COVID-19: Current situation

Monte Madonnino e Monte Reseda


Published by Andrea! , 22 June 2016, 22h32. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:18 June 2016
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1700 m 5576 ft.
Route:18,0 km a/r
Access to start point:Gromo, frazione Ripa (Val Seriana), Bergamo.

Poge:
Parto volentieri con questo nuovo (per me) e bel gruppetto, senza sapere quale sarà la meta. Chiaccherando del più e del meno, arriviamo piacevolmente ai Laghi del Cardeto, dove durante una pausa mi informo dal nostro Grande-Capo-Gita quale sarebbe l'obiettivo di oggi e apro la cartina per dare uno sguardo alla zona.

Il Monte Madonnino, al momento ben visibile davanti a noi, mi lancia lo spunto per fare una piccola variante.
Purtroppo parte del gruppo è già avanti e non riesco ad invitarli a questo "fuori programma", rimane Raffaele che non riesce (e non vuole) sottrarsi alla mia variante. Per pratoni liberi risaliamo alla Costa d'Agnone, dove seguiamo l'ampia dorsale fino ad immetterci sul sentiero che proviene dalla Baita Cernello che ci conduce senza difficoltà in cima al Monte Madonnino.

Scendiamo per il sentierino diretto e ripido verso il Passo Portula, dove incrociamo il resto del gruppo e Lella, impaziente di trovare compagnia per salire alla cima Reseda, il vero obiettivo di oggi. Il cielo non promette nulla di buono ma la cima è vicina e non vogliamo rinunciarci. Qualche goccia di pioggia e un gruppetto di piccoli stambecchi precedono il nostro arrivo in vetta, su cui sostiamo giusto il tempo di dare uno sguardo veloce al mezzo panorama.

Mentre scendiamo inizia a piovere in maniera più decisa e scende anche qualche minuscolo chicco di grandine quindi senza troppe chiacchere imbocchiamo il sentiero per la Baita Cardeto. Al rifugio ci diamo il tempo per uno snack veloce e per osservare il versante sotto il Passo Portula semi imbiancato dalla grandine che abbiamo sfiorato per poco.

Continuiamo la discesa fino a ricompattarci con gli altri e con cui torniamo allegramente alle macchine.

ivanbutti Escursione con tante varianti diverse oggi. Come ha scritto Andrea io, assieme ad altri amici e amiche, sono troppo avanti quando lui decide al momento la variante di salita al Madonnino; così proseguiamo per la Baita Alta di Cardeto dove, come da programma, Aldo ci lascia. Sono le 11.10 e, dopo 2 o 3 gufate micidiali di un local trasferito in Brianza che ci ha predetto acqua per le 11.00, inizia davvero a piovere, azz.. Dura poco e così saliamo al Passo Portula; quando arriviamo il Reseda è avvolto dalle nubi ed allora, attendendo Raffaele ed Andrea, decidiamo di fermarci al Passo e di iniziare a mangiare. Mentre Lella impavida segue Andrea sul Reseda siamo costretti a finire il pranzo in fretta perchè riprende a piovere. Raggiungo per primo Aldo alla baita di Cardeto ma, temendo temporali forti, scendiamo subito. Il guado dei rii ingrossati dalle continue piogge è piuttosto complicato ma in un modo o nell'altro si passa; l'ombrello (poco montanaro ma utile) si alterna tra chiusura ed apertura. Arriviamo all'Azienda Agricola dove ci hanno lasciato parcheggiare (davvero ospitali e gentilissimi) e così, aspettando il resto del gruppo, faccio un pò di acquisti caseari. Mangiamo la torta al parcheggio perchè prima non era stato possibile e ripartiamo per casa. Che dire, visto il meteo penoso abbiam fatto quel che si poteva; sicuramente i posti ed i laghetti meritano una visita in una condizione più favorevole. Intanto speriamo il tempo si sistemi un pò, non se ne può davvero più.

gabri In questo giugno con meteo sempre incerto oggi andiamo in Val Seriana certi di passare comunque una bella giornata magari un po umida. La zona dei Laghi del Cardeto è per me nuova e bella. Inizialmente pure il cielo è quasi azzurro. Finchè non incontriamo un "gufo" che ci preannuncia pioggia e grandine dalle 11. E l'acqua tra torrenti da guadare e zone umide qui già non manca! C'è chi sale al Madonnino, c'è chi taglia verso il rifugio. Noi non ci facciamo scoraggiare più di tanto quando alle 11 puntuale la maledizione del gufo si avvera e saliamo verso il Passo della Portula dove tutto sembra azzurro! La reginetta Suni viene subito riconosciuta da Antonella, una mia amica virtuale su fb ed è la giusta occasione per una conoscenza reale e una foto ricordo con Suni. Raggiunto il Passo della Portula decidiamo per la sosta pranzo in zona semiriparata ma dobbiamo alzare i tacchi prima del previsto visto le nuvole e le goccie d'acqua. La discesa è un po più umida della salita ma non guasta in nessun modo l'umore. Arriviamo al parcheggio per finalmente tagliare e mangiare in allegria la torta che Beppe oggi ha portato purtroppo a spasso tutto il giorno e concludere in bellezza questa bella escursione. Un grazie a tutti per la piacevole giornata un grazie speciale a Suni come sempre perfetta compagna di escursione.

beppe Piacevole giornata alla faccia di questo tempo molto piovoso ,grazie a tutti per la piacevole compagnia .  



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
18 Jun 16
Laghi di Cardeto · grandemago

Comments (4)


Post a comment

Sent 23 June 2016, 08h16
Che forza che siete, e che torta, la chiamerei
la rosa dei venti
complimenti
Luciano

Andrea! says: RE:
Sent 23 June 2016, 21h39
Grazie.
Bel gruppetto, variegato e divertente ... poi la "famosa" torta finale ... delizia.
A.

igor says:
Sent 23 June 2016, 20h38
Mega giro ! Bello !!!

Andrea! says: RE:
Sent 23 June 2016, 21h31
Grazie, prima o poi dovresti farti un giretto in Orobie.
Andrea


Post a comment»