Pirenei Giorno 1: Grande Fache (3005 m)


Published by martynred , 30 August 2019, 18h58.

Region: World » France » Pyrénées » Hautes-Pyrénées
Date of the hike:14 August 2019
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: F   E 
Time: 7:45
Height gain: 1536 m 5038 ft.
Route:29 km
Access to start point:Pont d'Espagne (1496 m)-parcheggio a pagamento (7€/giorno) oppure gratuitamente lungo la strada che sale da Cauterets
Maps:IGN CARTE DE RANDONNE'ES, carte n.4 BIGORRE, 1:50000

La Valle du Marcadau è un'oasi verde tra le austere cime del massiccio di Balaitous ad ovest e del Vignemale a sud-est. Il nome Marcadau significa "luogo di mercato", in quanto si trova proprio a confine tra Francia e Spagna e qui avvenivano gli scambi di merci tra gli abitanti di Cauterets (Francia) e di Penticosa (Spagna).
 



Dopo una lunga dormita per recuperare la stanchezza delle 13 ore di viaggio del giorno prima, saliamo in auto fino poco prima il parcheggio a pagamento al Pont d'Espagne.

Superiamo il grande parcheggio e seguiamo le indicazioni per il Rifugio Du Clot. Una larga strada sterrata ci porta a quest'ultimo e qui un grande plateau verde diviso da un torrente invita ad un pic-nic ed una rinfrescata. Proseguiamo seguendo le indicazioni per il Rifugio Wallon. Saliamo per lieve pendenza su una strada asfaltata, che costeggia il più basso torrente Marcadau. Lo sviluppo è molto, il dislivello davvero poco. Sulla nostra strada si immette il sentiero che correva parallelo e che seguiremo al rientro. Un altro pianoro si apre davanti, un prato verde smeraldo abitato da pini silvestri, e sullo sfondo la nostra meta. Ora il sentiero si fa più stretto arrivando al grande Rifugio Wallon (1.45 h). Degli spazi verdi, stupendi, sono adibiti al campeggio. Il posto è affollato, davvero tantissimi escursionisti, giovani, anziani, famiglie, con zaini giganteschi e tende alla mano. Proseguiamo dopo una breve pausa mangereccia per un sentiero non indicato. Ci accorgiamo che siamo fuori traccia così attraversiamo il torrente e ci rimettiamo su quella giusta che, in leggera pendenza, porta ad un altro pianoro verde. Attraversato il torrente per un ponte di legno, al bivio prendiamo per il Col de la Fache, mentre a sinistra si va per il Port du Marcadau (via d'accesso per il Pic Falisse). Svoltato a destra, saliamo il ripido pendio a larghi tornanti, fino a giungere ad un grazioso laghetto di montagna. Il terreno si fa poi più sassoso ma la presenza dei numerevoli ometti rende impossibile perdere la traccia. Della roccia nera e luccicante risalta in mezzo a tutto questo verde. Costeggiando il torrente arriviamo al Col de la Fache (3.20 h). Ultimi 350 metri di larga cresta sfasciumosa e semplicissimi tratti dove è richiesto l'uso delle mani (molteplici vie di salita, tutte indicate con ometti) ed eccoci in cima al Grande Fache (4.05 h). Panorama particolare, notiamo paesi e città della pianura ma anche tantissime cime attorno a noi e altrettanti laghi. Spicca il panoramico Vignemale, possibile meta di domani. Ancora una pausa per poi scendere come per andata con qualche minore deviazione ed il sentiero parallelo alla starda asfaltata fatta all'andata.
 



Un buon inizio, con paesaggi paradisiaci che possono solo dare il via ad una bellissima vacanza in terra sconosciuta!
Ambiente ideale per semplici escursioni o per una giornata di relax in famiglia o in compagnia.
Entrambi cotti, da dubitare se riusciremo a fare tutto...postumi del Passo dello Stelvio???

NOTA: escursione n.45 e n.46 del libro "Walks and climbs in the Pyrenees. Walks, Climbs and Multi-day Treks" di Kev Reynolds, Editore Cicerone.
 


Hike partners: martynred


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (12)


Post a comment

Angelo & Ele says: Ma che bella vacanza...!!!
Sent 30 August 2019, 21h56
Anni fà avevo organizzato un trek proprio sui Pirenei, ma poi tutto saltò...
Mi hanno sempre incuriosito quelle mitiche montagne, quindi ora mi lustrerò gli occhi con le tue belle escursioni/foto...
Salutoni...

Angelo

martynred says: RE:Ma che bella vacanza...!!!
Sent 31 August 2019, 18h02
ahhh peccato, potevi girarmi il programma e avrei fatto meno fatica a documentarmi e decidere :)))
Ero molto curiosa anch'io e mi sono tolta in parte questo sassolino...
ciao Angelo!

irgi99 says:
Sent 31 August 2019, 09h10
Mi sa proprio che l'interminabile viaggio è stato un buon compromesso per la bellezza di questi posti!

Irene

martynred says: RE:
Sent 31 August 2019, 18h03
la curiosità porta lontano...

Camoscio says:
Sent 31 August 2019, 09h27
Proprio un favoloso scenario! Avete incontrato gente o è poco frequentato?

martynred says: RE:
Sent 31 August 2019, 18h06
ciao! generalmente ci sono moltissimi escursionisti, molti con tenda per dormire vicino i rifugi e poi scendere, o chi continua e fa qualche attraversata. Probabilmente abbiamo anche fatto cime più conosciute, ma se ti scosti un pò o fai sentieri più impegnativi credo che sia molto meno frequentato. Considera che tantissimi fanno parte del GR11 (o simili: GR10) e l'alta via.

GIBI says:
Sent 31 August 2019, 10h53
... ecco dove eravate finiti dopo i colli Vicentini ... in un posto bellissimo direi ! ... certo se vi portavate anche le bici potevate continuare la conoscenza del territorio partecipando alla Vuelta 2019 tutt’ora in corso ...

Ciao Giorgio

martynred says: RE:
Sent 31 August 2019, 18h07
ti devo correggere con colli VERONESI :) non mangio gatti io ;)
ci manca un porta bici e poi è fatta Giorgio!!!

GIBI says: RE:
Sent 2 September 2019, 10h58
Mi cospargo il capo di cenere ... mai confondere una Veronese con una Vicentina

martynred says: RE:
Sent 2 September 2019, 11h01
hahaha tranquillo, è solo orgoglio personale hahahahaha

Poncione says:
Sent 1 September 2019, 12h50
Scelta fantastica davvero la vostra, Marty... c'è di che lustrarsi gli occhi. :)
Ciao

martynred says: RE:
Sent 2 September 2019, 10h59
bene, sono felice di poterle condividere con voi!


Post a comment»