COVID-19: Current situation

Cime Biolley 1986 m e Bracca 1925 m


Published by cristina , 25 November 2015, 10h13. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:22 November 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1 days
Route:Traversella-Rifugio Piazza-Alpe Lasas-Baite Pinacrosa-Bivacco Chiaromonte-Cima Biolley e Cima Bracca
Access to start point:Autostrada Torino-Aosta uscita Ivrea. Seguire per Castellamonte fino al bivio per la Valchiusella. Arrivati a Traversella, traversare il pase, posteggio dopo la chiesa.
Maps:IGC N. 9 Ivrea-Biella-Bassa Val d'Aosta 1:50.000

Valchiusella, questa sconosciuta…mai stati da queste parti. Conosciamo Traversella per averne sentito parlare da chi arrampica e il Sentiero delle Anime.

Lasciata l’auto nel posteggio dopo la chiesa del paese, imbocchiamo la strada asfaltata per i rifugi Piazza e Chiaromonte. Poco dopo inizia il Sentiero delle Anime, coperto interamente di foglie, tanto che si fa fatica a vedere dove si mettono i piedi.

Veloce divagazione al Rifugio Piazza, poi, ripreso il sentiero per il Rifugio Chiaromonte raggiungiamo l’alpe Lasas. Proseguiamo ora alternando tratti più tranquilla a ripide salite fino al bivio che indica ancora 25 minuti per l’Alpe Chiaromonte. Un lungo traverso in leggera discesa e finalmente siamo al bivacco. Anche oggi tira una bella arietta. Facciamo una sosta per scambiare qualche info con il signore che ci precedeva, ci dà qualche suggerimento su escursioni future dopo di che ripartiamo per la nostra meta. Raggiungiamo il colletto dove arriva il sentiero da Quincinetto e da qui per facile cresta raggiungiamo la Cima Biolley. Chiamarla cima è una parola grossa, da lontano potrebbe sembrare…aveva più una faccia da cima la punta successiva, però il triangolino con il nome della cima è qui, per cui…

Breve sosta e poi rientro passando da Cima Bracca, anche questa giusto perché abbiamo il GPS abbiamo capito che era lei! Al colletto proseguiamo per cresta raggiungendo un grosso ometto, potrebbe essere una cima? Macché è solo un punto quotato! Scendiamo a vista al Bivacco Chiaromonte dove facciamo una veloce sosta pranzo, il vento non cessa e il sole se n’è andato! Anzi poco fa sembrava anche che sul biellese stesse piovendo!

Ritorniamo all’Alpe Lasas dove proseguiamo per Traversella lungo la strada sterrata/asfaltata.

Positivo il primo approccio con la Valchiusella, serve solo una cartina più aggiornata!


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Menek says:
Sent 25 November 2015, 10h22
Posto interessante...

cristina says: RE:
Sent 25 November 2015, 10h45
Sicuramente merita

Andrea! says:
Sent 25 November 2015, 14h13
Bravi.

Io ho una carta della Valchiusella della serie "MU Edizioni". Mi sembra abbastanza buona.

Anche a me ha "intrigato" la Val Chiusella, peccato che come il Biellese spesso è nella nebbia.
A.

cristina says: RE:
Sent 25 November 2015, 14h27
Infatti sul biellese era parecchio brutto noi schivati per poco!

Stavamo prendendo una cartina al rifugio Piazza ma era 1:20.000 e c'era solo quella zona. Alla parete ne avevano una a 1:25.000 penso proprio della MU Edizioni, sembrava buona. Speravamo in Fraternali...

Ciao Cri

stefi says:
Sent 26 November 2015, 17h32
Ciao, il grosso ometto che avete raggiunto al ritorno è la Punta Vallone il cui punto sulla vostra traccia gps è quotato 2142 m; questa punta, nominata sulla cartina che ho io de "L'escursionista & Monti", si trova sulla dorsale per la Punta Cavalcurt e Cima di Bonze. Noi, quando siamo stati lì due settimane prima, non l'abbiamo salita perché abbiamo in programma di passarla salendo alla Bonze.
.....Avete fatto una cima in più!...e senza saperlo...!
Buona montagna.

cristina says: RE:
Sent 27 November 2015, 08h53
Con quell'omettone il dubbio che fosse una cima l'avevamo ma il GPS non riportava nulla. Sulla carta che abbiamo è meglio stendere un velo pietoso!

Mannaggia non ho preso il sasso. Io come ricordo prendo sempre un sassolino dalle cime nuove, vorrà dire che torneremo per fare i giro che suggerisci, che per altro ci aveva suggerito anche il signore incontrato al bivacco. Per noi era tutto nuovo per cui una cosa valeva l'altra!

Buona montagna anche a te.

Ciao Cri


Post a comment»