COVID-19: Current situation

Gradiccioli (Val Veddasca)


Published by morgan , 2 August 2018, 17h17.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:22 July 2018
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Tamaro-Lema   I 
Time: 4:15
Height gain: 1430 m 4690 ft.
Height loss: 1430 m 4690 ft.
Route:12,6km
Access to start point:Luino- Dumenza- Curiglia. Proseguire fino all'ampio parcheggio alla fine della strada segnalato con funivia per Monteviasco (a pagamento negli spazi blu da maggio a novembre)

Rapida escursione mattutina alla panoramica cima del Monte Gradiccioli. Vincolato come tempistica dal dover essere a casa per mezzogiorno, scelgo questa destinazione che comporta buon impegno fisico ed è relativamente vicina a casa (45' di auto). Arrivo all'ampio posteggio (549) alla fine della strada alle 6.30 ed inizio il cammino sulla caratteristica mulattiera che, con oltre 1400 scalini, porta all'abitato di Monteviasco (926). Dopo una breve sosta alla fontana riprendo la via. Sono passate da poco le 7 ed attraverso il borgo senza incontrare anima viva. Giunto al bivio dell'Alpe Polusa (1065) piego a sinistra sul sentiero che si districa ad ampie svolte tra alte felci ed arriva alle baite dell'Alpe Corte (1354) dove posso dissetarmi alla fontanella. Al bivio successivo tengo la sinistra sulla via più diretta che conduce alla Capanna Merigetto (1498). Piego a sinistra, inizialmente in direzione del Sasso delle Galline, poi sulla dorsale erbosa seguendo un'esile ma evidente traccia che si porta al piano che costituisce la sommità del Monte Pola (1742), in territorio elvetico. Mi immetto sul sentiero Lema- Tamaro per un breve tratto. Al bivio in località Pianoni (1769) lascio la via della traversata per deviare sulla via di cresta che mi conduce alla croce di vetta del Monte Gradiccioli (1936). Sosto solo il tempo di qualche scatto poi riprendo la via sullo stesso percorso di salita. Il tratto sopra la Capanna Merigetto richiede cautela poiché, tra l'erba alta non si vede il fondo del sentiero. Arrivato all'Alpe Corte opto per la via di cresta che avevo già percorso altre volte. La via non è segnata e la ricordavo più panoramica, forse perché ho seguito l'intaglio pianeggiante che esce tra le baite, evitando la salita alla cresta sopra l'alpe. Quello che ho seguito io è il percorso dell'acquedotto. Giunto alle baite dell'Alpe Cascinelle (1152), sopra Monteviasco, perdo più volte il sentiero. Cercando di restare sul limitare del bosco mi ritrovo tra l'erba alta e i rovi. In qualche maniera mi arrangio e scendo al cimitero di Monteviasco. Ho solo perso un po' di tempo più del dovuto. Da Monteviasco scendo sulla scalinata, ora affollata, che mi riporta al posteggio di Ponte di Piero.
Tempi di percorrenza: 34' Monteviasco, 1h34' al Merigetto, 2h22' al Gradiccioli, 5' sosta, 1h41'discesa. Tempo totale impiegato: 4h8'
Meteo: bello, limpido.
Nota: pur essendo la cima in territorio ticinese ho inserito l'escursione tra quelle lombarde poiché, in effetti, il percorso si snoda per la maggior parte in Italia

Hike partners: morgan


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»