Il posto giusto, nella giornata giusta, con le persone giuste: Monte Adamello 3539 mt.


Published by Menek , 3 September 2019, 15h22. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:27 August 2019
Hiking grading: T5 - Challenging High-level Alpine hike
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Via ferrata grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 2 days
Height gain: 2100 m 6888 ft.
Height loss: 2100 m 6888 ft.
Route:Vario, o variegato al caffè, di Km 20
Access to start point:Brescia- Sonico- Ponte del Guat (Val Malga). Posti auto ce ne sono, ma bisogna arrivare prestissimo (le 4- 4:30) per trovare posto.
Accommodation:Rif. Gnutti- Bivacco Ugolini
Maps:Mapnik

Menek:
Monte Adamello, per noi che abitiamo a Est Lombardia è la "montagna", ma credo sia una delle "vette" più importante delle Alpi, grazie anche all'omonimo ghiacciaio che al contempo risulta essere  il più esteso delle Alpi italiane; sin da bambino il nome di questo monte risuonava nei miei timpani come uno Jambè ad una festa afro, e tutte le volte che risalivo la Valcamonica la sua struttura incombeva come una figura mitologica e inarrivabile, ma...
E' organizzata da tempo questa uscita, il nocciolo principale è formato da Matteo, Debora, Camilla e da Rosa rossa, poi mi aggrego io e all'ultimo momento anche il buon Emiliano poncione. Lunedì nel tardo pomeriggio, dopo il lavoro, troviamo posto al parcheggio del Ponte del Guat, proprio mentre ci incamminiamo verso le Scale del Miller incontriamo gli ultimi escursioalpinisti di ritorno "dall'Adamello", il loro fisico è provato, il viso è solcato da smorfie di fatica, qualcuno finge di chiamare aiuto giusto per "attaccare bottone", noi ci guardiamo straniti, "la Madonna", ci diciamo, e che sarà mai sta salita, un Inferno??? Intanto arriviamo al Rif. Gnutti avendo schivato la pioggia, cosa che sfortunatamente altri non possono dire.
Si cena (bene) poi scambiamo quattro chiacchiere, fuori il cielo si è pulito dalle nubi e le stelle risplendono come un vestito stampato di lustrini posto in una discoteca dove le luci son soffuse, una volta  entrati nella bassa, stretta e affollata camerata si da il via al "Do", ma non di petto... e tanti saluti all'ossigeno.
Non ho dormito tutta notte, forse per la quota o forse per paura di morire soffocato dai "gas di scarico", la sveglia è puntata alle 4, ma già un'ora prima sento altre sveglie suonare, anche se nessuno si alza. Geniali.
Ci troviamo tutti/e in sala pranzo, fra i tanti abbiamo il piacere di conoscere Chicco Ghidoni (campione di Ultra Trail), ci intratteniamo a far due/quattro/sei ciacole, intanto a gruppi di 4/5 la gente s'incammina lasciando semi vuoto il rifugio, e noi lì come dei pirla...Oh, gnar@ sveglia, o partiamo col sole che ci illumina d'immenso.
Frontali accese e via, troppo via, e saltiamo la deviazione per il Pantano del Miller, poi riprendiamo il sentiero giusto e con passo abbastanza sostenuto raggiungiamo e superiamo i vari gruppetti partiti quasi mezz'ora prima di noi. Dopo il Pantano la traccia s'impenna ancora di più tra ganne e terreno instabile e con un'ultimo sforzo siamo all'attacco della Terzulli. Breve sosta, calziamo l'imbrago e dai che si spinge...
La partenza sembra più complicata del previsto, forse perchè partiamo a "freddo", poi tutto si fa meno problematico, tranne un paio di passaggini. Sbuchiamo al Passo dell'Adamello e lo spettacolo si fa unico; il sole illumina la vedretta pensile posta alla nostra destra, poco sopra spunta il Corno Miller. Scendiamo di qualche metro sino a mettere i piedi sul ghiacciaio vivo. Qua con più o meno facilità calziamo i ramponi e poi avanziamo, se il ghiacciaio "scricchiola" in compenso è solcato infiniti ruscelletti che disegnano finti sentieri, restando "alti", come se fossimo sulla mitica "parabolica" del circuito di Monza, affrontiamo  300/400 metri quasi piani che ci separano dalla zona rocciosa. Ma attenzione gente, in questa zona "piovono pietre",  una di queste sfiora la nostra amica Camilla. Minchia che rischio!
