COVID-19: Current situation

Spina Verde


Published by cai56 , 16 March 2019, 11h24. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:20 February 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I   CH-TI 
Access to start point:Nei pressi di Como i punti di partenza sono a Cavallasca, dal parcheggio presso Villa Imbonati, e a San Fermo della Battaglia, in piccole aree nella zona di Via Monte Sasso.

Alcune volte, per colpevole sottovalutazione o per inspiegabile pigrizia, ci si ritrova a trascurare intere aree - anche non lontanissime da casa - applicando la teoria del "più vicino meno interessante". Questo del Parco Regionale della Spina Verde di Como è l'esempio tipico: un insieme di itinerari di particolare rilievo storico, ambientale ed escursionistico ben concatenabile lungo una complessa rete di sentieri e piste, in buono stato di manutenzione e segnaletica. Per contro, agli escursionisti "forestieri" è fortemente consigliabile (indispensabile, direi quasi) procurarsi una mappa del Parco per potersi orientare: in molti punti si presenta infatti la sovrapposizione di una autonoma e secondaria rete di percorsi bollati creata privatamente dagli appassionati di MTB downhill e solo a loro stessi chiara.
La breve relazione (itinerari analoghi sono già stati ben descritti su queste pagine) si riferisce a tre escursioni - circolari quanto più possibile - di mezza giornata effettuate in giorni feriali, che ci hanno consentito di camminare in completa solitudine e tranquillità, in un ambiente che finisce per sembrare infinitamente più lontano dalla città rispetto alla reale posizione.


Escursione 1.   Partendo da San Fermo della Battaglia si sale subito sulla collina verso il Monte Croce scavalcando il tunnel dell'autostrada e raggiungendo in breve la Croce di S.Eutichio. Da qui una bellissima discesa scalinata permette di scendere a visitare la basilica di Sant'Abbondio. Una seconda scalinata lungo un vallone piuttosto selvaggio riporta in quota sulla dorsale nei pressi della Casa Scout, dove si trova una sterrata che, affiancando le Cascine Respaù di Sopra e Respaù di Sotto, scende al Parco delle Rimembranze ai piedi della rupe del Baradello. Il ritorno avviene con qualche variante passando presso la zona archeologica di Pianvalle e la Baita Monte Croce.

Escursione 2.  Partendo da San Fermo della Battaglia si segue la carrozzabile di accesso alle Cascine Bronno e Terramara; poi si prosegue verso il punto panoramico del Monte Sasso e, attraverso una zona caratterizzata da molte strutture strategiche della Linea Cadorna, si raggiunge la linea di confine in località Majocca. Seguendo i resti della "ramina" si scende al recente "ponte tibetano" (struttura ludica di richiamo turistico), che precede un passaggio in cengia a picco su Monte Olimpino. Un ripido sentiero parzialmente scalinato (di "Porta Sasso") accompagna fino al livello dell'autostrada e, girando attorno ad un cimitero, va a confluire nella strada che unisce Monte Olimpino a Ponte Chiasso; poco prima della dogana si volge a sinistra e, sottopassata la ferrovia, si imbocca la famosa Scala del Paradiso: una sequenza verticale di gradini che segue la linea di confine tornando nei pressi della Majocca. Da qui si torna al punto di partenza passando per il punto panoramico del Pin Umbrela.

Escursione 3.  Partendo da Cavallasca si sale attraverso una zona di trincee verso le sorgenti del Seveso, per poi sconfinare in Svizzera verso la cascina in località Laghetto. Scesi a Pedrinate, si segue la sterrata per Seseglio fino all'abitato di Campora: ci troviamo in una zona di vigneti a margine dei boschi della Collina del Penz. Dopo aver oltrepassato un'ultima azienda agricola, seguendo la linea di confine si sbuca su asfalto nei pressi della dogana di Drezzo: si continua a fianco della barriera fino all'area di sosta coincidente con il punto più meridionale della Confederazione Elvetica. Rientrati in Italia attraverso uno degli ampi cedimenti del muro, si affianca l'area umida di Parè e si scende fino alla chiesa di San Rocco (o dei Pittori) presso i ruderi della cascina Colombirolino. Seguendo la carrozzabile si torna al punto di partenza.

Hike partners: cai56, chiaraa


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (10)


Post a comment

numbers says: Bravi!
Sent 17 March 2019, 11h18
Mi fa piacere l'abbiate scoperto,
nn stanca mai e
merita davvero!

Mario

cai56 says: RE:Bravi!
Sent 17 March 2019, 18h39
Quasi infinite le possibilità di combinare giri…
Ciao Marco

danicomo says:
Sent 17 March 2019, 18h37
Non avevo capito fossero tre escursioni diverse e cercavo trovare una logica nella sequenza delle foto.
Concordo che ci siano un sacco di chicche ma dovrete tornare perchè vi siete persi la migliore.
Le cave tra il Baradello e Respaù. Un posto magico, incredibile, inaspettato, da non credere... Non facile trovarle, trovi le istruzioni sulla mia relazione sul sito GC o mi chiedi e ti scrivo
D

cai56 says: RE:
Sent 17 March 2019, 18h59
Guardando su Google, sono quelle a sinistra del vecchio Sanatorio di Camerlata?
Comunque le spiegazioni sono gradite assai
Ciao Marco

danicomo says: RE:
Sent 17 March 2019, 19h24
Esatto.
Hai l'accesso a geocache?

cai56 says: RE:
Sent 17 March 2019, 19h39
Se è geocatching.com, si

danicomo says: RE:
Sent 17 March 2019, 20h28
Esatto.
Guarda la mia relazione.
Invece di scendere verso l'ospedale a metà discesa a sin trovi modo di uscire, con 2 passi di arrampicata, di fianco al cancello con lucchetto. Altrimenti torni da dove 6 veniuto. Se hai dubbi ci si sente per tel. 338 9439431 al mattino.
È una figata....

cai56 says: RE:
Sent 17 March 2019, 21h00
Credo di aver capito.
Grazie 1000

GIBI says:
Sent 21 March 2019, 13h21
Percorsi favolosi che abitando fino a pochi anni fa proprio sotto al Baradello erano il mio allenamento serale ... poi spostandomi fuori Como e non avendo più lo stimolo del cane da portare a spasso ho un poco allentato la presa ... comunque bravi !

ciao Giorgio

cai56 says: RE:
Sent 21 March 2019, 17h14
Un peccato perderseli !!
Ciao Marco


Post a comment»