sx che prima in traverso poi in ripida salita ci riporta sulla strada per Malga Aguina. Giunti alla Malga tagliamo per prati fino a Malga Agolo.

 

La neve rispetto a un mese fa è molto meno. Da subito avevamo escluso di rifare la cresta ma di prendere il sentiero sottostante che tra l’altro non abbiamo mai fatto. La scelta si rivelerà azzeccata perché nel frattempo si è alzato un fortissimo vento che noi troveremo solo in zona rifugio Almici.

 

La salita in cima si rivelerà una vera lotta per stare in piedi. Giunti al Redentore, schiacciamo il numeratore delle salite e scendiamo immediatamente al rifugio dove, al riparo dal vento, riusciamo a fare la sosta pranzo.

 

Su neve scendiamo alla Malga Gugliemo di sotto dove prendiamo il sentiero 3V per Croce di Marone per una sosta birra/caffè.

 

Ora per sterrata scediamo alla Forcella di Gasso dove grazie al GPS rintracciamo la vecchia mulattiera che ci permette di tagliare la strada e di giungere velocemente a Cislano. Qui tramite la Valeriana passiamo accanto alle Piramidi di Zone e scendiamo a Marone dove lungo la ciclabile del lago torniamo a Vello.

 

I trenta passi saranno quasi 40.000. 40.000 passi di grande soddisfazione…

 


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Sent 27 February 2020, 15h51
Ma che bel girone...!!!
30 passi al cubo + 13000 in una gran bella giornata che avete sfruttato alla grande...
Salutoni...

Angelo

cristina says: RE:
Sent 27 February 2020, 15h53
Lo meditavo o da un po'...

Menek says:
Sent 27 February 2020, 20h55
Mierda...oter si macc!
Ciaux
Menek

cristina says: RE:
Sent 27 February 2020, 21h22
Beh anche tu difendi bene..... :-)

GIBI says:
Sent 28 February 2020, 08h45
se non ci fosse qualche foto con la neve sembrerebbero immagini estive o di inizio autunno ... certo che non vi siete risparmiati per niente ... instancabili !!!

ciao Giorgio

cristina says: RE:
Sent 28 February 2020, 09h35
Hai proprio ragione...salendo alla Trentapassi abbiamo trovato una fioritura tardo primaverile...


Post a comment»