Tolti i ramponi saliamo un po a random, puntando verso la cresta, qua e la gli "ometti" sono utili affinchè non si prendano deviazioni balorde, e intanto si sale, con la baldanza sempre meno giovanile, fa caldo e la quota si fa sentire. Emiliano è davanti a me di qualche metro, "Dome, vedo la Croce", ottimo amico mio. Poco prima della vetta Emi si ferma: "Dome, devi essere il primo a salirci, son troppi anni che sogni questa cima"... Grazie Emi, ma compattiamoci tutt@, voglio arrivarci con questo bel gruppo coeso. E così è... L'Emozione è forte. Il Mondo sembra piccolo, pure l'Himalaya lo immagino piccolo. Sotto l'infinito ghiacciaio si colora di Aperol... una fetta d'arancia, del Prosecco, selz e il "Pirlo" (aperitivo di Brescia)  è servito!
Le foto si sprecano, quasi ci dimentichiamo di pranzare, lo sguardo spazia all'infinito grazie al cielo quasi terso, vorremmo fermarci sino a notte ad ammirare tale spettacolo della Natura  ma la discesa da affrontare ci obbliga a restringere i tempi. E dai che si ritorna, in mezzo al vaffanculo ammasso di massi che si ammassano. Ricalziamo i ramponi, decisamente meglio di quanto fatto all'andata, stiamo attenti al "piovono pietre" e siamo di nuovo al Passo. Qua scendiamo ancora per la Terzulli, alternative non ne esistono, o se esistono le vede solo Emiliano. Disarrampicare è un'arte e io non sono Dalì, ma scendo, scendiamo.
Ritornati all'attacco della ferrata sembra quasi di aver vinto al Superenalotto, ci diamo il "cinque alto", o l'high five per gli esterofili, ma la discesa è ancora lunga, immensamente lunga. Tolto l'imbrago scendiamo su traccia instabile, poi ancora una breve ganna, incrociamo un gruppo di Stambecchi che occupano parte del sentiero, rimangono calmi e si fanno immortalare in tutta la loro bellezza, li ringraziamo per essersi palesati e tanti saluti alla prossima. Ma non qua!!!
Con le gambe sempre più legnose sbuchiamo sulla cementata, qua con una dolce discesa ci portiamo ancora al Rif. Gnutti dove ci aspetta da stamattina Debora, qua beviamo una poco etica Coca-Cola e mangiamo un dolcetto gentilmente offerto da Camilla, salutiamo gli astanti, ringraziamo i simpatici rifugisti e "nom"...
Riaffrontiamo in discesa le Scale del Miller, una rottura di coglioni mai finita se sei di ritorno dall'Adamello. Quando arriviamo alla Malga Premassone è quasi buio e il Ponte del Guat non è dietro l'angolo; le ultime forze ci lasciano in prossimità dell'auto e il pensiero ci riporta agli alpinisti incrociati il giorno prima, ci spogliamo a fatica, sembra che il gesso ci scorra nelle vene. Però siamo felici, anche quando un'arzillo signore ci attacca una "pezza mustruosa", con tale "pezza" potremmo costruire una vela per la Amerigo Vespucci. Ma siamo ai titoli di coda, una coda che si prolunga sino alle 23:00, orario di arrivo a Brescia.
A casa, dopo la doccia, io e Emi riusciamo a berci un tè farcito da qualche biscotto, poi si va a nanna, il lavoro mi aspetta il giorno dopo come una Iena mentre addenta la carne putrescente. Non sono omofobo, sia chiaro, ma dormire accanto ad Emiliano non è stata una bella esperienza, avrei preferito aver vicino un'Emiliana, una Petra, una Roberta. Moana! Oppure anche Ilona... Ma non c'è spazio per i sogni proibiti, a questo punto l'importante è non sentire il russare "dell'Uomo venuto dalla Valganna". Finale: Nonostante questi stupidi imprevisti, mille di questi giorni e di queste Emozioni...
Nota 1): Un immenso Grazie alle amiche/ci che hanno condiviso con me questa esperienza, e scusate per le foto a random.
Nota 2): Emozioni... alla Eric.
                                                                       ADAMELLO.
Se adesso colgo un fiore non vuol dir che son baccello,
lo colgo per amore o forse perchè è bello,
pensandoci un po meglio lascio il fiore per il pisello.
Adamello,
non faccio più cazzate e punto al dislivello,
virando verso est per qualcosa di più bello,
la cima non la dico ma fa pendant col ritornello.
Adamello,
in cinque con l'imbrago facciamo un bel drappello,
mentre il sesto si è fermato con tutto il suo fardello,
ragazzi tutti in piedi e disegnamo col pastello.
Il quadro che ho davanti non ha trucchi e ne tranello, intingo il mio pennello e grido Adamello!

