COVID-19: Current situation

Pizzo Ruscada (m.2004)


Published by Poncione , 25 April 2017, 20h16. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:22 April 2017
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Ruscada 
Height gain: 1350 m 4428 ft.
Height loss: 1350 m 4428 ft.

Ruscada.

Ci son già stato...

Ruscada = Micaela

A volte la telepatia è forte: Giampiero ed Elena propongono questa cima, nuova per loro, ed accetto con piacere a causa della "coincidenza" tra montagna e persona. In settimana avevo pensato anch'io al Ruscada... Siamo solo in tre, orfani di froloccone, e raggiungiamo le Centovalli, ove riposa quel gioiellino di pietra chiamato Costa: all'ultimo tornante notiamo la rossa auto di Micaela parcheggiata a bordo strada, infilandoci proprio dietro essa.
  Due anni fa' avevamo fatto l'anello del Ruscada passando da Lionza e scendendo a Costa, ma la presenza dell'auto rossa ci convince a farlo in senso opposto: saliamo così subito verso la casa di Micaela, waypoint obbligato e dovuto. Bussiamo: non sente. Suoniamo il campanello: idem. Ma lei c'è, come la stufetta accesa all'interno dell'abitazione pare confermare. Forse dorme ancora, anche se mi sembra strano sapendola mattiniera... decidiamo di partire, non senza averle lasciato in cucina un biglietto per segnalarle il nostro passaggio. Stiamo per partire quando udiamo passi dalla scaletta interna: Micaela deve averci sentito, ed eccola lì. Parliamo un po', poi ci lasciamo dandoci appuntamento per il nostro ritorno.

Da Ör si traversa lungamente alcune vallette raggiungendo un torrente in secca con grossi massi, da cui inizia la salita - ma la definirei più aggiramento - verso il Ruscada, che da sud propone salite tostissime e in piedi da qualunque suo versante: questa rimane in fondo la più semplice, seppur da non sottovalutare. Dal torrente s'inizia a salire su pendii erbosi e boscosi (betulle e primi faggi) giungendo alla forcellina posta quasi verticalmente sotto la quota m.1713. Qui il sentiero entra in una bella e fitta faggeta, che col secco di questi tempi propone un fogliame davvero insidioso proprio nel punto in cui il sentiero si riduce a traccia, e a destra inizia a manifestarsi un'esposizione discreta. Il tratto in traverso è in lenta ma decisa discesa ed occorre una buona concentrazione per affrontarlo in tali condizioni, finchè il fogliame si dirada e il sentiero scende ripido all'interno di un profondo solco. Qui si riprende a salire decisi tra massi e radi faggi, in ambiente superbo, per culminare in un bellissimo bosco misto che prelude all'ampia sella di Cortenuovo, ove si notano evidenti segni di lavori di ristrutturazione alle due baite in pietra.
 Il panorama è già bellissimo da qui, e il Ruscada ci attende: neve sembra non essercene, comunque sia decidiamo di seguire la lunga cresta anzichè il sentiero normale che procede basso ma con passaggi a nord, dove c'è ancora neve residua. Tocchiamo la punta m.1713 e le quote successive, osservando i dirupi impressionanti del lato sud, giungendo in vetta dopo un'ora esatta e toccando pochissima neve solo in qualche raro passaggino a nord. Il panorama è meravigliosamente ampio, e ci tocca vedere da vicino un incendio che da giorni imperversa nelle Centovalli. In vetta una coppia svizzero-tedesca salita dalla Val Onsernone con cui scambiamo qualche piacevole battuta, che scenderà poi dalla nostra via di salita. Pranzato davanti a questa bellezza decidiamo di scendere dalla cresta NE, dove incontriamo qualche nevaietto che ci dà un po' da fare, senza creare tuttavia troppi problemi, ricollegandoci al sentiero dell'andata e a Cortenuovo. Qui decidiamo di chiudere l'anello "allargandoci" verso Lionza, raggiunta con un percorso lungo ed elaborato, specie nella parte bassa dove si attraversano alcune vallette e due ponti di ferro. Da Lionza a Costa infine si entra all'interno di due spettacolari ed umide vallette che ospitano alcune costruzioni in pietra in parte ancora utilizzate, compiendo un suggestivo saliscendi. Da Costa, infine, risaliamo ad Ör, ove Micaela ci accoglie con una bella merenda da par suo. Rispetto alla mattina la notiamo più solare ed energica, più "lei" insomma... Un provvidenziale SMS di Angelo AngeloeEle che m'invita allo Zeda il giorno successivo mi permette di "cedere il testimone" proprio a Micaela, che viste le condizioni mi sembrava la cosa più giusta da fare... e così è stato. ;)

Grazie a Elena e Giampiero Giansa per la compagnia, l'invito e l'idea "telepatica". :)
Avanti così.

