Il "Grande Est" del Devero.


Published by paoloski Pro , 19 September 2019, 14h17.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:15 September 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:45
Height gain: 870 m 2854 ft.
Height loss: 870 m 2854 ft.
Route:20 Km
Access to start point:Varese, Vergiate, autostrada A26, SS 33 del Sempione, uscita di Valle Antigorio - Valle Formazza, a Baceno seguire le indicazioni per Goglio e da qui salire fino ai parcheggi dell'Alpe Devero ( 6,00 euro l'intera giornata).
Access to end point:Gita ad anello.
Accommodation:Rifugi ed alberghetti all'Alpe Devero ed a Crampiolo.
Maps:CNS 1270 Binntal e 1290Helsenhorn

Monica mi propone una gita all'Alpe Devero...il mio primo pensiero va alle centinaia di persone che affolleranno la piana in una bella giornata settembrina come quella che si prospetta. So anche però che il 90 % di queste persone non si allontaneranno di molto da lì ed al massimo si spingeranno fino a Crampiolo. D'altronde tanta gente va all'Alpe Devero perchè è veramente una magnifica località.
Accetto volentieri, oggi siamo in sei più Lilo & Stitch, le cagnoline di Nello. Ai parcheggi sotto il Devero, come prevedibile, c'è un delirio ma alla fine riusciamo a parcheggiare, ci prepariamo, raggiungiamo la piana fra una folla immensa poi deviamo a destra seguendo il Rio Sangiatto e, percorse poche centinaia di metri ci ritroviamo praticamente da soli, giusto qualche altro gitante che, come noi, non ama le folle.
Raggiungiamo la Corte d'Ardui e quindi il Lago inferiore del Sangiatto e la vicina Alpe, la bruma mattutina indugia ancora ma in alto il cielo azzurro preannuncia la bella giornata.
Il sentiero percorre in falsopiano i pianori che caratterizzano questo versante che Paolo Crosa Lenz, con una felice intuizione, definì il "Grande Est". L'acqua è onnipresente: laghetti, stagni, torbiere, zone paludose, rii che collegano uno specchio d'acqua all'altro. In molti si riflettono le cime circostanti, fra tutte il Pizzo Fizzo con la sua sagoma appuntita.
Fiori e funghi sono dappertutto, all'Alpe la Valle incrociamo un nutrito gruppo di MTBiker, perlopiù a "pedalata assistita".
Proseguiamo fino all'Alpe la Satta dove facciamo la nostra sosta pranzo godendo di una gran vista.
Soddisfatto lo stomaco faccio un breve giro intorno per fare qualche foto e osservare i fiori. Tornato dai miei "soci" rimettiamo lo zaino in spalla e ci dirigiamo verso l'Alpe Forno inferiore da cui ci abbassiamo verso Canaleccio per raggiungere il Lago del Devero, ne percorriamo la sponda orientale e raggiungiamo Crampiolo dove vi sono diverse centinaia di persone: è in corso una festa con musica, cucina e beveraggi.
Breve sosta per berci una birra e ripartiamo verso il Devero.

Nonostante l'affollamento perpetuo dell'Alpe Devero, lo scarso dislivello e la facilità del percorso, la Traversata del Grande Est non è poi, fortunatamente, così frequentata. Come si possa decidere di trascorrere una giornata fra la Piana del Devero e Crampiolo quando poco distante vi è un autentico paradiso mi risulta assolutamente incomprensibile, comunque...meglio così.

Hike partners: paoloski


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
PD
22 Jul 13
Alpe Forno Inf. (2222 m) · cappef
T2
30 Jun 14
Il Grande Est del Devero · coral54
T2
T2

Comments (4)


Post a comment

Sent 20 September 2019, 08h54
Amante della flora, bellissimi fiori ancora che sbocciano,
bel giro complimenti
ciao

paoloski Pro says: RE:
Sent 20 September 2019, 10h05
Grazie, buone gite, Paolo

ugo says: Bella lezione di "botanica"
Sent 20 September 2019, 09h54
Grazie per la bella e piacevole lezione di "botanica".....complimenti..... (la gita e' bellissima !)

paoloski Pro says: RE:Bella lezione di "botanica"
Sent 20 September 2019, 10h07
Si, il Grande Est è decisamente una gita bellissima e, stranamente, relativamente poco frequentata a dispetto della mancanza di qualsiasi difficoltà, ciao, buone gite, Paolo


Post a comment»