A' la prochaine!     Menek

Poncione
Splendido Adamello, davvero. Già ammirato relativamente da vicino meno di un anno fà dalla vicina Cima Plem, era impossibile non tornare. Gli stambecchi di allora li rivedo anche stavolta, con accresciuta emozione. Salita lunga ed elaborata, forse unica per varietà, che vede come momento topico la Via Terzulli, via attrezzata in buona parte evitabile con piccole varianti creative (il granito qui ha tenuta fantastica e anche sulle placche più inclinate e semi verticali è un piacere procedere...), utili soprattutto in discesa. Il ghiacciaio dell'Adamello non ha sicuramente una bella cera, ma pur sempre di spettacolo grandioso si tratta.
Un grosso grazie a Rosa e Domenico per l'invito - immenso piacere condividere la "loro" cima - e un saluto a Matteo e la bravissima Camilla, nostri compagni "di cordata".

Avanti così. ;)

Hike partners: Poncione, Menek, rossa


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

PD II
29 Sep 18
Adamello , via Terzulli · gabri83
T5 II F
T5- PD II
T5+ PD- F
13 Sep 14
Adamello 3554 m - Via Terzulli · cristina
T5 F II
10 Aug 13
Monte Adamello · ser59

Comments (46)


Post a comment

igor says:
Sent 3 September 2019, 15h52
Grandi bravi molto bello ciao

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 16h06
Grazie mitico CioccoIgor!
Menek

Sent 3 September 2019, 16h21
Grande fatica... grande emozione...
Veri Complimenti e un saluto a Rosa.
Ciao...

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 16h25
Grazie Angelo, confermo fatica&emozione...
Un abbraccio
Menek

Francesco says:
Sent 3 September 2019, 16h33
Bravi tutti, prestigiosa cima .Ricordo benissimo quella gita,impossibile dimenticare la via Terzulli ,la bellezza del corno Miller e la campana in vetta all'Adamello.

Ciao

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 16h37
Visioni che rimangono indelebili...
Ciao Fra
Menek

andrea62 says:
Sent 3 September 2019, 17h11
Bella lì! Complimenti per la bella ascensione!

Anni fa al rifugio Tonolini un ragazzo bresciano continuava a parlare di loro e della loro montagna finché io gli dissi scherzando "Ho capito, i musulmani devono andare alla Mecca, voi bresciani dovete salire sull'Adamello :D ".

Ciao
Andrea

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 17h15
E' così, Andrea... :))) Abbiamo un'adorazione per la "nostra" montagna. Grazie dei comply
Menek

irgi99 says:
Sent 3 September 2019, 18h32
Spettacolareeeee! Grandiiiii

Irene

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 18h34
Grazieeeee! Molto gentile Iri
Ciao.
Menek

danicomo says:
Sent 3 September 2019, 18h40
Grandi, complimenti per tutto.
Pure per la scelta della giornata....
D

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 18h47
Grazie Doc. La giornata è stata letteralmente un colpo di culo visto il tempo del giorno prima.
Salutino
Menek

Daniele66 says:
Sent 3 September 2019, 18h53
Bella Dome Complimenti a te e soci.......Daniele66

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 19h11
Grazie fès Dan.
Saluti
Menek

Sent 3 September 2019, 19h09
Graaaannndiii!!!! Bellissimo sogno realizzato, ricordo Dome, se non sbaglio che già l'anno scorso parlavi di salire l'Adamello....
Complimentoni a tutti!!!!
Graziano e Nadia

Menek says: RE:
Sent 3 September 2019, 19h13
Non ricordi male, Graziano. Ma ne parlavo già 3 o 4 anni fa. E vabbè... grazie dei complimenti. Abbracci
Menek

numbers says: Compli a tutti!
Sent 3 September 2019, 21h01
Bella Dome!!!
Da ricordare a lungo..

Ciao

Menek says: RE:Compli a tutti!
Sent 3 September 2019, 21h12
E come dimenticare sto giro? È una vita che volevo salirci! :)
Claux

Menek

ivanbutti says:
Sent 3 September 2019, 23h23
Bravi, un grande complimento a tutti.

Ciao Ivan

Menek says: RE:
Sent 4 September 2019, 14h21
Graze Ivan, molto gentile.
Saluti
Menek

Sent 4 September 2019, 08h28
Bravissimi....!!!!
Ciao

Menek says: RE:
Sent 4 September 2019, 14h21
Grazieee!
Menek

rochi says:
Sent 4 September 2019, 08h43
Questo è un bel colpo, chapeau!
Ciao!
R.

Menek says: RE:
Sent 4 September 2019, 14h25
Un sogno che si è realizzato. Non tanto per la quota della cima, ma proprio perchè era l'Adamello, la cima da sempre sognata e agognata. Potevo farla prima? Sicuro, ma la storia non si cambia...
Ciaux
Menek

proralba says:
Sent 4 September 2019, 10h15
Belloo Adamello bravi Complimentiii a tutti!!
Adamello..x me ancora lì. da fare..tre tentativi stoppati x brutto meteo in passato..