Giansa
Da un po di tempo avevamo in mente un'ascensione al Ruscada con la possibilità di rivedere l'amica Micaela.
 Grazie alla guida di Emiliano che aveva avuto precedenti esperienze in campo con ALE (froloccone) abbiamo compiuto un bel anello di cui ci piace ricordare un particolare: l'eccelso panorama goduto dalla cima, la visita alla bellissima frazione di Costa con la visione delle cime del Gridone imbiancate, nonchè la squisita ospitalità di Micaela. Grazie della giornata! Grazie a tutti!

Hike partners: Poncione, Giansa


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (31)


Post a comment

danicomo says:
Sent 25 April 2017, 20h43
Orfani di froloccone??
Che immagine crepuscolare, tocco ferro per lui.....
Sempre posti splendidi e Micaela, di questi tempi, è di gran moda....
Saluti a tutti e 4....
Daniele

Poncione says: RE:
Sent 25 April 2017, 20h57
Ale si è concesso un weekend diverso (quando ce vò ce vò), mentre per Micaela questa giornata è stata senz'altro importante, anzi spero fondamentale.
Ciao

micaela says: RE:
Sent 25 April 2017, 21h37
Hai indovinato, caro Emiliano, come hanno indovinato i sensibili Giansa: ci voleva proprio la vostra visita per risvegliare bellissimi, profondi sentimenti, ed incitarmi a coronarli con la Zeda l' indomani!
Grazie di cuore a tutti e tre.
Micaela.

Sent 25 April 2017, 21h00
COMPLIMENTI: sempre un vero must il RUSCADA e poi l' incontro con Micaela nel suo nido: che bello!

Cari saluti a Tutti...

Angelo

Poncione says: RE:
Sent 25 April 2017, 21h03
Ciao Angelo.
Cima molto bella e particolare, con profonda diversità tra nord e sud. Il vero "must" è Micaela, a dire il vero. :)

Angelo & Ele says: RE:
Sent 25 April 2017, 21h09
Già... :-)

veget says:
Sent 25 April 2017, 23h21
Che bel giretto!!! Sopratutto aver contribuito a riportare la cara Mic alla Montagna....
Nel frattempo!
Ho cercato di capire se, in una mia al Ruscada, il 04-11-2005 partendo da Verdasio, via Madonna della Segna, ad un certo punto, quel tracciato sia divenuto comune al vostro....Forse si!!!
Anche quello , non scherza....
Bravissimi e Complimenti a tutti!
Ciao. Emy & Company
Eugenio

micaela says: RE:
Sent 26 April 2017, 07h38
Eu, Madonna dela Segna significa che la tua partenza è stata ai Monti di Comino, seguendo in integrale la linea di cresta. Senza toccare Verdasio. E si! raggiungi poi Pescia Lunga, dopo parecchi scoraggianti saliscendi, al bivio del sentiero che sale da Lionza.

veget says: RE:
Sent 26 April 2017, 09h11
Inviato il 26 aprile 2017 alle 09:07
Cara Micaela, era sottinteso che se la partenza l'ho iniziata a Verdasio, prima di passare dalla Madonna della Segna,sono transitato dai Monti di Comino.... Tornando per la medesima via....
Visti gli "scoraggianti saliscendi" la ricordo, come per niente banale, anzi faticosina...... anche per la discesa.Per quel motivo ho scritto "non scherza". Il dislivello segnato allora, era 1300 mt.
Che Bello ricordare "scoperte" oggi attualissime!
Grazie, per le preziose indicazioni, visto che allora non si "usavano" i waiponts, ma bensi le famose cartine "Svizzere" e, attualmente in alcuni casi, la mia memoria fa cilecca...
Ciao Micaela
Eu

micaela says: RE:
Sent 26 April 2017, 09h14
Giusto, Eu! Perdona la mia errata intrusione nel merito: il mio cervello ha fatto cilecca!!!

veget says: RE:
Sent 26 April 2017, 09h49
Cara Micaela, figurati , anzi mi ha fatto piacere, soprattutto perchè , riscontro la tua importante "presenza e vicinanza"
Buona Giornata, seppure se, bagnata...
Eu

micaela says: RE:
Sent 26 April 2017, 09h52
FINALMENTE BAGNATA! Era ora: la natura urlava ACQUA! ACQUA!

veget says: RE:
Sent 26 April 2017, 09h56
Prevedevo questa tua risposta...

