Wegen COVID-19 keine Wanderungen, bleib bitte zu Hause!
A causa del Corona Virus nessuna escursione, resta per favore a casa!
A cause du COVID-19 pas de rando, reste s'il te plait à la maison!

https://bag-coronavirus.ch/

Palla Bianca: via normale


Published by Marco_92 , 17 January 2020, 14h20.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike:22 July 2018
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD+
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I   A   A-T 
Time: 2 days
Height gain: 1750 m 5740 ft.

Le gite sociali del CAI di Bizzarone non deludono mai, ma questa volta è stata veramente superlativa. Scelta di ripiego a causa del sovraffollamento del rifugio Similaun, la Palla Bianca si è rivelata una meta fantastica al limite della difficoltà per una gita sociale condita di 2 "prime volte" di alpinismo.

Il gruppo non è numerosissimo: siamo 12 a partecipare a questa due giorni con notte al rifugio Bellavista e solo 6 ad affrontare la scalata. 
Il brutto tempo continua a imperversare tanto che fino all'ultimo si è in dubbio per l'ascesa. Tuttavia non vi sono allerte meteo rilevanti, bisogna solo convincersi di sopportare pioggia, nevischio e nebbia; quindi, con una buona dose di coraggio nell'uscire dal rifugio dritti nelle intemperie, la domenica mattina prima dell'alba partiamo.

La salita alla Palla Bianca per la maggior parte del suo sviluppo non presenta difficoltà tecniche di sorta. Si sale prima per sentiero, poi raggiunto il Teufelsegg si procede su traccia in cresta fino ad arrivare a prendere il ghiacciaio.
Da qui si costeggia la parete sulla sinistra alzandosi di quota prima dolcemente e poi in maniera più marcata fino all'Hintereisjoch.
Dalla sella bisogna affrontare la salita più dura (anche se non problematica) che ci porterà fino all'anticima della Palla Bianca. Le condizioni meteo non ci sono favorevoli: oltre alla coltre di neve fresca (50 cm circa da battere in salita), una nebbia fittissima ci avvolge in una condizioni praticamente di whiteout. Fortunatamente, finita la salita basta proseguire (anche a tentoni) sempre verso l'alto per arrivare all'anticima.

Da qui, per raggiungere la Palla Bianca si deve affrontare una bella cresta discretamente esposta, ma con passaggi sempre inferiori al II. Le condizioni di nebbia fitta con le rocce patinate di ghiaccio novello rendono però il tutto molto più scenografico dandoci impressioni di ben altra difficoltà. 
L'arrivo in vetta è superlativo e i complimenti soprattutto per i due novellini sono meritatissimi: nessun altro oggi riuscirà a toccare la croce.

La discesa si effettua ripercorrendo i propri passi fino all'attacco del ghiacciaio dal quale poi non è necessario tornare al rifugio per scendere a valle.

L'itinerario è solitamente classificato PD, ma io gli consegno un + di premio per le specifiche condizioni meteorologiche in cui lo abbiamo affrontato.

Marco

Hike partners: Marco_92


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»