Menek says: RE:
Sent 4 September 2019, 14h25
Verrà anche per te il giorno giusto. Ciao Paola

Menek

Arbutus says: Addàmmello!
Sent 4 September 2019, 10h27
Lasciar suonare la sveglia in un rifugio alle 4 senza nemmeno alzarsi è veramente da s3nzi. A chi si macchia di una simile colpa, io auguro di diventare membro a vita del CAI Sciolto.

Le pietre che piovono certo che non mi ispirano un granché.

Menek says: RE:Addàmmello!
Sent 4 September 2019, 14h29
Per la precisione la sveglia è suonata alle 3 e un tot! Li mortacci loro. Cai Sciolto? No, Club del Cagotto senza Preavviso!
Per quanto riguarda le pietre, penso sia abbastanza normale, ghiacciaio in ritiro= distacco di massi.
Ciaooo
Menek

Arbutus says: RE:Addàmmello!
Sent 5 September 2019, 19h32
Lo so, i ghiacciai in ritiro tirano giù più massi di un branco di strambecchi ubriachi, ma ribadisco che le pietre che piovono mi ispirano poco... se fossi stato con voi, sarei diventato membro del CAI Tiaddosso dalla paura!



Menek says: RE:Addàmmello!
Sent 6 September 2019, 18h26
:)))

Sent 4 September 2019, 15h50
Grandi emozioni Dome, bravi a tutti!

Menek says: RE:
Sent 4 September 2019, 15h54
... e rimarranno per sempre! Grazie Giorgio.
Saluti
Menek

veget says:
Sent 4 September 2019, 22h06
Bravissimi Tutti!.
Emozionante, precisa, ma anche divertente la tua relazione,
Realizzare un progetto "sognato" è impagabile.....
Fortunoso e meritato l'arrivo dell'invito....
Rivedo con piacere , altri (forti) Amici, con i quali è sicuramente un onore condividere giornate indimenticabili.
Complimenti a tutti!
Ciao
Eugenio

Menek says: RE:
Sent 5 September 2019, 14h53
Grazie Eu, sempre graditi i tuoi commenti. Giornata straordinaria, davvero, immagini che resteranno impresse per sempre nella mia mente.
Un abbraccio
Menek

Camoscio says:
Sent 5 September 2019, 08h10
Che cima eccezionale! Bravi che avete colto l'attimo come dici tu! ;)

Menek says: RE:
Sent 5 September 2019, 14h54
Siamo stati premiati, non sempre l'Adamello regala certi sguardi. La quota d'altronde... Salutoni
Menek

jkuks says:
Sent 5 September 2019, 09h52
Complimenti per la bellissima cima.
Quanta invidia :)
a presto
J.

Menek says: RE:
Sent 5 September 2019, 14h55
Invidia non credo, hai capacità, forza, e quanto basta per salirci anche tu. Basta volere... :)
Ciao J
Menek

zar says:
Sent 5 September 2019, 16h32
Bel colpo Dome...
Bravo e bravissimi tutti!!!
Un caro saluto
Luca

Menek says: RE:
Sent 6 September 2019, 18h26
Grazie Luca!!! Ciaooo
Menek

Alpingio says:
Sent 5 September 2019, 20h56
Bellissimo l'Adamello, bravissimi!
Giovanni

Menek says: RE:
Sent 6 September 2019, 18h27
Uno spettacolo da ammirare in scrupoloso silenzio... :)
Menek

GIBI says:
Sent 5 September 2019, 22h56
Ho aspettato una serata di relativa calma per potermi godere appieno questa vostra bella avventura e le vostre belle immagini ... che dire di più ... complimenti a tutti ... un saluto a Rosa ... e un bentornato ad Eric !

ciao Giorgio

Menek says: RE:
Sent 6 September 2019, 18h29
Grazie Gio. Bella avventura davvero... Eric era già ritornato, ma forse te lo sei perso. :))) Ciaux
Menek

Tom Cisterna says: Tom Cisterna
Sent 6 September 2019, 22h29
Adamello ..... è stata la volta di marzo e aprile 1997 - la cometa Haleya stava volando sopra le nostre teste e ci siamo seduti per una settimana nel rifugio garibaldi (stanza invernale) ... avevamo gli sci e stavamo cavalcando intorno ai ghiacciai - eravamo anche sull'Adamello - attraverso il passo Garibaldi - settimana di sole, neve e gioia ..... :)) Saluti

Menek says: RE:Tom Cisterna
Sent 7 September 2019, 10h40
Che ricordi, Tom... dal tuo scritto percepisco le tue emozioni. Grandi! Ciao ragazzi
Menek


Post a comment»