Poncione says: RE:
Sent 26 April 2017, 13h25
Ciao Eugenio,
diciamo che il bello della giornata, più che per la camminata in sè (pur stupenda), è stato rivedere pimpante e rinvigorita Micaela.

veget says: RE:
Sent 26 April 2017, 13h30
Ne avrei provato piacere anch'io....Compresa.la gita il giorno successivo con lei & compagnia.
ciao Emiliano

Sent 25 April 2017, 23h24
Mai fatta, Mic!!! Bello vederti ancora in aziun

Poncione says: RE:
Sent 26 April 2017, 13h26
E non è ora di farlo 'sto Ruscada? :)
Avanti, c'è posto.

Ciao Robi

tignoelino says: RE:
Sent 27 April 2017, 17h43
l' ho fatto due volte da Dissimo, eterno

Poncione says: RE:
Sent 27 April 2017, 23h29
Eh, eh!
Eterno, ma forse un po' meno, lo è anche da Costa... a meno che lo si affronti per "direttissima" da qualche assurdo versante sud. :)

GIBI says:
Sent 26 April 2017, 00h06
Complimenti per la salita al Ruscada sempre appagante, per la visita alla Mic che già di per se vale il viaggio in Centovalli e un ringraziamento per avercela anche "ingaggiata" per il giro del giorno successivo allo Zeda !

ciao Giorgio

Poncione says: RE:
Sent 26 April 2017, 13h28
Un bell'insieme di combinazioni ha fatto sì che da una gita singola se ne sviluppasse un'altra, con diversi partecipanti, legate da uno stretto filo...
Ciao Gio

RenatoR says:
Sent 27 April 2017, 13h36
Un caro saluto a Micaela e Poncione. Quando tornate in Ossola?

Poncione says: RE:
Sent 27 April 2017, 13h59
Basta chiedere, caro Renato. :)
Ci sarebbe una Scheggia da togliere, prima o poi... ma anche altro. ;)

Ciao

micaela says: RE:
Sent 27 April 2017, 22h55
Ciao Renato!
Io sono a due passi dall' Ossola. Fammi un fischio: se sono disponibile (mio papà non sta bene) ti raggiungo volentieri...se la tua proposta è "umana"!
Un abbraccio, Micaela.

gbal says:
Sent 28 April 2017, 14h49
Gran bella salita.
Complimenti

Poncione says: RE:
Sent 28 April 2017, 21h23
Grazie Giulio, molto appagante e panoramica.
Ciao

Serzo says: Posso andarci?
Sent 24 May 2018, 20h40
Ciao Emiliano, sabato vorrei replicare questo tuo giro (lo scorso autunno sia da verdasio che da Lionza sono stato respinto dalla nebbia). Ma la guida del Brenna dice che la salita da Or di Costa va fatta nei periodi secchi... Sono indeciso! Hai qualche dritta? Sergio

Poncione says: RE:Posso andarci?
Sent 24 May 2018, 22h17
Ciao Sergio,
credo, ma potrei sbagliarmi, che il Brenna possa riferirsi a qualche salita in "direttissima" da Or da Costa (vedi relazione di Tapio, per intenderci...) al Pizzo Ruscada, perchè il sentiero normale - ad eccezione di un breve ma rognoso traverso esposto in faggeta prima di pigliare il canale per Cortenuovo - non offre particolari insidie. Se segui le marcature, in breve, non dovresti avere problemi...

Serzo says: RE:Posso andarci?
Sent 24 May 2018, 22h21
Ok, ne approfitto per chiederti ancora: ho visto che tu sei passato da Or e poi Serto, mentre ad esempio i Cappef direttamente da Costa e poi Vison. I due sentieri poi si uniscono presso un guado: sono equivalenti, che tu sappia?

Poncione says: RE:Posso andarci?
Sent 24 May 2018, 22h30
Non ho sottomano la cartina, ma credo d'aver capito. Da Costa non si ha l'obbligo di salire ad Or per salire al Ruscada, in effetti... a meno, naturalmente, di voler fare un saluto a Micaela. ;)
I due itinerari s'incrociano nei pressi di un torrente, come scrivi correttamente.
Ciao

Serzo says: RE:Posso andarci?
Sent 24 May 2018, 22h34
Avendo un legamento crociato compromesso e non intendendo operarlo (sarebbe la terza volta...), preferisco il giro diretto da Costa che credo sia più semplice. La visita a Micaela la provo al ritorno (conto di scendere da Saoree) se ho altri 100m nelle gambe! Grazie, Sergio


Post a comment»